EXPATS – STAGIONE 1 – FINALE SPIEGATO – Perché Margaret rimane a Hong Kong?

Dopo tutto il crepacuore e il dolore, “Expats” finisce con Margaret, Hillary e Mercy che finalmente si affrontano e affrontano le complesse situazioni e sentimenti che esistono tra loro. Margaret si prepara a partire per gli Stati Uniti con la sua famiglia, ma prima di partire fissa un incontro con Mercy. Sono passati alcuni mesi da quando Mercy ha scoperto di essere incinta e ha deciso di tenere il bambino. Tuttavia, ciò influisce sulla sua relazione con la sua ragazza, che è ancora agli inizi. Per Hillary, tornare a casa e incontrare suo padre la porta al punto in cui finalmente affronta l’odio che prova per lui per quello che ha fatto a lei e a sua madre tanti anni fa. Le conseguenze dei loro sentimenti e delle loro azioni finalmente li raggiungono.

Perché Margaret non va in America con la sua famiglia?
Perdere un figlio è una cosa inimmaginabile, ma alla fine una persona deve andare avanti, se non per se stessa, almeno per le altre persone nella sua vita. Per Margaret, la perdita del figlio più giovane, Gus, è qualcosa che non potrà mai superare. Se Gus fosse morto, forse avrebbe trovato la forza per andare avanti. La chiusura le avrebbe permesso di uscire dal guscio che si era creata. Ma è il non sapere che la tormenta. Pensa costantemente a dove potrebbe essere Gus e spera, contro ogni speranza, di poterlo trovare un giorno. È questa speranza che la mantiene a Hong Kong, anche quando il resto della sua famiglia ha deciso di trasferirsi altrove.
La famiglia di Margaret si è trasferita a Hong Kong quando suo marito, Clarke, ha ottenuto una promozione, ma questo trasferimento è stato temporaneo. Non sarebbero dovuti rimanere lì per più di qualche anno. In effetti, avrebbero dovuto tornare presto, ma poi Gus è scomparso e tutto è crollato addosso a Margaret. Ogni volta che Clarke parlava di partire per gli Stati Uniti, rifiutava con veemenza, dicendo che lasciare Hong Kong avrebbe significato abbandonare Gus.
Alla fine, tuttavia, Margaret è costretta a considerare ciò che ha di fronte. Quando Gus è scomparsa, ha perso il suo unico figlio, ma gli altri due figli hanno perso la madre. Non è mai più stata del tutto lì e questo ha iniziato a influenzare la sua famiglia. Dopo averci pensato a lungo, ha deciso di lasciare Hong Kong, se non per se stessa, almeno per i suoi figli, ma proprio mentre stava per salire sull’aereo, i suoi piedi le sono venuti meno. Si rese conto che non poteva lasciare Hong Kong proprio adesso, anche se sua figlia la odiava per questo e anche se questo avrebbe potuto significare la fine del suo matrimonio.
Alla fine, non è la speranza di Margaret a trattenerla a Hong Kong; è il semplice fatto che Gus è ancora lì. Sente che è ancora da qualche parte per le strade di Hong Kong e, se se ne va, lui si perderà per sempre in questo paese straniero, abbandonato da sua madre. Essere nel suo stesso paese dà a Margaret un senso di conforto perché lei e Gus sono ancora vicini. Se se ne andasse, direbbe effettivamente a se stessa e al mondo che è pronta a dimenticare Gus, il che è impossibile per lei.

Margaret perdona la misericordia?
Ci sono molte cose con cui Margaret deve fare pace. Mentre fatica ad accettare che Gus se n’è andato per sempre e che lei potrebbe non riaverlo mai più, trova più facile accettare che la colpa di Mercy in questa faccenda non la renda necessariamente una persona cattiva. Mercy non ha mai voluto che Gus si perdesse. Sì, era disattenta e avrebbe dovuto essere più attenta, ma questo non significa che abbia perso intenzionalmente il bambino. Non c’era malizia nel suo cuore, nessun pensiero malvagio riguardo al fatto di far del male al ragazzo. Quello che è successo è stato un incidente e, alla fine, Margaret lo accetta.
Dopo aver scoperto che Mercy è incinta, Margaret la contatta e i due fanno una chiacchierata in cui chiariscono i loro sentimenti. Margaret rivela che la sua famiglia sta lasciando gli Stati Uniti, mentre Mercy si scusa con lei, affermando quanto si è odiata dopo quello che è successo con Gus. Ormai Margaret ha avuto molto tempo per pensare. Ha preso in considerazione diversi scenari e ha persino rintracciato quelli che considerava sospetti nel tentativo di ottenere qualche indizio su quello che è successo a suo figlio.
In tutto questo, ha anche avuto tempo per riflettere su se stessa ed è arrivata alla conclusione che Mercy non è del tutto responsabile della scomparsa di Gus. Ora che Mercy diventerà lei stessa madre, Margaret si sente più compassionevole per la ragazza. Sa che Mercy deve essere perseguitata dagli eventi di quel giorno, e non vuole che Mercy porti avanti la cosa quando suo figlio verrà al mondo. Anche se non può fare molto per suo figlio, Margaret può almeno dare al figlio di Mercy questo: una madre che non è impantanata dal senso di colpa e può amarli liberamente senza pensare a come ha incasinato le cose per il figlio di qualcun altro. Alla fine, il primo atto di lasciarsi andare di Margaret arriva con il perdono della Misericordia.

Mercy dà suo figlio a Hillary o Margaret?
Sentendosi responsabile della perdita di Gus, Mercy sente di dover qualcosa a Margaret per averle portato via una parte così importante della sua vita. Si sente in colpa per aver rovinato la vita di qualcuno e, senza alcun segno di Gus, non sa come fare ammenda con Margaret, non importa quanto lo voglia. Allo stesso modo, ha un impatto anche sulla vita di Hillary, anche se le cose sono un po’ complicate in questa materia. Anche se sapeva che David era sposato con Hillary, Mercy aveva una relazione con lui. La sua gravidanza ha messo fine a ogni possibilità che Hillary e David si riconciliassero.
Ad un certo punto, Mercy si offre di rinunciare a suo figlio (anche se non è chiaro con chi stia parlando poiché la conversazione continua a ruotare tra lei, Margaret e Hillary). Se vuole darlo a Margaret, è perché sente che equilibrerebbe le cose tra loro. Un bambino per un bambino – anche se non riporterà indietro Gus, forse aiuterebbe a riempire quel vuoto nella vita di Margaret dando a Mercy lo stesso dolore, anche se in un contesto completamente diverso. Margaret rifiuta questa offerta, conoscendo lo stato d’animo di Mercy e sapendo anche che niente, nemmeno i suoi stessi figli, può riempire lo spazio lasciato da Gus. Non sarebbe uno scambio equo e per miglia, e l’offerta di Mercy non ha senso per lei.
Forse Mercy estende questa offerta a Hillary, visto che ha rotto il suo matrimonio e, alla radice di ciò, c’era l’incapacità di Hillary di avere un figlio. Ma del resto Hillary non ha mai veramente voluto un figlio. Anche se stava cercando di averne uno con David, era perché si aspettava un figlio da lei. I suoi genitori se lo aspettavano, suo marito se lo aspettava, e ad un certo punto Hillary si convinse che anche lei lo voleva. Ma quando, dopo tutto, ciò non le accade, decide di lasciar andare questo pensiero. Sebbene Mercy le offra suo figlio, Hillary sa quanto sarebbe impossibile per entrambe le parti.
Anche se Mercy potrebbe avere voglia di rinunciare al bambino adesso, probabilmente cambierà idea più tardi. Per quanto riguarda Hillary, la bambina sarebbe stata un costante ricordo del tradimento di suo marito, e lei non poteva convivere con quello. Quindi, anche se perdona Mercy per aver avuto una relazione con suo marito e sostiene la sua nuova vita di madre, è improbabile che accetti l’offerta di Mercy di tenere suo figlio come suo.

Translate »