FOR ALL MANKIND

      For All Mankind Main Title
For All Mankind (2019) on IMDb
for all mankind

FOR ALL MANKIND

Immagina un mondo in cui la corsa allo spazio globale non sia mai finita. Questa emozionante interpretazione della storia "what if" di Ronald D. Moore (Outlander, Battlestar Galactica) mette in luce la vita ad alto rischio degli astronauti della NASA e delle loro famiglie.

GUARDA LA SERIE SU APPLETV+
Guarda su Apple TV

STAGIONI 4
STATO Continua
PRIMA MESSA IN ONDA 1 novembre 2019
RETE AppleTV+
DURATA MEDIA EPISODI 61 minuti
GENERI Dramma Fantascienza
PAESE ORIGINARIO Stati Uniti d’America
LINGUA ORIGINALE Inglese
POSIZIONE GEOGRAFICA Marte
PERIODO DI TEMPO Anni ’60 Anni ’70 Anni ’80 Anni ’90 2000
TIPO O FORMATO TV Dramma basato su una storia

AWARDS

Primetime Creative Arts Emmy Awards

Outstanding Innovation in Interactive Programming (2021)

Saturn Awards

Best Fantasy Television Series (2021)

Producers Guild of America Awards
OGA Innovation Award (2022)

 

CAST

ATTORI E PERSONAGGI

Joel Kinnaman nel ruolo di Edward Baldwin
Michael Dorman nel ruolo di Gordo Stevens (stagioni 1–2)
Sarah Jones nel ruolo di Tracy Stevens (stagioni 1–2)
Shantel VanSanten nel ruolo di Karen Baldwin
Jodi Balfour nel ruolo di Ellen Wilson (nata Waverly)
Wrenn Schmidt nel ruolo di Margo Madison
Sonya Walger nel ruolo di Molly Cobb (stagione 2-presente; stagione ricorrente 1)
Krys Marshall nel ruolo di Danielle Poole (stagione 2-presente; stagione ricorrente 1)
Cynthy Wu nel ruolo di Kelly Baldwin (stagione 2-presente)
Casey W. Johnson nel ruolo di Danny Stevens (stagione 2-presente)
Mason Thames nel ruolo del giovane Danny Stevens (stagione 1 ricorrente)
Coral Peña come Aleida Rosales (stagione 2-presente)
Olivia Trujillo nel ruolo dell’adolescente Aleida Rosales (stagione 1 ricorrente)
Edi Gathegi come Dev Ayesa (stagione 3)

Ricorrenti
Chris Bauer nel ruolo di Deke Slayton (stagione 1)
Colm Feore nel ruolo di Wernher von Braun (stagione 1)
Eric Ladin nel ruolo di Gene Kranz (stagione 1)
Michael Harney nei panni di Jack Broadstreet (stagione 1), un conduttore di telegiornali.
Dan Donohue nel ruolo di Thomas O. Paine (stagioni 1–2)
Arturo Del Puerto nei panni di Octavio Rosales (stagione 1), un immigrato messicano senza documenti che si stabilisce a Houston con sua figlia Aleida.
Ben Begley nel ruolo di Charlie Duke (stagione 1)
Rebecca Wisocky nel ruolo di Marge Slayton (stagione 1)
Meghan Leathers nei panni di Pam Horton, una barista.
Chris Agos come Buzz Aldrin (stagione 1)
Ryan Kennedy nel ruolo di Michael Collins (stagione 1)
Noah Harpster nel ruolo di Bill Strausser, un controllore di missione.
Nick Toren nel ruolo di Tim “Bird Dog” McKiernan
Daniel Robbins nel ruolo di Hank Poppen (stagione 1)
Dave Power nei panni dell’astronauta Frank Sedgewick, il pilota del modulo di comando dell’Apollo 15.
Spencer Garrett nel ruolo di Roger Scott (stagione 1; stagione ospite 2)
Teddy Blum e Tait Blum nei panni di Shane Baldwin (stagione 1), il figlio di Ed e Karen Baldwin.
William Lee Holler e Zakary Risinger nei panni di Jimmy Stevens (stagione 1), il figlio di Gordo e Tracy Stevens.
David Chandler nel ruolo del vecchio Jimmy Stevens (stagione 2)
Teya Patt nei panni di Emma Jorgens, receptionist di MSC nella prima stagione e nuova assistente di Margo nella seconda.
Krystal Torres come Cata (stagione 1)
Nate Corddry nei panni di Larry Wilson, un ingegnere della NASA e l’eventuale marito di Ellen.
Dan Warner nei panni del generale dell’aeronautica Arthur Weber (stagione 1), collegamento militare con la NASA.
Lenny Jacobson nei panni di Wayne Cobb, il marito artista fumatore di marijuana di Molly.
Edwin Hodge nei panni di Clayton Poole (stagione 1), il marito di Danielle.
Tracy Mulholland nei panni di Gloria Sedgewick (stagione 1), la moglie di Frank Sedgewick.
Wallace Langham nei panni di Harold Weisner (stagione 1), l’amministratore della NASA nell’amministrazione di Ted Kennedy.
Leonora Pitts nei panni di Irene Hendricks, la prima donna direttrice di volo .
James Urbaniak nel ruolo di Gavin Donahue (stagione 1)
Megan Dodds nei panni di Andrea Walters (stagione 1; stagione 2 ospite), conduttrice di notizie.
John Marshall Jones nel ruolo del generale dell’aeronautica Nelson Bradford (stagione 2), collegamento militare con la NASA.
Michael Benz nel ruolo del pilota di Pathfinder Gary Piscotty (stagione 2)
Michaela Conlin nei panni di Helena Webster (stagione 2), pilota e astronauta dei marine. [9]
Tim Jo come Steve Pomeranz (stagione 2)
Charlie Schlatter nei panni di Paul Michaels (stagione 2), un conduttore di notizie.
Linda Park come Amy Chang (stagione 2)
Scott Michael Campbell nei panni di Alex Rossi (stagione 2), comandante della base lunare di Jamestown.
Kayla Blake nel ruolo del dottor Kouri (stagione 2)
Ellen Wroe nel ruolo di Sally Ride (stagione 2)
Alex Akpobome nel ruolo di Paul DeWeese (stagione 2)
Daniel David Stewart come Nick Corrado (stagione 2)
Connor Tillman nei panni di Vance Paulson (stagione 2), capo del distaccamento dei marine a Jamestown.
Zac Titus come Charles Bernitz (stagione 2)
Andre Boyer come Jason Wilhelm (stagione 2)
Chris Cortez nel ruolo di Steve Lopez (stagione 2)
Jeff Hephner nei panni di Sam Cleveland (stagione 2), il secondo marito di Tracy.
Piotr Adamczyk nei panni di Sergei Nikulov (stagione 2), un ingegnere sovietico della squadra Apollo-Soyuz.
Josh Duvendeck nel ruolo di Nathan Morrison (stagione 2)
Alexander Sokovikov nel ruolo di Rolan Efimovitch Baranov (stagione 2)

Ronald D. Moore (Creator), Matt Wolpert (Creator), Ben Nedivi (Creator), Meera Menon, Allen Coulter, John Dahl, Seth Gordon

Creatori/ Registi

Ronald D. Moore, Ben Nedivi, Matt Wolpert, Stephanie Shannon, Nichole Beattie

Screenwriter

Jeff Russo

Music

Stephen McNutt, Ross Berryman

Cinematography

Sony Pictures Television, Tall Ship Productions. Distributor: Apple TV+

Producer

Country : U.S.A.

TRAMA

About

FOR ALL MANKIND

For All Mankind è una serie televisiva in streaming di fantascienza americana creata e scritta da Ronald D. Moore, Matt Wolpert e Ben Nedivi e prodotta per Apple TV +.
La serie drammatizza una storia alternativa che descrive “cosa sarebbe successo se la corsa allo spazio globale non fosse mai finita” dopo che l’Unione Sovietica è riuscita nel primo sbarco sulla Luna con equipaggio davanti agli Stati Uniti.
La serie vede protagonisti Joel Kinnaman nel ruolo principale dell’astronauta della NASA Edward Baldwin, con Michael Dorman, Wrenn Schmidt, Shantel VanSanten, Sarah Jones, Jodi Balfour, Michael Harney e Colm Feore che compaiono in ruoli secondari.
La serie presenta personaggi storici tra cui i membri dell’equipaggio dell’Apollo 11 Neil Armstrong, Buzz Aldrin e Michael Collins, lo scienziato missilistico Wernher von Braun e il presidente Richard Nixon.
Seth Gordon ha diretto i primi due episodi della prima stagione. For All Mankind è stato presentato in anteprima il 1 ° novembre 2019 ed è stato rinnovato da Apple TV + nell’ottobre 2019 per una seconda stagione, che è stata presentata in anteprima il 19 febbraio 2021.
A dicembre 2020, in vista della premiere della seconda stagione, la serie è stata rinnovata per una terza stagione.

La prima missione con equipaggio sulla Luna durante la corsa allo spazio alla fine degli anni ’60 fu un successo per la NASA e gli Stati Uniti.
Questo dramma pone la domanda: “E se la corsa allo spazio non fosse mai finita?”
In una linea temporale alternativa, un cosmonauta sovietico, Alexei Leonov, diventa il primo essere umano ad atterrare sulla Luna. Questo risultato devasta il morale della NASA, ma catalizza anche uno sforzo americano per recuperare il ritardo.
Con l‘Unione Sovietica che enfatizza la diversità includendo una donna negli sbarchi successivi, gli Stati Uniti sono costretti a tenere il passo, addestrando donne e minoranze che erano in gran parte escluse dai primi decenni di esplorazione spaziale statunitense.

Il finale della terza stagione di ‘For All Mankind’, intitolato ‘Stranger In A Strange Land’, si apre con uno sguardo all’arrivo dell’astronauta nordcoreano su Marte. Dopo aver trascorso un po ‘di tempo in isolamento, Danielle e Kuznetsov arrivano vicino alla sua navicella spaziale per raccogliere un sistema di attracco necessario per il loro viaggio di ritorno sulla Terra. Danielle e Kuznetsov portano con sé anche l’astronauta nordcoreano alla loro base. Nel frattempo, Kelly è incinta di pochi mesi e deve arrivare sulla Terra o rischiare di perdere il suo bambino.
Alla Casa Bianca, il fiasco su Marte e la rivelazione della sua sessualità aumentano le pressioni su Ellen affinché si dimetta da Presidente. A Houston , Margo apprende da Lenara Catiche di essere indagata. Catiche offre a Margo protezione sovietica, ma Margo rifiuta. Catiche rivela che Aleida Rosales è quella che parla all’FBI dei legami di Margo con l’Unione Sovietica. Tuttavia, Margo incoraggia Aleida a concentrarsi sulla ricerca di una soluzione per riportare i propri astronauti sulla Terra.
Karen parla con Molly Cobb e chiede consigli sulla sua vita professionale. Successivamente, Karen rivela a Dev Ayesa che il consiglio di amministrazione di Helios le ha chiesto di assumere la carica di CEO. Dev reagisce male alla notizia e cerca di scatenare una ribellione tra i dipendenti. Tuttavia, Karen si affretta a fermare la rivolta. Su Marte iniziano i preparativi per il viaggio di ritorno degli astronauti. Tuttavia, date le condizioni di peso dell’MSAM, solo un pilota e Kelly possono essere trasportati sulla Phoenix. Nel frattempo, Jimmy e i suoi amici stanno per creare problemi al Johnson Space Center.

Nell’episodio, la gravidanza di Kelly pone un grave problema a Ed Baldwin e al personale di terra della NASA, che stanno cercando di salvare i loro astronauti. Gli astronauti decidono di restare indietro e inviare solo Kelly sulla Terra poiché l’MSAM non può sostenere il peso di nove persone. La NASA e Helios lavorano insieme e creano un piano che richiede a Kelly di salire a bordo della Fenice che orbita intorno a Marte. Il veicolo spaziale ha abbastanza energia per raggiungere la Terra.
Alla fine, Ed pilota l’MSAM e lancia Kelly in orbita, che riesce ad arrivare sana e salva a Phoenix nonostante i pericoli della manovra. Tuttavia, il viaggio di ritorno di Kelly sulla Terra non è raffigurato e il suo destino rimane sconosciuto fino agli ultimi momenti dell’episodio. Più tardi, gli spettatori vedono Kelly e il suo neonato che guardano fuori da una finestra il cielo notturno. La scena conferma che Kelly è tornata sana e salva sulla Terra. Inoltre, anche il suo bambino è sano e la coppia sta aspettando il ritorno di Ed e degli altri.

Nell’episodio, Ed Baldwin intraprende un’altra pericolosa missione. Fa volare il MSAM portando Kelly in orbita. Tuttavia, il MSAM ha solo energia sufficiente per spingere Kelly vicino all’orbita. Dopo che l’obiettivo è stato raggiunto, l’MSAM non ha abbastanza energia per eseguire un atterraggio affinché Ed possa tornare in superficie in sicurezza. La missione sembra suicida, ma Ed è rassegnato a correre il rischio per salvare la vita di sua figlia e suo nipote.
Ed richiede l’aiuto di Molly Cobb per eseguire il difficile atterraggio. Molly ordina a Ed di concentrarsi sull’orizzonte e di attendere il momento preciso per eseguire una caduta libera che assicurerà che si schianti sulla superficie in sicurezza. Tuttavia, quando Ed cerca di eseguire la caduta libera, l’MSAm prende fuoco, rendendogli difficile la sopravvivenza. Tuttavia, Ed emerge vivo dalle macerie. Negli ultimi istanti dell’episodio, Ed e gli altri astronauti iniziano a formare una colonia su Marte. Ora devono aspettare alcuni anni prima che Sojourner-2 li riporti sulla Terra.

Nell’episodio, Jimmy arriva al Johnson Space Center con i suoi amici anti-NASA. Tuttavia, Jimmy si rende presto conto che il gruppo sta pianificando qualcosa di sinistro. Prima che Jimmy possa avvertire qualcuno, viene messo fuori combattimento dal gruppo. Alla fine, Karen trova Jimmy all’interno di un furgone. Quando libera Jimmy, Karen si rende conto che il furgone è pieno di esplosivi. Il gruppo fa scattare gli esplosivi prima che Karen abbia la possibilità di allertare la sicurezza. Di conseguenza, fuori dal Johnson Space Center si verifica una massiccia esplosione che scuote il controllo della missione della NASA.
Karen è vicina all’esplosione e muore nell’esplosione. Molly aiuta a salvare i sopravvissuti all’interno del Johnson Space Center mentre Aleida cerca Margo. Quando Aleida arriva nell’ufficio di Margo, è stato distrutto. Il corpo di Margo non si vede da nessuna parte e si presume che sia morta. Un articolo di giornale in seguito rivela che Molly è morta mentre salvava i sopravvissuti all’esplosione della bomba.
Negli ultimi momenti dell’episodio, la scena va avanti fino al 2003. Si scopre che Margo è viva. La sua situazione è giustapposta a quella di Sergei, che si sta adattando alla vita in America. Nel frattempo, Margo è probabilmente in Russia. Margo doveva essere arrestata per la sua alleanza con l’Unione Sovietica e per aver condiviso con loro i progetti dei motori della NASA. Sebbene Margo abbia rinunciato ai progetti per salvare la vita di Sergei , è improbabile che sarebbe sfuggita alle indagini dell’FBI e al successivo arresto. Quindi, Margo probabilmente ha preso l’aiuto di Catiche e ha disertato in Russia. Di conseguenza, l’esplosione della bomba è stata utilizzata per fingere la sua morte negli Stati Uniti.

"Trae il massimo dal suo budget (...) La sua produzione e il design dei costumi si evolvono per adattarsi ai tempi che cambiano e la sua bella regia brilla più luminosa nello spazio"

Caroline Framke Variety

PAROLE CHIAVE : LUNA - NASA - POLITICA GUERRA FREDDA - DISTOPIA - GUERRA - SPAZIALE - ATTERRAGGIO SULLA LUNA - STORIA ALTERNATIVA - ASTRONAUTA - CORSA ALLO SPAZIO - COLONIA LUNARE

Listen on Apple Music
Translate »