FURIES

ALIAS: A Fúria de Paris -Furias

Furies (2024) on IMDb

FURIES

Una giovane donna determinata a vendicare la morte del padre finisce nella rete della Furia, la giustiziera della malavita parigina.

CLICCA QUI - GUARDA QUESTA SERIE TV SU NETFLIX

FURIES

STAGIONI 1
STATO Continua
PRIMA MESSA IN ONDA 1 marzo 2024
RETE Netflix
DURATA MEDIA EPISODI 45 minuti
GENERI Avventura Romanzo giallo
PAESE ORIGINARIO Francia
LINGUA ORIGINALE francese

PERSONAGGI

Una giovane Lyna torna a casa per festeggiare il suo compleanno con i suoi genitori, ma la situazione si trasforma in un bagno di sangue quando suo padre viene ucciso a colpi di arma da fuoco e sua madre viene ricoverata in ospedale, senza mai più riprendersi completamente. I poliziotti dicono a Lyna che l’omicidio è stato compiuto dal Fury, ma poiché nessuno sa chi sia il Fury, non possono farci nulla. Invece, si concentrano su Lyna e la considerano sospettata in tutta la faccenda. La mandano in prigione, dove trascorre i prossimi mesi della sua vita allenandosi mentalmente e fisicamente per trovare e uccidere la Furia.
Quando Lyna esce di prigione, trova il modo di trovare Furia, ma quando finalmente la incrocia, scopre che c’è molto di più nella storia di quanto avesse immaginato in precedenza. Ciò che lo rende ancora più interessante è che ha a che fare con Lyna e la verità sui suoi genitori. È solo quando conosce il suo passato che può trovare le risposte al suo futuro.

Perché Selma uccide Driss?
Gli eventi in “Furies” potrebbero essere iniziati con l’omicidio del padre di Lyna, ma gli eventi sono stati messi in moto molto prima, spinti dalle azioni di Selma e Driss, il vero padre di Lyna. Anni prima, Driss aveva sfidato l’autorità dell’Olimpo e aveva cercato di smantellarli e costruire un impero tutto suo. Bisognava però fermarlo, e la responsabilità ricadeva sulla Furia, Selma. Sebbene potesse uccidere chiunque altro al mondo, non poteva uccidere suo fratello. Quindi, invece di piantargli una pallottola, lo tenne prigioniero, lontano dall’Olimpo.
Ci vogliono anni, ma Driss finalmente ottiene ciò che vuole. Non solo provoca una guerra tra i Padrini dell’Olimpo, ma va anche nella tana del loro drago, mettendo le mani sul loro denaro e sul loro oro, nonché su tutti i loro segreti. Vuole usare la loro tecnologia per trovare sua moglie, Kahina, che lo ha tradito anni fa, ma prima che possa farlo, Lyna e Selma lo inseguono. Dopo tanto spargimento di sangue e giochi mentali, il treno dell’Olimpo viene fermato e Lyna corre dietro a suo padre, cercando di fermarlo. Gli spara mentre sta scappando e, all’insaputa, gli spara mortalmente.
Più tardi, Selma trova Driss seduto su una panchina del parco, dove andava da bambino. Questa volta Selma sa che dovrà fare qualcosa di permanente per suo fratello. Mentre lei considera di ucciderlo o di lasciarlo andare (quest’ultima è una possibilità molto scarsa), lui rivela che la sua decisione non ha importanza perché sta già morendo. È stato colpito allo stomaco e ha già perso molto sangue. Tuttavia, non vuole morire per mano di sua figlia. Inoltre, non vuole che Lyna conviva con il fatto di aver ucciso suo padre. Per salvarla da quella tortura, Driss chiede a Selma di ucciderlo, e lei lo obbliga, ponendo fine alla loro faida di tutti questi anni e salvando l’Olimpo.

Lyna ritrova sua madre?
Anni fa, se qualcuno avesse chiesto perché Driss stesse cercando l’Olimpo, lo avrebbero attribuito alla sua ambizione, e sarebbe stato vero. Ora, però, non si tratta solo di essere l’uomo più potente del mondo criminale di Parigi. Si tratta anche di ritrovare sua moglie, che è scappata anni fa dopo che era stato rivelato che lo aveva tradito.
Quando Driss incontrò Kahina, non aveva idea che fosse una poliziotta sotto copertura. Il suo compito era infiltrarsi nell’Olimpo e aiutare a sconfiggere il sindacato criminale. Tuttavia, finì per innamorarsi di Driss e insieme ebbero una figlia, Lyna. Ma poi, la verità sulla famiglia di Kahina, che contava generazioni di persone in servizio nelle forze di polizia, venne alla luce. Era uno scandalo perché Kahina non aveva ingannato solo Driss ma anche sua sorella Selma, la Furia, che avrebbe dovuto tenere gli occhi aperti per tali minacce.
La rivelazione di Kahina fece sì che Olympus mettesse in dubbio la professionalità di Selma e la sua capacità di servire come Furia. Per mostrare loro che era all’altezza del compito, rintracciò la famiglia di Kahina e li uccise tutti. Tuttavia, lo ha attribuito a Driss in seguito. Nel frattempo, Kahina era già nel vento. Nessuno sapeva dove fosse andata o se fosse più viva. Driss non ha mai dimenticato il tradimento di sua moglie e sapeva che l’unico modo per trovarla era avere accesso alla tecnologia che gli avrebbe permesso di cercare qualsiasi persona e ottenere informazioni su di lei. Solo l’Olympus aveva accesso a questa tecnologia, motivo per cui ha attaccato il loro treno.
Alla fine, Driss viene ucciso e muore senza rivedere sua moglie. Tuttavia, ora Lyna ha un modo per trovare sua madre e chiarisce che la cercherà. Selma le ricorda che non potrà farcela da sola, ma con le risorse dell’Olimpo e della Furia il compito le diventerà molto più facile. Assicura a Lyna che la aiuterà a trovare Kahina, ma considerando quanto Selma ha già mentito a Lyna, soprattutto riguardo ai suoi genitori, non si può fare a meno di chiedersi quanta verità ci sia nelle parole di Selma. Qualunque siano le intenzioni di Selma, è chiaro che Lyna non si fermerà finché non troverà sua madre. E prima o poi scoprirà tutta la verità.

Chi è Damocle?
Mentre Selma e Lyna sono impegnate a cercare di fermare Driss, per Olympus si presenta un altro grosso problema. Quando le Furie tornano con il loro rapporto sull’intera faccenda, scoprono che tutti i Padrini sono stati uccisi. Sono tutti morti, il che è piuttosto scioccante perché significa che adesso c’è qualcun altro nel gioco. Se Driss se n’è andato, chi potrebbe essere?
Riavvolgendo un po’, arriviamo al punto in cui l’Olympus aveva perso ogni speranza nelle Furie e aveva deciso di chiedere aiuto esterno per affrontare Driss. Chiedono i servizi di Damocle, che gestisce un’organizzazione internazionale di assassini altamente qualificati chiamati a svolgere lavori importanti, come assassinare persone importanti. Non bisogna interferire con loro perché non accettano mai pagamenti in contanti. Piuttosto, tornano quando vogliono e chiedono quello che vogliono, e la persona che li ha assunti deve darglielo, senza fare domande.
Quando Selma scoprì che l’Olimpo aveva ingaggiato Damocle, si chiese quanto avrebbero dovuto essere disperati per farsi una cosa del genere. Alla fine, le sue paure si dimostrano corrette quando scopre che l’intero gruppo è stato ucciso da Damocle. È chiaro che quando l’Olimpo li chiamò in aiuto, Damocle lo vide come un segno di debolezza e, invece di aiutare i Padrini, Damocle fece la sua mossa, uccidendoli tutti e prendendo il loro potere. La vera portata del loro potere e della loro influenza deve ancora essere vista, ma da tutto quello che abbiamo visto finora, è chiaro che il loro arrivo non è di buon auspicio per nessuno.

Lyna e Selma muoiono?
Quando venne alla luce che Selma non aveva ucciso Driss tanti anni prima, sembrava che l’Olimpo l’avrebbe uccisa per questo. Dopo aver affrontato Driss, tornò da loro per dimostrare che era ancora loro utile. Stava cercando di assicurarsi di non essere uccisa, ma poi si scopre che sono tutti morti e ora ha qualcun altro di cui temere: Damocle.
Nella scena finale, Damocle interroga Lyna e Selma e chiede loro di rispondere con molta attenzione. Chiede per chi lavori: una domanda importante perché potrebbe cambiare il corso delle loro vite. Nel primo episodio, quando Selma pone questa domanda a Lyna, quest’ultima risponde che lavora per le Furie perché quello è l’unico modo plausibile di rispondere. Se non lo avesse detto, sarebbe stata uccisa.
Lyna si ritrova di nuovo in una situazione simile, ed è chiaro a cosa risponderà. Vuole sopravvivere e, per questo, dovrà allinearsi con Damocle, soprattutto visto che è pesantemente in inferiorità numerica e andare contro di loro significa morte certa. Lo stesso vale anche per Selma, il cui unico scopo quella sera era convincere i suoi datori di lavoro a lasciarla vivere. La situazione è sempre la stessa, sono cambiati solo i datori di lavoro. In precedenza erano l’Olimpo; ora tocca a Damocle. Considerando tutto ciò, possiamo dire che Lyna e Selma sopravviveranno a questo cambiamento e dovranno iniziare a lavorare per Damocle, anche se si tratta di smantellarlo dall’interno e distruggerlo definitivamente.

Translate »