HUNTERS

Hunters (2020) on IMDb

HUNTERS

Una banda eterogenea di cacciatori di nazisti nella New York City del 1977 scopre che centinaia di nazisti fuggiti vivono in America e intraprendono una sanguinosa ricerca di vendetta e giustizia. Tuttavia, scoprono presto una cospirazione di vasta portata e devono correre contro il tempo per contrastare i nuovi piani di genocidio dei nazisti.

GUARDA LA SERIE

CAST E PERSONAGGI

Principale 
Logan Lerman nei panni di Jonah Heidelbaum, un giovane genio della matematica che prende il posto di sua nonna tra i cacciatori. Lerman si è unito al progetto a causa del coinvolgimento di Jordan Peele , Alfonso Gomez-Rejon , David Weil e Nikki Toscano e del dilemma morale della serie di essere cattivi per combattere il male.
Al Pacino nei panni di Meyer Offerman, un filantropoha detto l'attore di lunga data, "Mi sono perso alcune grandi offerte televisive che ho avuto in passato perché l'intera faccenda era: 'Non fai la televisione.' Questo è quello che direbbero i consiglieri all'inizio. Sto parlando di 30 anni fa".
Lena Olin nel ruolo di Eva Braun-Hitler / Il colonnello , leader del Quarto Reich.
Jerrika Hinton nei panni di Millie Morris, un agente dell'FBI che si imbatte nel Quarto Reich e nei Cacciatori durante un'indagine per omicidio. Hinton si è concentrato maggiormente sulla fede travolgente del personaggio nelle potenti istituzioni intese a proteggere i cittadini, come l'FBI.
Saul Rubinek nei panni di Murray Markowitz (stagione 1), marito di Mindy ed esperto di elettronica dei cacciatori; un ebreo tedesco sopravvissuto all'Olocausto.
Carol Kane nel ruolo di Mindy Markowitz, moglie di Murray ed esperta di segnali dei cacciatori; un ebreo tedesco sopravvissuto all'Olocausto.
Josh Radnor nei panni di Lonny Flash, attore e maestro dei travestimenti per i Cacciatori.
Greg Austin nei panni di Travis Leich, un accolito neonazista americano attratto dal Quarto Reich. Austin ha scelto il ruolo dopo aver interpretato molti precedenti molto vicini alla sua personalità empatica nella vita reale, e volendo sfidare se stesso interpretando l'opposto di quello; ha studiato personaggi psicopatici in varie serie televisive, così come la vita reale Ted Bundy , per il suo ruolo.
Tiffany Boone nei panni di Roxy Jones, un membro degli Hunters specializzato in contraffazione e contraffazione.
Louis Ozawa nei panni di Joe Mizushima, un veterano della guerra del Vietnam ed esperto di combattimento dei cacciatori.
Kate Mulvany nei panni di Sorella Harriet, un'ex agente dell'MI6 che ora lavora con i Cacciatori; un ex bambino rifugiato ebreo tedesco.
Dylan Baker nei panni di Biff Simpson, un sottosegretario di Stato nell'amministrazione Carter e segretamente un agente nazista sotto copertura.
Jennifer Jason Leigh (stagione 2) nei panni di Chava Apfelbaum, una cacciatrice di nazisti ebrea.

Ricorrente
Christian Oliver nei panni di Wilhelm Zuchs, "The Wolf", un medico nazista ad Auschwitz che tormentava sia Meyer che la nonna di Jonah, Ruth
Victor Williams nel ruolo del detective Kennedy Groton
Jonno Davies nei panni di Tobias, l'uomo del corpo del colonnello
James LeGros nei panni di Hank Grimsby, ex agente dell'OSS e ora capo di Millie all'FBI
Ebony Obsidian nel ruolo di Carol Lockhart
Caleb Emery nel ruolo di Arthur "Bootyhole" McGuigan
Henry Hunter Hall nel ruolo di Sherman "Cheeks" Johnson
Jeannie Berlin nei panni di Ruth Heidelbaum, nonna di Jonah e sopravvissuta ad Auschwitz
Julissa Bermudez nei panni di Maria, la ragazza di Millie e un'infermiera
Becky Ann Baker nel ruolo del segretario al commercio Juanita M. Kreps
Celia Weston nel ruolo di Dottie
Joshua Satine nel ruolo di Aaron Markowitz

Ospiti
Josh Mostel nel ruolo del rabbino Steckler
Barbara Sukowa nel ruolo di Tilda Sauer
Judd Hirsch nel ruolo di Simon Wiesenthal
Keir Dullea nel ruolo di Klaus Rhinehart
William Sadler nel ruolo di Friedrich Mann
John Noble nel ruolo di Fredric Hauser
Victor Slezak nel ruolo di Wernher Von Braun
Jérôme Charvet nel ruolo di Armand
Veronika Nowag-Jones nei panni di Gretel Fischer, una scienziata della NASA uccisa nel primo episodio e indagata da Millie Morris
Max MacKenzie nel ruolo di Markus Roth

TRAMA

Hunters è una serie televisiva americana di cospirazione creata da David Weil . È stato presentato in anteprima il 21 febbraio 2020 su Amazon Prime Video . Nell’agosto 2020, la serie è stata rinnovata per una seconda e ultima stagione che dovrebbe essere presentata in anteprima il 13 gennaio 2023.
I personaggi della serie attingono da un certo numero di veri cacciatori di nazisti nel corso dei decenni, ma non vogliono essere una rappresentazione specifica di nessuno di loro. Segue una banda eterogenea di cacciatori di nazisti che vivono nella New York City del 1977 che scoprono che numerosi ufficiali nazisti fuggiti stanno cospirando per creare un Quarto Reich negli Stati Uniti. Un elemento parallelo della trama è la scoperta dell’operazione Paperclip , l’operazione del governo degli Stati Uniti che ha trasferito scienziati tedeschi (molti dei quali nazisti) negli Stati Uniti

NEW YORK CITY - 1970'S - THRILLER - CACCIATORI DI NAZISTI

HUNTERS

1 Videos

HUNTERS- STAGIONI - EPISODI

"È una premessa fittizia e efficace, ma che dipende anche dal fatto che lo spettatore sia in grado di godere di una miscela particolarmente dura di realtà e finzione"

Ben Travers: IndieWire

"[2nd Season Review]: uno spettacolo che, pur non avendo successo nell'esecuzione delle sue idee come si sperava, sarà comunque ricordato per i momenti in cui tutto è riuscito a riunirsi."

Chase Hutchinson: Collisore

HUNTERS

La Germania ha avuto tre Reich (Reich tradotto come impero). Il Primo Reich fu il Sacro Romano Impero (dal X secolo fino alla metà del XIX secolo). Il Secondo Reich fu l'Impero tedesco dal 1871 al 1918, spesso noto come Kaiserreich. Il Terzo Reich iniziò quando il partito nazista prese il potere nel 1933 e durò fino alla fine della seconda guerra mondiale nel 1945.

HUNTERS

Il Memoriale di Auschwitz si è lamentato delle falsificazioni di Hunters, dicendo che avrebbero aiutato i futuri negazionisti dell'Olocausto. Auschwitz Memorial ha twittato: "Auschwitz era piena di orribili dolori e sofferenze documentate nei racconti dei sopravvissuti... Inventare un finto gioco di scacchi umani per @huntersonprime non è solo una pericolosa sciocchezza e una caricatura... Accoglie anche futuri negazionisti. Noi onorare le vittime preservando l'accuratezza fattuale".

Sono passati due anni dall'ultima volta che gli Hunter si sono visti. La band si sciolse dopo che una missione andò terribilmente male in Spagna. Tuttavia, ciò non ha impedito a Jonah di inseguire Biff Simpson , che era scappato alla fine della prima stagione. È Biff che racconta a Jonah del premio più grande: Adolf Hitler e sua moglie, Eva Braun. La missione di catturare Hitler e assicurarlo alla giustizia una volta per tutte porta Jonah da Millie, che è stata indotta ad adottare i loro metodi.
Millie riunisce il gruppo e, nonostante i loro problemi reciproci, si dedicano al compito e scoprono che c'è qualcun altro che ci lavora da molto tempo ormai. Una donna di nome Chava Apfelbaum dà la caccia a Hitler da quando è stata liberata dai campi di concentramento. È anche quella con cui la sorella Harriet aveva lavorato segretamente. Mettendo da parte le loro divergenze, la squadra fa di tutto per trovare e uccidere Hitler. Ma questo lascia ancora la questione di Joe, a cui è stato fatto il lavaggio del cervello per servire Hitler invece di dargli la caccia.

Finale della seconda stagione di Hunters: cosa succede a Hitler?
Dopo molti sacrifici e spargimenti di sangue, i cacciatori riescono a catturare Hitler. Chava dà la sua vita in modo che Jonah possa portare a termine la missione. Con l'aiuto di Zev, il marito di Chava , anch'egli sopravvissuto all'Olocausto, Jonah allontana Hitler dal suo rifugio sicuro e lo mette di fronte al mondo per essere processato per i suoi crimini contro l'umanità. Nonostante tutti sappiano che mostro sia, il diritto di Hitler ad avere un processo equo viene riconosciuto e un imputato ebreo viene accusato del suo caso.
Considerando che là fuori ci sono ancora simpatizzanti nazisti, la gente si preoccupa per l'esito del processo. E se l'accusa non fosse in grado di provare i suoi crimini e se ne andasse libero? Alla fine, il pubblico ministero usa l'ego di Hitler contro di lui e lo fa confessare sul banco dei testimoni. Questo segna il destino del mostro, che viene condannato a trascorrere il resto della sua vita in prigione senza possibilità di libertà condizionale. Mentre Hitler accetta il suo destino e cerca di uccidersi, i suoi seguaci non si sono ancora arresi.
Travis ed Eva riescono a liberare Hitler. Eva ha in programma di uccidere suo marito e sbarazzarsi del suo corpo lì per lì, proponendosi come leader del nuovo regime. Ma Travis invece la uccide e progetta di essere il successore di Hitler. Prima che possa farlo, i cacciatori e la polizia li raggiungono e Hitler viene gettato in una prigione tedesca per eseguire la sua condanna. Alla fine, lo troviamo in una cella di prigione mentre una guardia carceraria si rivolge a lui chiamando un numero e spinge del cibo nella sua stanza. Questa scena mira a mostrare al pubblico cosa sarebbe dovuto accadere nella realtà.
Invece di morire alle sue condizioni e ottenere una facile via d'uscita, Hitler avrebbe dovuto essere costretto ad affrontare il suo male di fronte al mondo. Avrebbe dovuto essere ritenuto responsabile delle sue azioni e avrebbe dovuto trascorrere il resto della sua vita in prigione come qualsiasi altro criminale, piuttosto che avere miti e teorie inventate intorno a lui e alla sua fuga. Si vantava di essere la razza superiore, ma alla fine si è ridotto a essere un numero, che è quello che ha fatto a milioni di persone nei campi di concentramento. Viene privato del suo nome e della sua identità, il che gli dà un assaggio della sua stessa medicina. Invece di essere il prossimo Reich, è solo un altro prigioniero numerato per il resto della sua vita. Ed è qui che morirà.

Cosa succede a Travis?
"Hunters" esplora la linea sottile tra il bene e il male, con i suoi protagonisti che riflettono continuamente sulla natura delle loro azioni e su come li separa dalle persone a cui danno la caccia. Per i suoi antagonisti, tuttavia, l'ambizione e l'intenzione sono piuttosto chiare e Travis sembra essere il più interessante del lotto. Se gli altri stanno cercando di trovare la luce in se stessi, a lui piace vivere nell'oscurità completa, ed è esattamente quello che vuole anche per il mondo.
Travis diventa il favorito del colonnello nella prima stagione e nella seconda lo porta in Argentina per promuovere la sua causa. Vuole diventare il nuovo leader dei nazisti ma non si rende conto che Travis ha lo stesso sogno. Uccide Eva nella speranza di poter spingere Hitler a farne il successore. Travis ha già mostrato il suo impegno per la causa. È pronto a fare tutto il necessario. Non gli importa chi deve uccidere per ottenere ciò che vuole, che è ciò che lo rende così pericoloso.
Travis è esattamente chi era Hitler da giovane e, data la possibilità, avrebbe intrapreso lo stesso percorso, se non peggiore. Più di questo, tuttavia, è la rappresentazione dei neonazisti nel mondo di oggi, i giovani fuorviati accecati dalle convinzioni che sono state loro nutrite e allevate in loro attraverso varie fonti. Persone come Travis continuano a essere un pericolo per il mondo. Finché personaggi come Travis cammineranno sulla terra, ci sarà sempre il pericolo di ripetere i momenti peggiori della storia. Questo è ciò che trasmette al pubblico il destino del suo personaggio.
Mentre Hitler viene catturato alla fine, Travis riesce a fuggire. Poiché aveva chiarito che intende continuare il lavoro di Hitler, possiamo presumere che non starà semplicemente fermo ora che Hitler è in prigione. La sua fuga mantiene anche un filo sciolto in un finale che sembra altrimenti ben avvolto. Mostra che il pubblico che è appena diventato Hitler è stato fermato non significa che anche la sua ideologia sia stata frenata. Le persone come lui saranno sempre lì, motivo per cui è nostra responsabilità tenere gli occhi e le menti aperti e fermarli prima che il prossimo personaggio simile a Hitler salga al potere e distrugga vite.

Jonah è ancora un cacciatore?
Per Jonah, essere un cacciatore significava esigere giustizia. È iniziato con la cattura dell'assassino di sua nonna, ma presto è diventato qualcosa di più. Si espanse fino a ottenere giustizia per milioni di persone che erano state uccise e torturate sotto il regime nazista. Nella seconda stagione lo troviamo ancora a caccia, ma questa volta sembra cercare l'ultima missione che porrà fine a tutto. Crede che l'uccisione di Biff Simpson sarà la fine della sua carriera di cacciatore di nazisti. Ma poi scopre che Hitler è ancora vivo.
Jonah si dice che uccidere Hitler è la missione finale. Lo farà e poi si ritirerà correttamente da questa carriera. Senza Hitler, non ci sarà alcuna minaccia del Quarto Reich. Avrà vendicato le persone che sono state uccise a causa sua e sarà la fine. Tuttavia, anche dopo essersi sposato ed essere pronto a stabilirsi in una vita tranquilla con Clara, si rende conto che il lavoro non è ancora finito. Non sarà mai veramente fatto perché ci sarà sempre un altro nazista all'angolo, che cerca di escogitare piani nefasti. Dal momento che i cattivi non si ritireranno mai, come possono i buoni definire la fine del loro viaggio?
Nell'ultima scena troviamo Jonah e Clara in luna di miele a Miami. Sembra che si stiano rilassando e Jonah sta finalmente andando avanti con la sua vita. Ma poi, Jonah continua a fissare questo vecchio, che si spaventa, come se fosse stato riconosciuto. Ciò dimostra che venire a Miami non è stata solo una scelta di vacanza per Jonah. È venuto qui seguendo un altro nazista, e da questo momento è di nuovo a caccia, il che significa che la sua vita da cacciatore non è giunta al termine.
Nonostante sia stato accusato dell'Olocausto e di tutte le atrocità che si sono verificate durante il regime nazista, Hitler non ha fatto tutte queste cose da solo. Ha semplicemente dato gli ordini e c'erano migliaia che non solo li hanno seguiti ma li hanno usati per giustificare le proprie azioni sadiche. Finché queste persone saranno là fuori, i Cacciatori avranno sempre un'altra missione da compiere, un'altra caccia da portare avanti. Ciò significa che Jonah e gli altri cacciatori sono ancora là fuori, esigono vendetta e fanno giustizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »