LA FANTASTICA SIGNORA MAISEL (The Marvelouse mrs Maisel)

alias The Marvelous Mrs. Maisel – A Maravilhosa Sra. Maisel – La Maravillosa Sra. Maisel 

The Marvelous Mrs. Maisel (2017) on IMDb

LA FANTASTICA SIGNORA MAISEL

È la fine degli anni '50 e Miriam "Midge" Maisel ha tutto ciò che ha sempre desiderato: il marito perfetto, due figli e un elegante appartamento nell'Upper West Side di New York. La sua vita apparentemente idilliaca prende una svolta sorprendente quando scopre un talento nascosto che prima non sapeva di avere: la cabaret. Questa rivelazione cambia la sua vita per sempre mentre inizia un viaggio che la porta dalla sua comoda vita nell'Upper West Side attraverso i caffè e le discoteche del Greenwich Village mentre si fa strada attraverso l'industria comica della città su un percorso che alla fine potrebbe portarla a un posto sul divano del "Tonight Show". La serie è stata creata da Amy Sherman-Palladino ("Una mamma per amica").

GUARDA LA SERIE SU PRIME VIDEO

scheda

  • STAGIONI 5
    STATO Continua
    PRIMA MESSA IN ONDA 16 marzo 2017
    RETE Video Amazon Prime
    DURATA MEDIA EPISODI 54 minuti
    GENERI Commedia Dramma
    PAESE D’ORIGINE Stati Uniti d’America
    LINGUA ORIGINALE Inglese
    POSIZIONE GEOGRAFICA Città di New York Nord America
    SOTTOGENERE Acclamato dalla critica Commedia oscura Periodo
    PERIODO DI TEMPO anni ’50 1960
    TIPO O FORMATO TV Commedia basata su una storia Dramma basato su una storia

    CANDIDATURE AI PREMI
    Primetime Emmy Awards, Outstanding Comedy Series, 2018 (vincitore)
    Tony Shalhoub per i Primetime Emmy Awards, miglior attore non protagonista in una serie comica, 2018
    Rachel Brosnahan per i Primetime Emmy Awards, miglior attrice protagonista in una serie comica, 2018 (vincitrice)
    Alex Borstein per i Primetime Emmy Awards, miglior attrice non protagonista in una serie comica, 2018 (vincitore)
    Amy Sherman-Palladino per i Primetime Emmy Awards, Miglior regia per una serie comica, 2018 (vincitore)
    Amy Sherman-Palladino per i Primetime Emmy Awards, Miglior sceneggiatura per una serie comica, 2018 (vincitore)
    Jane Lynch per i Primetime Emmy Awards, miglior attrice ospite in una serie comica, 2018
    Alex Borstein per i Primetime Emmy Awards, miglior attrice non protagonista in una serie comica, 2019 (vincitore)
    Jane Lynch per i Primetime Emmy Awards, miglior attrice ospite in una serie comica, 2019 (vincitrice)
    Rachel Brosnahan per gli Screen Actors Guild Awards, Miglior interpretazione di un’attrice in una serie comica, 2019 (vincitore)
    Alex Borstein per gli Screen Actors Guild Awards, Miglior interpretazione di un’attrice in una serie comica, 2019
    Tony Shalhoub per gli Screen Actors Guild Awards, Miglior interpretazione di un attore in una serie comica, 2019 (vincitore)
    Daniel Palladino per i Primetime Emmy Awards, Miglior regia per una serie comica, 2019
    Screen Actors Guild Awards, Miglior interpretazione di un ensemble in una serie comica, 2019 (vincitore)
    Rufus Sewell per i Primetime Emmy Awards, miglior attore ospite in una serie comica, 2019
    Amy Sherman-Palladino per i Primetime Emmy Awards, Miglior regia per una serie comica, 2019
    Marin Hinkle per i Primetime Emmy Awards, Miglior attrice non protagonista in una serie comica, 2019
    Rachel Brosnahan per i Primetime Emmy Awards, miglior attrice protagonista in una serie comica, 2019
    Primetime Emmy Awards, Miglior serie comica, 2019
    Tony Shalhoub per i Primetime Emmy Awards, miglior attore non protagonista in una serie comica, 2019 (vincitore)
    Luke Kirby per i Primetime Emmy Awards, Miglior attore ospite in una serie comica, 2019 (vincitore)
    Primetime Emmy Awards, Miglior serie comica, 2020
    Sterling K. Brown per i Primetime Emmy Awards, miglior attore non protagonista in una serie comica, 2020
    Tony Shalhoub per gli Screen Actors Guild Awards, Miglior interpretazione di un attore in una serie comica, 2020 (vincitore)
    Alex Borstein per gli Screen Actors Guild Awards, Miglior interpretazione di un’attrice in una serie comica, 2020
    Amy Sherman-Palladino per i Primetime Emmy Awards, Miglior regia per una serie comica, 2020
    Luke Kirby per i Primetime Emmy Awards, miglior attore ospite in una serie comica, 2020
    Rachel Brosnahan per gli Screen Actors Guild Awards, Miglior interpretazione di un’attrice in una serie comica, 2020
    Wanda Sykes per i Primetime Emmy Awards, miglior attrice ospite in una serie comica, 2020
    Daniel Palladino per i Primetime Emmy Awards, Miglior regia per una serie comica, 2020
    Marin Hinkle per i Primetime Emmy Awards, Miglior attrice non protagonista in una serie comica, 2020
    Alex Borstein per i Primetime Emmy Awards, Miglior attrice non protagonista in una serie comica, 2020
    Tony Shalhoub per i Primetime Emmy Awards, miglior attore non protagonista in una serie comica, 2020
    Rachel Brosnahan per i Primetime Emmy Awards, miglior attrice protagonista in una serie comica, 2020
    Rachel Brosnahan per i Primetime Emmy Awards, miglior attrice protagonista in una serie comica, 2022
    Tony Shalhoub per i Primetime Emmy Awards, miglior attore non protagonista in una serie comica, 2022Alex Borstein per i Primetime Emmy Awards, Miglior attrice non protagonista in una serie comica, 2022
    Primetime Emmy Awards, Miglior serie comica, 2022
    Rachel Brosnahan per gli Screen Actors Guild Awards, Miglior interpretazione di un’attrice in una serie comica, 2023
    Amy Sherman-Palladino per i Directors Guild of America Awards, Miglior risultato alla regia in una serie comica, 2023

Director

Amy Sherman-Palladino (Creator)

, Amy Sherman-Palladino, Daniel Palladino, Scott Ellis, Jamie Babbit, Daniel Attias

Screenwriter

Amy Sherman-Palladino, Daniel Palladino, Noah Gardenswartz, Kate Fodor, Sheila R. Lawrence, Jen Kirkman

Music

Eric Gorfain, Sam Phillips

Cinematography

M. David Mullen, Eric Moynier, Jeff Jur, Alex Nepomniaschy

Producer

Pictures in a Row, Amazon Prime Video. 

Distributor: Amazon Prime Video

Country

LA FANTASTICA SIGNORA MAISEL

CAST E PERSONAGGI

Rachel Brosnahan nei panni di Miriam “Midge” Maisel (nata Weissman), una casalinga ebrea americana che scopre il suo talento per la cabaret dopo che suo marito l’ha lasciata. Trova lavoro come truccatrice al B. Altman e inizia a esibirsi in cabaret nei club di New York.
Alex Borstein nei panni di Susie Myerson, una dipendente del Gaslight Cafe e manager di Midge.
Michael Zegen nei panni di Joel Maisel, il marito separato di Midge, che lascia Midge per la sua segretaria. È un comico aspirante, anche se privo di talento, che copia le routine di Bob Newhart . Joel lascia l’azienda di materie plastiche di suo zio e finisce a lavorare nella fabbrica di abbigliamento di suo padre. Lenny Palmieri interpreta un tredicenne Joel in un’apparizione come ospite nell’episodio “Mettilo nel piatto!”.
Marin Hinkle nei panni di Rose Weissman (nata Lehman), la madre di Midge che in seguito diventa una sensale.
Tony Shalhoub nei panni di Abraham “Abe” Weissman, il padre di Midge, professore di matematica alla Columbia University e ricercatore presso i Bell Labs . Successivamente inizia una nuova carriera come critico teatrale per The Village Voice .
Kevin Pollak nei panni di Moishe Maisel (stagioni 2-5, stagione ricorrente 1), il padre di Joel, il proprietario di Maisel e Roth Garment Company.
Caroline Aaron nei panni di Shirley Maisel (stagioni 3–5, stagioni ricorrenti 1–2), la madre di Joel.
Jane Lynch nei panni di Sophie Lennon (stagione 3, stagioni ricorrenti 2 e 4, guest stagione 1), una cabarettista di successo che usa un abito grasso e trucchi per interpretare una casalinga sciatta e rozza del Queens nel suo atto. In realtà, è una persona mondana ricca e snob di Manhattan dai gusti raffinati.
Luke Kirby nei panni di Lenny Bruce (stagione 4, stagioni ricorrenti 1–3 e 5), un noto comico di New York City e amico intimo di Midge.
Reid Scott nei panni di Gordon Ford (stagione 5, stagione ricorrente 4), un conduttore di talk show.
Jason Ralph nei panni di Mike Carr (stagione 5, stagione ricorrente 4), un booker al Gordon Ford Show .
Alfie Fuller nei panni di Dinah Rutledge (stagione 5, stagione ricorrente 4), receptionist di Susie.

TRAMA

The Marvelous Mrs. Maisel è una serie televisiva commedia-drammatica americana, creata da Amy Sherman – Palladino , presentata in anteprima il 17 marzo 2017 su Amazon Prime Video . Ambientato tra la fine degli anni ’50 e l’inizio degli anni ’60, vede Rachel Brosnahan nei panni di Miriam “Midge” Maisel, una casalinga di New York che scopre di avere un talento per la cabaret e intraprende una carriera in essa. Nel cast anche Alex Borstein , Michael Zegen , Marin Hinkle , Tony Shalhoub , Kevin Pollak , Caroline Aaron , Jane Lynch eLuca Kirby . L’episodio pilota ha ricevuto il plauso della critica e la serie è stata ripresa da Amazon Studios . Il 17 febbraio 2022, Amazon ha rinnovato la serie per una quinta e ultima stagione, che sarà presentata in anteprima il 14 aprile 2023.
La serie ha anche ricevuto il plauso della critica. Ha vinto il Golden Globe per la migliore serie televisiva – musical o commedia nel 2017 e il Primetime Emmy Award per la migliore serie comica nel 2018, con Sherman-Palladino che ha ricevuto i premi per la regia eccezionale e la sceneggiatura eccezionale in quest’ultima cerimonia. Brosnahan ha vinto il Primetime Emmy Award come miglior attrice protagonista in una serie comica nel 2018 e due Golden Globe consecutivi come migliore attrice – serie televisiva musical o commedia nel 2018 e nel 2019. Borstein ha vinto il Primetime Emmy Award come miglior attrice non protagonista in una serie comicadue volte consecutive, nel 2018 e nel 2019; Shalhoub ha vinto il premio come miglior attore non protagonista in una serie comica nel 2019; e Kirby ha vinto il premio come miglior attore ospite in una serie comica per il ruolo del comico nella vita reale Lenny Bruce .

Nella prima stagione, ambientata nella New York City del 1958, Miriam “Midge” Maisel è una giovane casalinga e madre ebrea-americana, che vive nell’Upper West Side di Manhattan. Ogni settimana, il marito di Midge, Joel, si esibisce al Gaslight Café. Midge lo considera un hobby condiviso, ignaro che il privo di talento Joel voglia diventare un fumetto professionista. Dopo un’esibizione particolarmente triste, uno abbattuto Joel lascia Midge per la sua segretaria. Midge, sconvolta e ubriaca, torna al Gaslight in camicia da notte e inciampa sul palco. In un osceno set improvvisato, Midge sfoga la sua situazione al pubblico, poi viene arrestata per oscenità. Nell’auto della polizia, Midge incontra il comico Lenny Bruce, anch’egli arrestato per aver usato oscenità. La manager di Gaslight Susie Myerson salva Midge dalla prigione, e Midge in seguito salva Lenny. Riconoscendo il talento grezzo di Midge, Susie le insegna a diventare una cabarettista.

Nella seconda stagione, Midge affina le sue abilità comiche al Gaslight. Mentre Susie lavora per prenotare concerti a pagamento, Midge nasconde la sua nuova carriera alla famiglia. Susie e Midge si mettono in viaggio per un breve tour comico. Il tour è più difficile del previsto e le fumettiste donne sono discriminate dalle loro controparti maschili. Midge in seguito si scontra con Sophie Lennon, una famosa comica dell’era della Grande Depressione che si esibisce come una rozza casalinga del Queens. Midge rifiuta il consiglio di Sophie di sviluppare un personaggio ingannevole simile per competere nel campo dominato dagli uomini. Quando Midge mette in ridicolo l’atto banale di Sophie durante un set al Gaslight, una vendicativa Sophie la fa inserire nella lista nera dalla maggior parte dei club. Midge ottiene una grande occasione quando il famoso cantante Shy Baldwin la assume per il suo prossimo tour.

Nella terza stagione, la carriera di Midge è in ripresa con Shy Baldwin. Tuttavia, trovare un equilibrio tra la sua carriera comica e la vita familiare è difficile. Sebbene Midge e Joel stiano divorziando, rimangono nella vita l’uno dell’altro, anche se entrambi affrontano nuove relazioni romantiche. Midge è furioso quando Susie accetta di gestire l’eccentrica e imprevedibile Sophie Lennon, poi si rende conto che Susie ha bisogno di più clienti per sopravvivere finanziariamente. Joel apre un percorso diverso nell’industria dell’intrattenimento aprendo una discoteca a Chinatown, scoprendo in seguito che i suoi padroni di casa gestiscono una bisca al piano di sotto. Dopo aver alluso con noncuranza all’omosessualità di Shy durante il suo set all’Apollo Theatre, Midge viene licenziata dal tour di Baldwin.

La quarta stagione trova Midge infuriato e umiliato dopo essere stato licenziato. Lotta per ricominciare la sua carriera e giura di fare solo concerti da headliner, non spettacoli di apertura. A complicare le cose, un giornalista del Daily News denigra continuamente le prestazioni di Midge sulla stampa. Nel frattempo, una gelosa Sophie Lennon ostacola nuovamente la carriera di Midge. I proprietari di Joel non sono contenti che il suo club di successo attiri l’attenzione sulle loro attività illegali. Joel affronta anche la gravidanza inaspettata della fidanzata Mei, l’ingerenza di sua madre e l’infarto di suo padre. Midge diventa il presentatore comico in uno strip club, apparentemente contento di languire lì fino a quando la polizia non fa irruzione nel posto. Lenny Bruce fa uscire Midge in tempo, poi aiuta a riavviare la sua carriera.

LA FANTASTICA SIGNORA MAISEL - STAGIONI - EPISODI

Ambientato tra la fine degli anni ’50 e l’inizio degli anni ’60, ” The Marvelous Mrs. Maisel ” è una serie commedia -drammatica in costume . All’inizio, Miriam “Midge” Maisel, nata Weissman (Rachel Brosnahan), è una casalinga relativamente felice con due figli. Ma dopo che suo marito Joel (Michael Zegen) l’ha lasciata per la sua segretaria, la sua vita si interrompe bruscamente. Ed è allora che Midge scopre di avere un dono per la cabaret e trova la sua manager in Susie Myerson (Alex Borstein), un’impiegata del bar dove Midge dà la sua prima esibizione.
“The Marvelous Mrs. Maisel” è una lettera d’amore all’esperienza ebraica a New York in un momento in cui l’America era ancora in ascesa dopo la vittoria nella seconda guerra mondiale. Lo spettacolo è divertente, toccante e candidamente retrospettivo.

La meravigliosa signora Maisel Stagione 1 Riepilogo
Nell’episodio pilota, Midge e Joel vivono con i loro due figli – Ethan ed Esther – nello stesso edificio dell’Upper West Side di Manhattan dei genitori di Midge, Rose (Marin Hinkle) e Abe Weissman (Tony Shalhoub). Joel lavora per suo zio alla Tri-Borough Plastics e aspira a diventare un cabarettista. Tuttavia, non ha il talento per farlo e copia le battute di fumetti più importanti come Bob Newhart durante le sue routine settimanali al Gaslight Café. Dopo aver realizzato che la sua carriera comica non sta andando da nessuna parte, si scaglia contro Midge, che non è stato altro che di supporto nei suoi confronti. Successivamente la lascia per la sua segretaria, Penny Pann.
Quando Rose e Abe incolpano Midge per la separazione, lei va al Gaslight e offre un’esibizione ubriaca, cruda e improvvisata. Tra il suo pubblico limitato c’è Susie, che diventa la sua manager. Midge fa anche amicizia con Lenny Bruce (Luke Kirby), un cabarettista nella vita reale che è diventato uno dei più grandi di tutti i tempi. Si incontrano dopo che Midge viene arrestata per aver esposto i suoi seni durante la sua routine.
Il resto della stagione ruota attorno a Midge e Susie che cercano di prendere piede nel panorama altamente competitivo e misogino di New York. I genitori di Joel, Moishe (Kevin Pollak) e Shirley (Caroline Aaron), gestiscono insieme la Maisel and Roth Garment Company e sono l’antitesi dei genitori riservati e intellettuali di Midge. Nel finale di stagione, Joel, dopo aver rotto con Penny, va a letto con Midge. Ma la loro relazione subisce un’altra interruzione prima ancora di ottenere un vero e proprio riavvio quando Joel scopre l’atto di cabaret di Midge. Alla fine della stagione, Midge rivendica un nome d’arte per se stessa: la signora Maisel.

La meravigliosa signora Maisel Stagione 2 Riepilogo
Midge ottiene un lavoro come truccatrice presso B. Altman nella prima stagione. Nella seconda stagione, viene relegata a svolgere i compiti di centralinista dopo un litigio pubblico che ha avuto con Penny. Lei e Abe scoprono che Rose si è trasferita a Parigi, in Francia , e non se ne sono accorti. Seguono Rose nella Città delle Luci e la trovano immersa nell’arte e nella cultura della città. Abe decide di restare mentre Midge torna a New York. Alla fine convince Rose a tornare con lui. Una volta a New York, apporta alcuni cambiamenti alle loro vite, tra cui l’ottenimento a Rose della posizione di revisore dei corsi d’arte alla Columbia University, dove Abe è professore di matematica.
Più avanti nella stagione, sia i Maisel che i Weissman visitano lo Steiner’s Resort nelle Catskill Mountains per le loro vacanze estive. Durante il soggiorno, Abe viene a sapere della carriera di cabarettista di Midge. Poco dopo, lui e Rose scoprono che il loro figlio, Noah (Will Brill), lavora per la CIA. Midge viene coinvolta sentimentalmente con un chirurgo, il dottor Benjamin Ettenberg (Zachary Levi), che incontra al resort. Benjamin ha una reazione molto più positiva alla carriera di Midge come cabarettista e alla fine chiede ad Abe il permesso di sposare sua figlia.
Nel frattempo, Joel lascia il suo lavoro alla Tri-Borough Plastics nella stagione 1 e inizia ad aiutare i suoi genitori con i loro affari nella stagione 2. Dopo che suo padre gli ha dato $ 60.000 e gli ha detto di trovare il suo scopo, Joel decide di fondare un club. Il grafico della carriera di Midge continua a salire, nonostante i tentativi di sabotaggio di Sophie Lennon (Jane Lynch), una comica esperta che indossa un abito grasso durante i suoi spettacoli. Nel finale di stagione, Midge accetta l’offerta di servire come atto di apertura per i tour negli Stati Uniti e in Europa della famosa cantante afroamericana Shy Baldwin, senza nemmeno pensare al suo futuro fidanzato. Il finale della seconda stagione si conclude con Midge che si presenta a casa di Joel, in cerca di conforto. Finiscono per fare sesso.

La meravigliosa signora Maisel Stagione 3 Riepilogo
Quando inizia la terza stagione, Midge ha smesso di lavorare alla B. Altman e ha concluso le cose con Benjamin con una lettera. E Susie è diventata la manager di Sophie. Abe ha lasciato i suoi lavori alla Columbia e ai Bell Labs. Superando numerosi ostacoli, Susie arriva per Sophie e fa in modo che reciti in una produzione di Broadway dell’opera teatrale di August Strindberg del 1888 “Miss Julie” accanto al noto attore Gavin Hawk (Cary Elwes). Tuttavia, nella serata di apertura, Sophie sabota la produzione tornando alla sua personalità stand-up.
Rose rifiuta i soldi che riceve dalla fiducia della sua famiglia dopo aver litigato con la sua famiglia. Questo pone più vincoli finanziari a lei e Abe, e con riluttanza si trasferiscono con Moishe e Shirley, che si innervosiscono rapidamente. Joel cresce vicino a Mei Lin (Stephanie Hsu), una donna cinese-americana che lo aiuta con il suo club. Lo aiuta persino a ottenere una licenza per gli alcolici per lo stabilimento.
Midge continua a prosperare come astro nascente. Offre una performance di successo dopo l’altra a Las Vegas, Nevada, come atto di apertura di Shy. Scopre anche che Shy è gay. Quando Joel viene in visita, si ubriacano. La mattina seguente scoprono di essersi risposati. Questa volta decidono di divorziare il più rapidamente possibile. Mentre Midge è in Florida, i suoi genitori vengono a stare con lei, essendosi esauriti con i Maisel.
Abe incontra Asher Friedman (Jason Alexander), un vecchio amico e drammaturgo che è stato costretto ad andare in esilio da New York dopo essere stato accusato di essere comunista. Abe scrive un articolo sul New York Times in difesa del suo amico e in seguito gli viene chiesto di fare il critico teatrale per The Village Voice.
Midge torna a New York dopo che Shy si è preso una pausa dal tour. Salva il club di Joel la sera dell’inaugurazione esibendosi in un’esibizione spontanea durante un problema tecnico. Convince anche Moishe a venderle l’appartamento di Joel. Rose scopre di avere un dono per il matchmaking ebraico. Susie affronta i suoi problemi con il gioco d’azzardo e convince Joel a supervisionare le finanze di Midge. Quando sua madre muore, Susie deve andarsene prima dell’esibizione di Midge all’Apollo Theatre, dove Shy riprenderà il suo tour.
Per la prima volta nella sua carriera, Midge inizia ad avere problemi di ansia. Il manager di Shy, Reggie (Sterling K. Brown), le consiglia di parlare di Shy e del tour. Durante la routine, mentre non menziona esteriormente che Shy è gay, allude alla sua personalità effeminata. Conquista la folla, ma perde il suo posto nel tour di Shy. La stagione si conclude con Midge e Susie in piedi sull’asfalto mentre l’aereo di Shy parte per l’Europa.

L’episodio 7, intitolato “Ethan… Esther… Chaim”, inizia con Midge che racconta a Susie (Alex Borstein) come ha perso uno dei suoi vestiti preferiti. Ha incontrato un bell’uomo (Ventimiglia) mentre accompagnava suo figlio Ethan attraverso Central Park. Si sono incontrati per diversi giorni e hanno finito per fare sesso. Ha scoperto che l’uomo era sposato quando sua moglie ha fatto irruzione. Midge era così pietrificata che è fuggita dalla loro casa il più velocemente possibile, lasciandosi dietro il suo bel vestito. Successivamente, racconta l’incidente durante la sua esibizione a una raccolta fondi di New York organizzata per John F. Kennedy. Ci sono Jackie ed Ethel. Quando viene fuori la parte sull’infedeltà, Jackie inizia a piangere. Data la reputazione di Kennedy, ha senso.
Durante la sua esibizione sul palco, Alfie, il mago, ipnotizza Rose (Marin Hinkle), e lei racconta l’intera routine di Midge davanti a un auditorium gremito, mettendo in imbarazzo Abe (Tony Shalhoub) e Noah e facendo capire a Midge che sua madre l’ha vista esibirsi al Il Wolford. Abe viene minacciato dalla mafia del matchmaking e finisce per frequentare una comunione cattolica. Midge viene a sapere della gravidanza di Mei. Quando Joel cerca di parlarne con Moishe, quest’ultimo ha un attacco di cuore.
Nel finale della stagione 4, intitolato “Come si arriva alla Carnegie Hall?”, le famiglie Maisel e Weissman si disgregano mentre Moishe viene ricoverato in ospedale. Midge inavvertitamente fa conoscere a Mei la gravità della sua situazione menzionando il matrimonio. Susie ha un nuovo cliente, un comico afroamericano di nome James. Lenny si presenta di nuovo al The Wolford, questa volta per scusarsi con Midge per il suo comportamento precedente . È pronto per esibirsi alla Carnegie Halle le dice che le ha dato l’opportunità di aprire per Tony Bennett. Prima che Midge possa rispondere, c’è un’incursione. Midge e Lenny corrono per le strade innevate di New York e raggiungono la camera d’albergo di Lenny. La scena intima e appassionata che si è creata dall’episodio pilota ha finalmente luogo. Midge e Lenny fanno l’amore. In seguito, Midge trova delle pillole e quella che sembra una siringa all’interno di una borsa nel bagno di Lenny.

Midge apparirà in The Gordon Ford Show?
Il timido Baldwin che la lascia indietro sull’asfalto ha un profondo effetto su Midge. Deve anche fare i conti con il fatto che la maggior parte dei locali comici non vuole fornirle una piattaforma, non perché usa l’umorismo osé, ma perché usa l’umorismo osé nonostante sia una comica femminile. Questo è uno dei motivi principali per cui inizia a esibirsi al The Wolford. Il burlesque/strip club le permette di essere se stessa e di dire quello che vuole. Tuttavia, deve sapere che questa non può essere una soluzione permanente.
Midge sa che l’apertura per Tony Bennett è un’incredibile opportunità, ma lascia perdere a causa delle sue precedenti esperienze. Susie è assolutamente furiosa per questo, ma non ha altra scelta che soddisfare i desideri del suo cliente. Dopo la sua uscita di successo alla Carnegie Hall, Lenny porta Midge sul palco e chiede di conoscere le sue ragioni. Come comico, Midge ha sempre ammirato Lenny e la sua capacità di essere un ribelle sociale e un disgregatore. Ma Lenny le fa capire che, almeno per lui, la cosa più importante è far riflettere e ridere la gente.
Sembra che Lenny riconosca i propri problemi e si renda conto di esservi incatenato. Ci sono anche riferimenti all’abuso di droghe. L’ultima cosa che vuole per Midge è prendere la strada che ha preso perché sa cosa l’aspetta dall’altra parte se lo fa. Poi la lascia, in piedi da solo sul palco della Carnegie Hall. I posti sono vuoti per ora ma non lo saranno per sempre. Midge deve capire che il fallimento fa parte del pacchetto. Se vuole avere successo nel mondo della commedia, deve accettarlo e poi ignorarlo, così un giorno la Carnegie Hall si riempirà per lei.
La scena finale sembra implicare che Midge abbia deciso di perseguire il successo ancora una volta. Nella sera nevosa, sta guardando un cartello per The Gordon Ford Show. Sa che un’apparizione nel talk show sarà un perfetto trampolino di lancio. Susie conosce già un booker di quello show, Mike Carr. Se Midge apporta alcuni cambiamenti alla sua routine, ricomincerà a esibirsi nei principali luoghi di New York, dove Carr può venire a vedere i suoi set.

Rose smette di essere una sensale?
Nella stagione 4, Rose scopre di avere un talento naturale per il matchmaking. Le capita anche di amare davvero farlo. Abbastanza presto, inizia ad attirare l’attenzione delle madri della maggior parte delle donne single dell’Upper West Side. Tuttavia, dopo che il ricco e influente signor Melamid l’ha contattata, la mafia del matchmaking arriva a chiamarla, chiedendole di smetterla. Cinque donne gestiscono l’intera attività di matchmaking a Manhattan e non intendono tollerare la concorrenza.
Temendo per la sua famiglia, Rose inizialmente decide di cedere alle loro richieste e chiudere definitivamente la sua attività. Tuttavia, Midge la aiuta a capire che vale la pena combattere per certe cose. Alla fine della stagione, Rose invia risposte su carte profumate, dicendo a quelle donne che non si fermerà e dichiarando effettivamente guerra.

Lenny Bruce è stato visto l’ultima volta salire su un aereo per Los Angeles dopo il suo concerto alla Carnegie Hall. Allora le cose sembravano andare bene per lui, ma quando Susie lo trova nel 1965, Lenny Bruce sta attraversando un periodo piuttosto difficile. L’episodio si apre con la sua performance fallita, dove non riesce a strappare nemmeno una risata al suo pubblico. Quando lo vede, Susie si offre di diventare il suo agente e aiutarlo a rimettersi in piedi, ma lui rifiuta il suo aiuto.
Nel 1963, proprio mentre Hedy dice a Gordon di portare Midge nello show, Midge riceve una telefonata sull’arresto di Susie. Dopo aver trascorso una notte in prigione ed essere chiaramente nervosa dall’ultima volta che ha parlato con Hedy, Susie rivela finalmente tutto sulla loro relazione al college. Erano il classico caso di “gli opposti si attraggono” e facevano grandi progetti per il loro futuro dopo il college. Tuttavia, Hedy, molto probabilmente sotto la pressione della sua famiglia, è stata costretta a rompere con Susie e si è fidanzata con qualcun altro, anche se non ha sposato l’uomo.
Midge è dispiaciuta di scoprire che ha messo Susie in tutto questo, ma ne vale la pena quando Gordon dice che avrà Midge nello show. Il problema è che sarà lo stesso giorno. Midge non ha molto tempo per prepararsi, ma questa è un’opportunità che non può perdere. Questo è ciò per cui ha lavorato per tutto questo tempo, quindi prepara le battute migliori e il suo vestito migliore. Chiama la sua famiglia, in particolare sua madre, per invitarli a vederla esibirsi dal vivo. Tuttavia, il colpo di scena arriva quando Gordon le dice che sarà nello show come scrittrice, non come fumettista.

Cosa fa Gordon a Midge?
Dopo aver ricevuto uno shock da Shy Baldwin, Midge era convinta di non aver bisogno di placare nessun altro per arrivare dove voleva andare. Ha deciso di attenersi ai suoi atti e dire ciò che vuole piuttosto che aprirsi a qualcuno che le avrebbe posto dei limiti. Tuttavia, questo approccio non ha avuto successo e, come sottolineato da Lenny, essere abbandonato in questo modo non è un motivo per smettere di lavorare. Fa capire a Midge che se vuole fare di meglio, deve esporsi ai guai che l’essere un comico comporta. Questo è l’unico modo per andare avanti.
All’inizio della quinta stagione, Midge mette la sua carriera interamente nelle mani di Susie ed è pronta a fare tutto il necessario. Susie vede un’opportunità in Gordon Ford , e anche se Midge non ha mai lavorato come scrittrice prima, le trova un lavoro nello show come prima scrittrice donna della squadra. L’obiettivo è portare Midge al Gordon Ford Show. Le darebbe un’ampia rete di pubblico e partecipare a uno dei più grandi spettacoli del paese aumenterebbe senza dubbio la sua carriera. Tuttavia, non è così facile come pensavano che fosse.
Gordon e il suo produttore hanno escogitato una regola per non coinvolgere mai un dipendente, in particolare uno scrittore, nello show. Anche se quasi tutti gli scrittori della sua squadra sono fumetti, nessuno è apparso nello show a causa della regola. Lo stesso vale per Midge, e Gordon è determinato a non infrangere la regola ad ogni costo. Quando questo non funziona, Midge e Susie provano per lo spettacolo di Jack Parr, ma non sono ancora pronti per qualcuno come Midge. Alla fine, Midge costringe Susie a usare la sua connessione con Hedy, che, a sua volta, forzerebbe la mano di Gordon e porterebbe Midge nello show. Il piano riesce, ma fa arrabbiare molto Gordon. Non può dire di no a Hedy, ma deve mostrare la sua rabbia in qualche modo. Porta Midge nello show, non come comico ma come scrittore. Per aggiungere la beffa al danno, non lascia che Midge si sieda sul divano.
Gordon è così disperato di farla finita che non lascia che Midge parli molto e va in pubblicità prima di quanto avrebbero dovuto. Con quattro minuti di trasmissione rimanenti, Gordon è sotto pressione per continuare la conversazione, anche se non ha idea di come procedere. E questo è quando Midge vede un’opportunità. Le bastano quattro minuti per mostrare il suo talento. Quattro minuti sono sufficienti per realizzare un set che dimostrerebbe il suo valore come comica. Tuttavia, questo significherebbe andare contro Gordon e possibilmente annullare tutto ciò per cui lei e Susie avevano lavorato.
Quando propone questa idea a Susie, Midge riceve sostegno. Susie la conosce da abbastanza tempo per sapere che Midge è al suo meglio in queste situazioni. Quando la pubblicità finisce e lo spettacolo torna in onda, Midge cambia rapidamente le sorti a suo favore e, nonostante le proteste di Gordon, sale sul palco e si esibisce come farebbe in qualsiasi altro concerto. Scava nella sua storia familiare e nella sua relazione con Joel, che le dà il permesso di dire quello che vuole su di lui, di sferrare un pugno dopo l’altro.
Questo ricorda quando ha iniziato il suo viaggio per la prima volta e, in un certo senso, chiude il cerchio della sua storia. È così che ha iniziato la sua carriera, afferrando il microfono, senza aspettare il permesso di qualcuno per dimostrare quanto sia competente. È così che ha lasciato il segno e ha continuato a farlo nel corso degli anni. È così brava che Gordon non può fare a meno di invitarla sul divano e trattarla come una comica piuttosto che ridurre il suo ruolo a una scrittrice della sua squadra. La tratta come qualsiasi altro ospite dello show, convalidando i suoi sforzi e il suo talento. Tuttavia, poiché ha infranto ogni regola stabilita da Gordon, le dice che non lavorerà più per lui. È licenziata e non le dispiace.
Essere uno scrittore non è mai stato la fine dei giochi per Midge. Voleva essere riconosciuta come una comica. Voleva essere in TV come comica ed esibirsi in luoghi come la Carnegie Hall come comica. Voleva sentire le risate del suo pubblico piuttosto che scrivere per qualcun altro e restare dietro le quinte. Sperava di ottenere questo da The Gordon Ford Show, ma quando le cose non vanno come sperava, sceglie di essere una comica piuttosto che una scrittrice. Sapeva che nel momento in cui fosse salita sul palco e si fosse esibita, sarebbe stata espulsa dallo spettacolo. Ma questo è un rischio che era pronta a correre perché essere nello show avrebbe significato che avrebbe partecipato a più spettacoli e poi a più grandi concerti. Questo l’avrebbe finalmente messa sulla strada che avrebbe sempre dovuto seguire. Niente più deviazioni.

Midge e Susie finiscono insieme?
Un primo episodio della quinta stagione menziona le numerose relazioni di Midge nel corso degli anni, ma nessuna eccezionale come quella che ha avuto con Susie. Non c’era niente di natura romantica tra loro (anche se si lascia intendere che Susie potrebbe essere stata innamorata di Midge), ma più sulla loro amicizia che ha resistito alla prova del tempo. Anche dopo essersi separati, tornano e diventano amici.
La scena finale della serie si svolge nel 2005, anni dopo che Midge e Susie si sono sistemate. Midge sta ancora lavorando sodo, dedicando ogni singolo giorno della sua vita a qualcosa. È sconvolta quando i suoi assistenti e manager le suggeriscono di prendersi una pausa per un giorno. Questo sentimento è condiviso da Susie, che si è ritirata dall’attività e vive una vita di lusso. Entrambe le donne sono single a questo punto. Susie aveva chiarito che da quando Hedy l’aveva lasciata indietro, aveva perso la fede nell’amore e non sarebbe mai più stata con nessuno.
Per Midge, nessuno dei suoi matrimoni ha funzionato, principalmente perché è rimasta innamorata di Joel ma non è riuscita a tornare insieme a lui. Anche quando non hanno nessuno, Midge e Susie hanno l’un l’altra. Il loro senso di cameratismo è ancora intatto e Susie fa ancora ridere Midge come nessun altro. Guardano un episodio registrato di “Jeopardy” nel comfort delle loro dimore, sincronizzando la loro visione in modo che anche in città diverse lo guardino contemporaneamente.
La scena finale sottolinea l’essenza dello spettacolo. Riguardava sempre Midge e Susie. Ci sono entrati insieme. Se non fosse stato per Susie, Midge non avrebbe mai riconosciuto il suo talento per la commedia. Se Midge non fosse venuta, chissà per quanto tempo Susie avrebbe dovuto lavorare al Gaslight, aspettando che arrivasse qualche persona di talento bisognosa. Midge e Susie sono partiti dal nulla e sono rimasti l’uno con l’altro nel bene e nel male, diventando le leggende a cui tutti avrebbero guardato. La storia di una sarebbe incompleta senza l’altra. Quindi, ha senso che lo spettacolo finisca per concentrarsi sulla loro amicizia, che sta ancora andando forte.

"I dettagli del periodo sono convincenti, le interpretazioni (...) sono solide e, naturalmente, la scrittura di Sherman-Palladino è perfetta."

"È Brosnahan che da solo trasforma quello che avrebbe potuto essere un tartine da commedia vintage eccessivamente intelligente in un pasto di tre portate".

LA FANTASTICA SIGNORA MAISEL

Il primo microfono aperto di Midge (Rachel Brosnahan) si svolge il 23 settembre 1958, che era in realtà Erev Yom Kippur. Anche se la famiglia fa un grosso problema per avere il Rabbino a colazione dopo lo Yom Kippur, Midge e sua madre vengono entrambi mostrati mentre mangiano e bevono durante lo Yom Kippur (nonostante sia una vacanza di digiuno) e Abe e Moshe vengono entrambi mostrati mentre lavorano allo Yom Kippur (nonostante sia una delle poche vacanze anche molti ebrei secolari trascorrono in sinagoga).

Listen on Apple Music

16 SERIE TV COME "LA FANTASTICA SIGNORA MAISEL" DA GUARDARE

Translate »