MY NAME

My Name (2021) on IMDb

MY NAME

La storia di una adolescente che si unisce a una banda della criminalità organizzata e si infiltra nella polizia come agente sotto copertura per scoprire la verità sulla morte di suo padre.

My Name – Cast e Personaggi Principali

ALTRI ATTORI

Yoon Kyung-ho as Yoon Dong-hoon

SERIE TV ITALIA

MY NAME – TRAMA

My Name è una serie televisiva sudcoreana in streaming diretta da Kim Jin-min e interpretata da Han So-hee, Park Hee-soon e Ahn Bo-hyun. La serie ruota attorno a una donna che si unisce a una banda per vendicare la morte di suo padre e poi va sotto copertura come poliziotto. Tre episodi su otto sono stati proiettati al 26° Busan International Film Festival nella nuova sezione “On Screen”, il 7 ottobre 2021. È stato rilasciato su Netflix il 15 ottobre 2021.

Episodio 1
Yoon Jiwoo è la figlia di Yoon Donghoon, un gangster. La notte del suo diciassettesimo compleanno, Jiwoo assiste a un colpo di pistola di suo padre da parte di un uomo incappucciato. Poiché la polizia non è in grado di trovare l’assassino, Jiwoo chiede aiuto a Choi Mujin: capo e amico intimo di Donghoon, nonché leader di Dongcheon, un’organizzazione criminale. Sebbene riluttante all’inizio, Mujin prende Jiwoo sotto la sua ala protettrice, incoraggiandola a diventare abbastanza forte da vendicarsi. La mette nella sua palestra di addestramento al combattimento con altre reclute della banda e le dà personalmente allenamento corpo a corpo…….

MY NAME – TRAILER

RECENSIONI

MY NAME

“Ricco di azione e immediatamente coinvolgente, My Name è un solido thriller di vendetta basato sul suo avvincente protagonista (…)
Jonathon Wilson: Ready Steady Cut

“Vale la pena guardarlo da solo per il protagonista principale. Inoltre, ha scene d’azione incredibili e, come sempre, molti personaggi interessanti (…)
Karina Adelgaard: Heaven of Horror

my name
La canzone di apertura e chiusura, My Name, è stata scritta e composta da Hwang Sang Jun e feat. Swervy e Jeminn [My Name OST]. Swervy, all’anagrafe Shin Yu-bin, è un famoso rapper sudcoreano. Nel 2020, Swervy ha rivelato in un post su Instagram di essere genderqueer e usa tutti i pronomi. Hwang Sang Jun, noto anche come Hwang Sang-Joon, è un compositore cinematografico coreano. Dal 1993 ha composto oltre 45 colonne sonore per film.
my name
my name

[fts_twitter twitter_name=serietvitalia1 tweets_count=6 cover_photo=no stats_bar=no show_retweets=no show_replies=no search=#MyNameOnNetflix]

LA SERIE MY NAME E’ BASATA SU UNA STORIA VERA?

Il noto regista televisivo sudcoreano Kim Jin-min (“Forever Love”, “God of War”) si unisce allo scrittore Kim Ba-da per infondere vita al thriller di vendetta K-drama “My Name”. La storia ruota attorno a un’ orfana, l’adolescente Yoon Ji-woo, che si rifugia nella banda criminale di Dongcheon, decisa a vendicarsi. L’assassino di suo padre presumibilmente apparteneva alle forze dell’ordine e lei assume una falsa identità per penetrare nel tessuto della corruzione nel dipartimento di polizia.
Tuttavia, la sua ricerca fa emergere domande sui suoi ricordi, sentimenti e percezioni. È troppo tardi quando scopre di essere stata una semplice pedina nel gioco di qualcun altro. Dipinto con una macchina da presa lussureggiante e una colonna sonora cerebrale, il dramma merita di essere divorato.
“My Name” non è basato su una storia vera. La serie è diretta dal famoso regista di K-drama Kim Jin-min, che ha rifiutato diversi copioni prima di intraprendere questo progetto. La sceneggiatura in questione è scritta da Kim Ba-da, che costruisce la narrazione sui temi della vendetta, dell’identità, della famiglia, non insoliti nei drammi coreani. Tuttavia, lo scrittore crea personaggi avvincenti con cui il pubblico può relazionarsi e la storia diventa più credibile quando le loro vite intrecciate giungono a un punto morto.
Il regista Kim Jin-min era alla ricerca di un progetto degno dopo il suo dramma criminale per adolescenti di Netflix “Extracurricular”, anch’esso amato dai fan. Il regista non realizzava thriller d’azione da un po’ di tempo e pensava di tornare al genere. Contestualmente, il successo iniziale della carriera di Jin-min “Time Between Dog and Wolf” ha vinto numerosi premi e riconoscimenti e ha portato il regista alla fama nazionale. Il primo dramma d’azione-romanzo lascia le sue ombre inconfondibili in “My Name”, poiché la storia segue una traiettoria di vendetta simile.
Nella prima serie, Lee Soo-hyun è adattato dall’agente NIS Kang Jung-ho in seguito al brutale omicidio della madre di Soo-hyun. Diventa un agente del NIS e svela una sinistra verità sul suo destino contorto. La storia viene capovolta in “My Name”, dove il protagonista maschile viene scambiato con una protagonista femminile allevata da un gangster. Il tema della vendetta è onnipresente in entrambe le serie, poiché rimane un passato mutato e un angolo romantico per legare al suolo i protagonisti alienati. Ma Han So-hee distingue finalmente il dramma dagli altri con la sua encomiabile recitazione.
Il regista ha fatto sì che Han So-hee, un’ attrice altrimenti nota per aver interpretato ruoli romantici in “Il mondo degli sposi” e “Ciononostante”, si impegnasse nel suo ruolo, e lei ha eseguito senza paura alcune acrobazie complicate nella serie. Le ha fatto capire che questa potrebbe essere una rara opportunità per la star di sfidare gli stereotipi. I drammi di vendetta non sono rari nella televisione coreana, ma il tema è stato raramente applicato a qualsiasi protagonista femminile. Il dramma si distingue dalla massa, grazie alla performance stellare di So-hee, le cui vivide espressioni rendono palpabile la grinta della storia e la rabbia abbastanza reale.

my name
Translate »