REACHER – STAGIONE 2 – FINALE SPIEGATO – Cosa fa Reacher con i soldi?

Alla fine dell’ultimo episodio, Reacher entra dalla porta del covo di Langston e si arrende. Naturalmente, questo è solo uno stratagemma per guadagnare tempo mentre arrivano gli aiuti. Inizialmente, Langston crede che con Reacher nella sua prigionia, non dovrà preoccuparsi di altri investigatori speciali, ma presto scopre che Neagley è vivo. Cerca di strappare a Reacher la verità, ma ferisce più se stesso che il suo avversario.
All’esterno, Neagley inizia a lavorare, uccidendo le guardie una dopo l’altra. Nel frattempo arrivano i rinforzi promessi da Lavoy e insieme fermano Langston e i suoi uomini appena in tempo. Un minuto di ritardo avrebbe fatto sì che l’elicottero, con Dixon e O’Donnell legati alle barelle, volasse via e conducesse i suoi passeggeri a una morte simile a quella dei loro amici. Segue una sparatoria e, ancora una volta, Langston riesce a scappare e, dopotutto, vola via in elicottero. Mentre Neagley lo guarda volare via, anche lei non può fare a meno di preoccuparsi per Reacher, che è arrivato all’ultimo momento, aggrappandosi alla sua cara vita.

Langston è morto? Reacher avrà la sua vendetta?
Quando Reacher scopre che Franz, Sanchez e Orozco sono stati uccisi dopo essere stati lanciati da un elicottero, giura di vendicare i suoi compagni di squadra trovando e uccidendo la persona che gli ha fatto questo. Quando entra in contatto con Langston e quest’ultimo gli chiede cosa vuole (credendo che Reacher gli chiederebbe dei soldi o qualcos’altro in cambio di stargli lontano dai piedi), Reacher dice che vuole buttarlo giù da un aereo. Dopo aver perso questa opportunità una volta in un episodio precedente, Reacher riesce finalmente a coglierla nel finale.
Quando Neagley e la squadra di supporto arrivano, Langston sa di non avere altra scelta che scappare per salvarsi la vita. Decide di scappare in elicottero, incontrare AM al punto d’incontro, farsi mostrare dall’ingegnere come far funzionare i missili, ottenere i suoi soldi e ritirarsi in qualche isola tropicale e vivere in pace. Ma la pace non è ciò che Reacher ha in mente. Sa che è la sua ultima possibilità per prendere Langston, quindi si aggrappa all’elicottero e si arrampica quando Langston è pronto a buttare via Dixon e O’Donnell.
Inizialmente, le probabilità sembrano essere contro gli investigatori speciali. Dixon e O’Donnell sono feriti e legati, e mentre Reacher è sufficiente per combattere Langston e il suo scagnozzo, deve anche impedire ai suoi amici di cadere. Ad un certo punto, Dixon è quasi perso, ma Reacher, nonostante sia stato preso a calci da Langston, la trattiene. Dixon riesce a liberarsi appena in tempo, e dopo ciò non segna altro che la fine per Langston, che implora pietà e presume di avere ancora le informazioni per fare uno scambio con Reacher. Il ragazzone, tuttavia, non è interessato a nulla di tutto ciò e alla fine, vendicandosi di ciò che è stato fatto ai suoi amici e facendo avverare le ultime parole di Franz, Reacher lancia Langston dall’elicottero e il cattivo muore.

Cosa succede ad AM e ai suoi 65 milioni?
Una volta che Langston è stato sistemato, Reacher, Dixon e O’Donnell rivolgono la loro attenzione ad AM. Sanno che Langston stava andando a incontrarlo, quindi convincono il pilota a portarli in quel luogo aggiornando anche Neagley al riguardo. AM, completamente ignaro di quanto accaduto a Langston e ai suoi uomini, arriva all’incontro e viene accolto dagli investigatori speciali. Cerca di trovare una via d’uscita dalla sua situazione, inizialmente dichiarandosi innocente, poi dicendo che è solo un intermediario e non ha nulla a che fare con lo scopo per cui vengono utilizzati i missili. Non convinto dalle sue scuse, Reacher gli spara, e poi anche Neagley, Dixon e O’Donnell gli scaricano i proiettili.
AM arrivò anche con 65 milioni di obbligazioni al portatore, che avrebbe dovuto dare a Langston in cambio dei missili. Reacher & Co. tengono il denaro invece di consegnarlo alle forze dell’ordine, e per una buona ragione. Sessantacinque milioni sono una fortuna e, mentre Dixon, Neagley e O’Donnell si chiedono cosa farne, li lasciano nelle mani di Reacher. Può decidere cosa succede con i soldi e si scopre che è la cosa migliore. La prima cosa che fa Reacher è dare abbastanza soldi alla moglie di Franz per prendersi cura di lei e dei suoi figli. Manda anche dei soldi alla sorella di Orozco e alla famiglia di Russo, regala anche un’auto alla ragazza di Sanchez, Milena, e dona dei soldi a un rifugio per animali per conto di Swan e del suo cane.
Tutto ciò lascia ancora abbastanza soldi a Reacher per garantire assistenza 24 ore su 24 al padre di Neagley (qualcosa che aveva risparmiato per tutto questo tempo), per mettere da parte i soldi per i figli di O’Donnell in modo che possano avere accesso a la migliore istruzione, indipendentemente dalla scuola e dall’università che frequenteranno in futuro, e per dare a Dixon i soldi per avviare la propria azienda perché ha troppo talento per lavorare per qualcun altro. Quanto a lui, Reacher riceve uno spazzolino da denti e un abbonamento dell’autobus valido per tutto l’anno.

Cosa succede al senatore Lavoy? È arrestato?
Mentre Langston e AM sono stati i principali cattivi, mettendo i missili nelle mani di uomini cattivi, anche il senatore Lavoy ha svolto un ruolo fondamentale nel modo in cui sono andate le cose. Lavoy ha affermato di aver appoggiato Little Wing perché pensava che sarebbe stato positivo per il paese avere un’arma del genere e che non aveva mai considerato la possibilità che potesse raggiungere i nemici dello stato. Tuttavia, Reacher sa che Lavoy non ha mai pensato al Paese o a qualsiasi altra cosa. Stava solo pensando al denaro e al potere che gli avrebbe portato e ha deciso di aiutare Reacher e i suoi amici solo quando si è reso conto in quanti guai si sarebbe cacciato se la verità su Little Wing fosse venuta alla luce.
Quindi, anche se Lavoy ha inviato rinforzi per aiutare Reacher e Neagley, lo ha fatto solo per raggiungere il proprio scopo. Reacher sapeva che quello era il modo in cui il senatore si assicurava che tutte le questioni in sospeso fossero risolte e che nulla lo avrebbe ricondotto a lui causandogli problemi. Alla fine, quando Langston e AM vengono sistemati, ai suoi uomini viene ordinato di prendersi cura anche di Reacher e dei suoi amici. Lavoy non voleva che parlassero con nessuno del suo ruolo nell’intero caso. Quando i suoi uomini puntano le armi contro Reacher & Co, sono sorpresi di aver già chiamato rinforzi.
Avendo anticipato la mossa di Lavoy, Reacher tenne informati i suoi amici della Homeland Security (che conosceva tramite suo fratello) di ciò che stavano facendo. Ha raccontato loro dell’incontro con AM e del coinvolgimento di Lavoy nell’intera faccenda. Come previsto, arrivano giusto in tempo per salvare Reacher e i suoi amici dalla fatica di combattere gli uomini di Lavoy. Nel frattempo, un’altra unità viene inviata all’ufficio di Lavoy a Washington, DC, dove viene arrestato e ritenuto responsabile dei suoi crimini.

Dove va Reacher?
Con tutte le questioni in sospeso risolte e il caso giunto al termine, Reacher e i suoi amici finalmente si rilassano. Hanno vendicato i loro amici caduti, assicurato la sicurezza finanziaria delle loro famiglie e assicurato che tutti i cattivi (non importa quanto minuscolo fosse il loro coinvolgimento nel caso Little Wing) fossero assicurati alla giustizia, in un modo o nell’altro. Ora che tutto è detto e fatto, possono tornare alla loro vita normale, il che significa che la band dovrà sciogliersi.
O’Donnell ritorna dalla sua famiglia. Ora che il pericolo è passato, moglie e figli possono tornare a casa. Inoltre, ora che il futuro dei suoi figli è sicuro, può smettere di lavorare su squallidi casi per soldi e concentrarsi sulle cose belle della vita. Dixon passa anche alla nuova attività che la aspetta. Lei e Reacher trascorrono l’ultima notte insieme e si salutano, sapendo che questa potrebbe essere l’ultima volta che si vedono. Neagley, d’altro canto, non lo vuole più. Dice a Reacher che non è contenta dell’accordo di incontrarsi solo in caso di crisi e chiede a Reacher di rimanere in contatto, non importa dove vada.
Dopo aver salutato i suoi amici, Reacher sale su un autobus in partenza da New York. Quando un passeggero gli chiede dove sta andando, dice che non ne ha idea. Questo lascia il pubblico con un po’ di suspense su dove sta andando e quali sfortuna e quali guai gli capiteranno dopo. La bella notizia è che lo show è già stato rinnovato per la terza stagione, che è a buon punto.

Translate »