ROAR

      Seize the Power - YONAKA
Roar (2022) on IMDb
roar

ROAR

Un ritratto perspicace, toccante e talvolta esilarante di cosa significa essere una donna oggi. Caratterizzato da una miscela unica di realismo magico, scenari domestici e professionali familiari e mondi futuristici.

GUARDA LA SERIE itv
[imdb]tt14161704[/imdb]

CAST

Betty Gilpin

Merritt Wever

Alison Brie

Altri attori

Meera Syal as Anu
Fivel Stewart as Jane



Liz Flahive, Carly Mensch

Creatori/ Registi

Balaz Bolygo

Cinematografia

Liz Flahive, Carly Mensch. Book: Cecelia Ahern

Sceneggiatura

Blossom Films, Endeavor Content, Greenlight Go, Made Up Stories, Per Capita Productions. Distributor: Apple TV+

Produttori

Isobel Waller-Bridge

Musica

TRAMA

About

ROAR

“Roar” è una serie antologica creata da Liz Flahive e Carly Mensch (” GLOW “) e basata sull’omonima raccolta di racconti di Cecelia Ahern. La serie presenta storie individuali uniche e avvincenti che descrivono come le donne affrontano la società e affrontano le varie sfide che affrontano nella loro vita quotidiana. Tuttavia, la narrazione mette in evidenza i problemi che le donne devono affrontare con l’aiuto del realismo magico e dell’umorismo oscuro che possono facilmente confondere il pubblico.
Ogni storia della raccolta riguarda le esperienze delle donne e il modo in cui le donne navigano attraverso le percezioni degli altri su di loro e sulla propria. Evidenziando cosa significa essere una donna, queste storie sono considerate “favole femministe oscuramente comiche”

STAGIONE 1 – EPISODI

1. La donna scomparsa
Data di messa in onda: 15 aprile 2022
Il primo episodio, intitolato “The Woman Who Disappeared”, si apre con Wanda che arriva a Los Angeles. È una scrittrice afroamericana che è diventata famosa dopo aver pubblicato il suo romanzo autobiografico che descrive in dettaglio le sue lotte con il razzismo e il sessismo. Il suo libro è stato adattato in un film e Wanda arriva in città per incontrare i dirigenti dello studio. All’aeroporto incontra Blake, che lavora per lo studio. Blake accompagna Wanda al suo hotel. Tuttavia, lungo la strada, Wanda scopre che la sua prenotazione è stata cancellata perché non è stato possibile verificare il suo documento d’identità. Pertanto, Blake organizza un lussuoso appartamento per Wanda.
Nell’appartamento, Wanda si prepara per l’incontro con i dirigenti dello studio. Il giorno seguente, Wanda arriva nell’ufficio dello studio ma non riceve una carta d’identità a causa di un presunto malfunzionamento della fotocamera. Tuttavia, Wanda è offesa dalla situazione. Dopo una breve conversazione con uno scrittore, Wanda viene condotta nella sala conferenze da Blake. Durante l’incontro con i dirigenti, Wanda cerca di condividere il suo schema per la sceneggiatura. Tuttavia, scopre che lo studio vuole trasformare il suo libro in un’esperienza VR. Wanda è sconvolta dalla decisione e la mette in dubbio. Tuttavia, i dirigenti trascurano fortemente le sue preoccupazioni e domande.
L’incontro si conclude con i dirigenti che invitano Wanda a cena, dove testeranno una demo dell’esperienza VR. Wanda compra un vestito prima di andare alla festa, ma si rende conto che le persone stanno diventando ignare della sua presenza. Va alla cena ma sembra essere invisibile a tutti i presenti. La demo VR ricrea un incidente inquietante della vita di Wanda e raffigura due agenti di polizia bianchi che arrestano ingiustamente suo padre. Una Wanda sopraffatta si siede da sola finché Blake non la nota. Una breve conversazione con Blake cambia la prospettiva di Wanda sulla situazione.


2. La donna che ha mangiato le fotografie
Data di messa in onda: 15 aprile 2022
Il secondo episodio dello spettacolo è una storia molto commovente e personale di una donna che mangia fotografie, permettendole di rivivere i ricordi del passato. Tuttavia, con il progredire della narrazione, gli spettatori imparano di più sul bisogno della Donna di consumare le immagini e sul loro significato.

3. La donna che è stata tenuta su uno scaffale
Data di messa in onda: 15 aprile 2022
Nel terzo episodio, gli spettatori incontrano Amelia (Betty Gilpin), una famosa modella che rinuncia alla sua promettente carriera per diventare la casalinga di un ricco uomo d’affari. Tuttavia, Amelia sperimenta presto una crisi di identità che la porta sulla strada della scoperta di sé.
Una mattina, Harry mostra ad Amelia uno scaffale che ha costruito lui stesso. Amelia è sorpresa dopo che Harry ha spiegato che lo scaffale è pensato per lei. Harry desidera ammirare la bellezza di Amelia e ha costruito lo scaffale in modo che possa essere costantemente davanti ai suoi occhi. Sebbene Amelia all’inizio sia titubante, Harry la convince a rinunciare alla sua carriera e diventare l’oggetto del suo affetto.

4. La donna che ha trovato segni di morsi sulla sua pelle
Data di messa in onda: 15 aprile 2022
Il quarto episodio dello spettacolo utilizza un’ambientazione professionale per mostrare un intrigante dilemma che le donne che lavorano devono affrontare ai giorni nostri. Segue Ambia (Cynthia Erivo), una madre che scopre segni di morsi su tutto il corpo dopo la sua recente gravidanza.


5. La donna che è stata nutrita da un’anatra
Data di messa in onda: 15 aprile 2022
Una donna viene nutrita da un’anatra, emotivamente.


6. La donna che ha risolto il proprio omicidio
Data di messa in onda: 15 aprile 2022
Una donna risolve il proprio omicidio.


7. La donna che ha restituito il marito
Data di messa in onda: 15 aprile 2022
Una donna restituisce il marito.

8. La ragazza che amava i cavalli
Data di messa in onda: 15 aprile 2022
Una ragazza ama i cavalli, ma la sua amica no.

"Piuttosto che appoggiarsi a un dramma pesante o essere felice di sperimentare per il bene dell'esperimento, 'Roar' ha gli occhi lucidi nei suoi messaggi ed entusiasmo nel suo approccio"

TRATTO DA UN LIBRO - SERIE ANTOLOGICA - DONNE - DRAMMA PSICOLOGICO

“E’ audace, divertente e talvolta scomodo, proprio come essere una donna (…) Vale la pena guardarlo per capire meglio com’è essere una donna”
Samantha Coley: Collider

“Un’emozionante e imprevedibile serie antologica di favole femministe”
Phil Harrison: The Guardian

 
 
 

ROAR DA LEGGERE

ROAR SUI SOCIAL

ROAR - SOUNDTRACK

Translate »