SWEET HOME

Sweet Home (2020– ) on IMDb

SWEET HOME

Dopo la morte della sua famiglia, Cha Hyun-Soo si trasferisce in un nuovo appartamento ed è pronto a suicidarsi, ma la sua decisione viene completamente stravolta da insoliti avvenimenti. Le persone hanno iniziato a trasformarsi in mostri, e lui è ora costretto a provare a sopravvivere insieme ai residenti del suo palazzo.

CLICCA QUI - GUARDA QUESTA SERIE SU NETFLIX

SWEET HOME

STAGIONI 2
STATO Continua
RETE Netflix
DURAYA MEDIA EPISODI 60 minuti
GENERI Fantasia Orrore Mistero
PAESE ORIGINARIO Corea del Sud
LINGUA ORIGINALE coreano
POSIZIONE GEOGRAFICA Asia Seul Corea del Sud
UMORE O TONO Sopravvissuto
CARATTERISTICHE DELLA TRAMA Tradimento Flashback Vendetta
TIPI DI RELAZIONE Bromance Fratello sorella Padre figlia Vicinato
COLLOCAMENTO Grande città Distopico Post-apocalittico
SOTTOGENERE Adattamento K-Drama Thriller psicologico
ESSERI SOPRANNATURALI Demoni Mostri Mutanti
PERIODO DI TEMPO Anni 2020 Prossimo futuro
TIPO O FORMATO TV Dramma basato su una storia

Crew

Lee Eung-bok, Jang Young-woo

Writer / Director

Kim Hyung-min, Park So-jeong, Hong So-ri. Original story: Kim Kan-bi, Hwang Young-chan

Screenwriter

Cinematography

Music

Studio Dragon, Studio N. Distributor: Netflix

Producer

COREA DEL SUD

Country

CAST E PERSONAGGI

Stagione 1–3
Song Kang nei panni di Cha Hyun-soo, uno studente di scuola superiore con tendenze suicide che si trasferisce nel 1410 a Green Home dopo che la sua famiglia è rimasta uccisa in un incidente d’auto. Si ritrova intrappolato nel mezzo di un’apocalisse. In seguito acquisisce i poteri degli infetti dopo essersi fuso con la bestia dentro di lui e diventare un essere dotato di superpoteri.
Lee Jin-wook nel ruolo di Pyeon Sang-wook, un uomo misterioso con una cicatrice sul viso. Punisce il male con il male e viene scambiato per un gangster. Ha potenziato la forza fisica. Sembrava affezionato a Yoo-ri.
Lee Eugene nel ruolo del giovane Pyeon Sang-wook 
Lee Si-young nel ruolo di Seo Yi-kyung, un ex pompiere il cui fidanzato è scomparso due giorni prima del loro matrimonio. Ha problemi di fiducia ed è un’esperta artista marziale, avendo prestato servizio nelle forze speciali . Il suo personaggio è esclusivo della serie televisiva, non essendo apparso nel fumetto webtoon.
Go Min-si nei panni di Lee Eun-yoo, la sorella minore di Eun-hyuk ed ex ballerina che ha lasciato a causa di un infortunio al piede. Vive con suo fratello. Hyun-soo è il suo primo amore.
Park Gyu-young nei panni di Yoon Ji-soo, un bassista che si trasferisce nel 1510 a Green Home dopo il suicidio del suo ragazzo. È stata salvata da Jae-heon e da allora gli è rimasta accanto.


Stagione 1
Lee Do-hyun nel ruolo di Lee Eun-hyuk, il fratello maggiore di Eun-yoo, uno studente di medicina. È il leader dei sopravvissuti dell’edificio. Gestisce tutto con mente calma e decisione razionale, facendo sì che gli altri lo considerino remoto e dal cuore freddo.
Kim Nam-hee nei panni di Jung Jae-heon, un insegnante di lingua coreana e un devoto cristiano che vive nel 1506. Ha come ricordo un jingum, una spada coreana per le arti marziali, per difendersi e proteggere gli altri. Salva Yoon Jisoo e le resta intorno. Nello spettacolo, Jae-heon e Ji-soo sono romanticamente interessati l’uno all’altro.
Dane DiLiegro nel ruolo del mostro muscolare
Go Youn-jung nei panni di Park Yoo-ri, un assistente sanitario anziano che sembra avere una formazione come professionista sanitario. Lei è asmatica. Ha iniziato a piacerle Sang-wook.
Kim Kap-soo nel ruolo di Ahn Gil-seob, un malato terminale che vive con il suo badante Park Yoo-ri.
Kim Sang-ho nei panni di Han Du-sik, vivente nel 1408. È il vicino di casa di Cha Hyun-soo, un uomo di mezza età che usa una sedia a rotelle ed ex militare. Ha talento nel creare armi.
Woo Hyun nei panni di Kim Suk-hyun, proprietario di un negozio di alimentari che spesso abusa della moglie.
Kim Hyun nel ruolo di Ahn Sun-young, la moglie di Suk-hyun.
Kim Hee-jung nei panni di Cha Jin-ok, una madre che stava cercando disperatamente di salvare sua figlia, solo per vederla assistere alla sua morte.
Heo Yool nel ruolo di Kim Soo-yeong, la bambina di 9 anni e sorella di Kim Yeong-soo.
Choi Go nei panni di Kim Yeong-soo, il bambino di 6 anni e fratello minore di Kim Soo-yeong.
Kim Gook-hee nei panni di Son Hye-in, una donna di mezza età che porta sempre con sé il suo animale domestico Pomerania di nome Bom.
Lee Bong-ryun nel ruolo di Im Myung-sook, una madre che ha perso il figlio quando il passeggino si è allontanato da lei, provocando la collisione di un camion.
Go Geon-han nei panni di Choi Yoon-jae, un bambino predatore, pesantemente picchiato da Pyeon Sang-wook.
Woo Jung-gook nel ruolo di Kang Seung-wan, un residente timido e occhialuto.
Lim Soo-hyung nel ruolo di Noh Byung-il
Ahn Dong-goo nel ruolo di Lee Soo-ung, un soldato
Lee Joon-woo nel ruolo di Ryu Jae-hwan
Jeong Ha-dam nel ruolo di Kim Ji-eun
Kim Sung-cheol nel ruolo di Jung Eui-myeong
Kim Ji-eun nel ruolo di Han Yu-jin
Lee Ji-ha nel ruolo di Moon Hyeon-sook, la madre di Hyun-soo
Kim Yi-kyung nel ruolo di Cha Soo-ah, la sorella minore di Hyun-soo
Lee Ki-hyuk nel ruolo di Hwang Seung-jae
Yoon Ji-on nel ruolo di Hae-rang, il fidanzato di Yoon Ji-soo
Park Ah-in nel ruolo della ragazza della porta accanto
Ham Sung-min nel ruolo di Park Ju-yeong, compagno di classe di Hyun-soo
Lee Won-seok nel ruolo di Ryu Jae-hwan, che vive nella serra. 

Stagione 2-3
Yu Oh-seong nel ruolo del sergente Tak In-hwan, capo della guardia delle forze speciali. 
Oh Jung-se nei panni del Dr. Lim, un ricercatore di vaccini.
Kim Mu-yeol nei panni di Kim Young-hoo, un ex sergente dell’UDT e il secondo in comando del Corpo delle Guardie. 
Jung Jin-young nel ruolo di Park Chan-young, un soldato della guardia delle forze speciali. 
Kim Shin-rok nel ruolo di Chief Ji, il direttore generale della gestione delle strutture.
Kim Dong-young nel ruolo di Jun-il, i nuovi residenti dello stadio. 
Yoon Se-ah nel ruolo di Seon-hwa, la madre di Jun-il. 
Yang Hye-ji nel ruolo di Ye-seul, la figlia del capo Ji. 
Kim Si-a nel ruolo del figlio di Seo Yi-kyung 
Hyun Bong-sik nel ruolo di Ho-sang, i sopravvissuti di strada.
Chae Won-bin nel ruolo di Hani, i sopravvissuti di strada. 
Kim Hee-jung nel ruolo di Cha Jin-ok: la madre di Min-joo e la direttrice dell’asilo nido. 
Park Jin-soo nel ruolo di Park Min-joo
Kim Jung-woo 
Yook Jun-seo 

TRAMA

Sweet Home è una serie web sudcoreana con Song Kang , Lee Jin-wook e Lee Si-young . Basato sull’omonimowebtoon Naver di Kim Carnby e Hwang Young-chan, che ha registrato oltre 2,1 miliardi di visualizzazioni nette. La prima stagione è stata rilasciata su Netflix il 18 dicembre 2020. La ​​seconda stagione è stata rilasciata il 1 dicembre 2023. Anche una terza stagione è in produzione.

Dopo un’inaspettata tragedia familiare, Cha Hyun-soo ( Song Kang ) lascia la sua casa e si trasferisce in un appartamento. Subito dopo, iniziano ad apparire i mostri. Le persone all’interno dell’appartamento sono intrappolate all’interno dell’edificio, rendendosi conto che i mostri sono in agguato ovunque all’esterno. Hyun-soo e gli altri residenti si nascondono all’interno dell’edificio nella speranza di sopravvivere il più a lungo possibile.

SWEET HOME - STAGIONI - EPISODI

SWEET HOME

1 Videos

"C'è un po' di disorientamento nei primi episodi, ma man mano che si procede il ritmo si stabilizza in modo più coerente (...) Un gioco piacevolmente demenziale ed energico (...)

"Nonostante i suoi difetti e una premessa che abbiamo già visto, 'Sweet Home' si distingue per la sua ambientazione e i suoi mostri."

SWEET HOME

L'appartamento in cui vive il veterano con le gambe amputate è il numero 1408. Questo numero fa riferimento al cortometraggio di Stephen King del 1999 e all'adattamento cinematografico del 2007 con lo stesso nome/numero.

Non molto tempo dopo che l’adolescente problematico Cha Hyun-soo (Song Kang) si è trasferito nel condominio Green Home, le persone iniziano a trasformarsi in mostri e ad attaccare gli altri. Sebbene Hyun-soo e altri inizialmente pensino che questa sia una malattia, in seguito si rivela essere una maledizione. Non è contagioso e non tutti ne sono affetti. La mostrizzazione in questo spettacolo è la manifestazione del desiderio più radicato delle persone. Il mostro oculare rappresenta il modo in cui si sono manifestate le tendenze voyeuristiche dell’essere umano originale, mentre il mostro proteico rappresenta la sua ossessione per la forma fisica nella sua vita precedente.
Senza avere idea di chi sarà il prossimo, i sopravvissuti formano un’alleanza provvisoria sotto la guida di Lee Eun-hyuk (Lee Do-hyun), che crea un sistema efficace per garantire la loro sicurezza e perseveranza. Cibo e acqua sono razionati. È vietato avventurarsi ovunque da soli. E, soprattutto, quelli che iniziano a mostrare segni di metamorfosi vengono messi in quarantena. Hyun-soo inizia la sua trasformazione all’inizio della serie ma non la completa mai completamente, trasformandosi in qualcosa di molto diverso sia dagli umani che dai normali mostri. Sempre pragmatico, Eun-hyuk mantiene Hyun-soo in vita durante le Ore d’Oro, il periodo di tempo in cui i mostri sono vulnerabili, e spesso lo manda a fare commissioni pericolose, sapendo che quest’ultimo ha le migliori possibilità di completarle a causa della sua apparente immortalità.
Nel finale di stagione, il conflitto tra umani e mostri torna al centro della scena dopo che i militari lanciano volantini che promettono rifugio a coloro che segnalano un “infetto speciale” come Hyun-soo. Mentre Seo Yi-kyeong (Lee Si-young) non contatta i militari con il faro che le è stato dato in precedenza, uno degli altri sopravvissuti lo fa. Con il gruppo ancora scosso dall’attacco dei fuorilegge dell’episodio precedente, il sistema di Eun-hyuk è andato in pezzi. Quando l’altro infetto speciale inizia a uccidere indiscriminatamente gli altri sopravvissuti, Hyun-soo è costretto a scegliere tra loro e uno della sua stessa specie. Per tutto il tempo in cui è stato il loro fattorino, ora sono la cosa più vicina a una famiglia che abbia. Nella battaglia che segue, subisce ancora un’altra trasformazione, diventando un’entità con un’ala, e uccide l’altro infetto speciale. Quando i militari arrivano e circondano l’edificio, Yi-kyeong trova un percorso sotterraneo che può portarli all’esterno scavando nello stesso luogo in cui si trovava Ahn Gil-seop (Kim Kap-soo) prima della sua morte.

Dolce finale a casa
La religione, in particolare la mitologia abramitica, gioca un ruolo importante nello sviluppo della trama di “Sweet Home”. Fino alla sua morte nell’episodio 8, il devoto cristiano Jeong Jae-heon (Kim Nam-hee) funge da rappresentazione fisica dei temi teologici nello spettacolo. La sua costante lotta contro l’alcolismo nonché l’umiltà tipica di un fedele tengono a bada i suoi desideri, impedendogli di voltarsi. Altri personaggi, come Lee Eun-yoo (Go Min-si), ad esempio, hanno trovato il modo di aggirare il problema. Ciò non significa che non abbiano rimorsi o aspirazioni insoddisfatte. Eun-yoo crede di essere responsabile della morte dei suoi genitori e di Eun-hyuk e sapeva anche prima dell’apocalisse dei mostri che non sarebbe diventata una ballerina a causa del suo piede ferito. Eppure, rifiuta di cedere a quelle domande incessanti che spesso iniziano con un “e se” e riesce a mantenere per ora la sua umanità.

La metamorfosi di Cha Hyun-soo
La vita di Hyun-soo è stata piena di tragedie. Era un ragazzo brillante e felice finché un ricco compagno di classe non ha iniziato a fare il prepotente con lui. La costante tortura mentale e fisica lo portò a una grave depressione e solitudine. L’istante in cui ha cercato di opporsi al suo aguzzino ha fatto sì che suo padre perdesse il lavoro. Inoltre ha causato inavvertitamente la morte della madre di un compagno di classe. Più si ritirava, più la sua famiglia provava vergogna per lui. Ha trovato amicizia e cameratismo online, e questo è stato sufficiente per farlo andare avanti in quel momento. Ma poi tutta la sua famiglia rimane uccisa in un incidente stradale. A causa di quella che aveva percepito come indifferenza nei suoi confronti, aveva sperato nella loro morte negli angoli più profondi e oscuri della sua mente. Ma quando ciò accade realmente, realizza la verità ultima sulla sua realtà immediata: ora è tutto solo al mondo. Ogni giorno si sveglia con pensieri suicidi e fissa persino un giorno per portarlo finalmente a termine. Ma prima che arrivi quel giorno, i mostri iniziano a uscire allo scoperto.
È quel desiderio radicato di una famiglia e di un luogo a cui appartenere che dà inizio alla sua metamorfosi. Nonostante sia profondamente consapevole del fatto che Eun-hyuk e gli altri hanno sostanzialmente approfittato della sua modestia, decide di combattere per loro contro l’altro infetto. Un essere demoniaco con un’ala è un tropo popolare negli anime che denota qualcuno che sta percorrendo la linea sottile tra la propria umanità e il vero male. In una serie come ‘Sweet Home’, in cui alcuni mostri dimostrano qualità umane e le persone spesso commettono atti di profonda brutalità senza alcuna inibizione, Hyun-soo funge da punto d’incontro di due estremi.
Nel momento culminante della prima stagione, diventa la rappresentazione del meglio di entrambi i tipi mentre esce dall’edificio per incontrare i soldati in attesa, da solo, ma per la prima volta nella sua vita, senza paura. Perde conoscenza negli spari successivi. Quando si sveglia, si ritrova in un veicolo militare con Pyeon Sang-wook (Lee Jin-wook). L’ultima volta che Hyun-soo lo ha visto, stava portando Park Yu-ri in una farmacia per comprarle un inalatore ed è stato colpito dall’altro infetto speciale. Nota che l’altro uomo non ha i gravi segni di bruciatura sul viso. A sua insaputa, Sang-wook ha subito una sua metamorfosi, con il suo desiderio di garantire la sicurezza di Yu-ri come catalizzatore. Ciò che è più sorprendente è che indossa abiti militari.
Fin dall’inizio, il resto dei personaggi presume che Sang-wook sia un criminale. I momenti finali dello spettacolo lo rendono altamente improbabile. Probabilmente è un ex ufficiale delle forze speciali come Yi-kyeong, un fatto che ha faticosamente nascosto fingendo di non poter sparare, anche durante l’invasione dei fuorilegge. Se il soldato incapace (o morto) accanto a lui è indicativo, probabilmente li ha attaccati mentre trasportavano Hyun-soo ed è riuscito a sopraffarli. Ciò significherebbe che entrambi sono ora in fuga dall’esercito.

Auto-quarantena di Lee Eun-hyuk
L’obiettivo principale di Eun-hyuk per tutta la stagione è stato la sicurezza del gruppo nel suo insieme. Per raggiungere questo obiettivo, è disposto a rischiare qualsiasi individuo, compreso se stesso, se una situazione particolare lo richiede. A causa dei suoi modi apparentemente distanti e perfino distaccati, altri come Yi-kyeong concludono erroneamente che non provi empatia. Al contrario, è capace di incredibile comprensione e sacrificio. Dopo la morte dei genitori, ha abbandonato la scuola per assicurarsi che Eun-yoo non dovesse interrompere la sua formazione come ballerina. Dopo che i mostri iniziano a sollevarsi, diventa rapidamente il leader de facto del gruppo di sopravvissuti a causa delle sue intrinseche capacità di leadership.
Quando si rende conto che anche lui sta girando, probabilmente a causa del suo puro desiderio di tenere tutti gli altri al sicuro, si mette in auto-quarantena, rimanendo fedele alle regole che lui stesso ha stabilito. Fa questo ultimo sacrificio per sua sorella e gli altri. Sa che ora forse è la loro più grande minaccia, quindi si separa da loro.

Inizia una caccia
Con l’aiuto del cane di uno dei sopravvissuti, Yi-kyeong trova una via d’uscita dal tunnel sotterraneo, solo per scoprire che i militari li stanno aspettando all’uscita. È giunto il momento anche per Yi-kyeong di affrontare la propria realtà. Poiché non ha utilizzato il faro, l’ufficiale in comando le dice che il loro accordo è stato annullato. Ma hanno ancora qualcosa che lei vuole: le informazioni su cosa è successo al suo fidanzato. Mentre il resto del gruppo viene caricato su un camion, lei indossa l’equipaggiamento militare. Evidentemente ha stipulato un nuovo accordo con l’ufficiale in comando, e probabilmente è per rintracciare e trovare Hyun-soo.

Dopo la distruzione del Green Home Apartments, i suoi residenti si ritrovano spediti in un rifugio militare presumibilmente sicuro. Nel frattempo, Hyun-su, che si è arreso per essere sperimentato dall’esercito, si rende conto che il suo trasporto è stato dirottato da Jung Ui-Myeong, che ha posseduto il corpo di Pyeon Sang-wook. Allo stesso modo, i militari notano che il camion sta diventando un ladro e li inseguono attraverso la città distrutta. Nonostante un intenso inseguimento e una battaglia tra Hyun-su e Ui-Myeong, quest’ultimo riesce a scappare con l’infetto speciale in suo possesso.
Nel frattempo, i residenti dell’appartamento, inclusi Eun-yu e Ji-su, si uniscono ad altri sopravvissuti in viaggio verso il rifugio. Tuttavia, lungo la strada, l’attacco di un mostro porta al caos. Di conseguenza, Eun-yu riesce a prendere una pistola e costringe i soldati a riportare il suo gruppo a Green Home. Ji-su si rende conto che Eun-yu sta tornando per suo fratello maggiore, Eun-hyeok, che si è sacrificato per i suoi amici. Sebbene Ji-su pensi che non sia saggio per Eun-yu rischiare la vita in una caccia all’oca, tiene i soldati sotto tiro mentre la ragazza si avventura tra le macerie degli edifici.
All’interno, Eun-yu trova alcuni cimeli di suo fratello, ma non l’uomo stesso. Ben presto, i due soldati prendono il controllo della situazione e cercano di lasciare Eun-yu e i suoi amici legati alle rovine degli edifici per vendetta . Tuttavia, il soldato Park Chan-young non vuole condannarli a un simile destino. Pertanto, quando un mostro attacca prima che i soldati ritornino, uccidendo il superiore di Park, lui reagisce e riesce a fuggire dalla scena con tutti i sopravvissuti al sicuro.
Mentre questi eventi si svolgono, Ui-myeong cerca di convincere Hyun-su a unirsi alla sua causa per unire gli infetti speciali, o Neo-umani, come li chiama lui, in una lotta contro l’umanità. Tuttavia, una volta che l’uomo mostra una violenza spettacolare contro gli umani, Hyun-su lascia il suo fianco e li consegna entrambi ai militari. Di conseguenza, il laboratorio di ricerca conduce esperimenti fisicamente e psicologicamente impegnativi sul ragazzo. Tuttavia, i ricercatori e Hyun-su scoprono la sua capacità di inabilitare i mostri con un tocco. All’insaputa del primo, i poteri di Hyun-su possono ricordare ai mostri la loro vita umana, costringendoli a fermarsi.
Allo stesso tempo, l’ex pompiere e residente della Green Home, Seo Yi-kyung, si ribella alla ricerca del suo fidanzato dopo aver stretto un accordo con i militari. La sua ricerca la porta alla struttura di Banseom, dove hanno imprigionato Hyun-su e Ui-myeong. Sebbene riesca a trovare il suo fidanzato, si rende conto di averlo veramente perso dopo aver assistito al suo stato di topo da laboratorio per i ricercatori.
Quando Eun-yu e gli altri arrivano al rifugio, si verificano conversazioni significative all’interno della cabina del Primo Ministro, dove discute del lancio dell’Operazione Golden Hour che annienterebbe tutta la vita, sia umani che mostri. Una volta che il generale Tak ne avverte l’odore, lui e il suo plotone Crow tentano di fermarli attaccando l’edificio Banseom. Tuttavia, è troppo tardi per impedire il lancio dei missili verso il rifugio. Nel caos che ne segue, innumerevoli persone perdono la vita, inclusa Ji-su, che si sacrifica per Yeong-su, il bambino di 6 anni.
Allo stesso modo, Ui-myeong riesce a liberarsi dalla sua presa e si avvicina a Hyun-su, dando vita a un’epica battaglia che si conclude con la sconfitta di quest’ultimo. Quasi un anno nel futuro, un gruppo di sopravvissuti, compresi quelli che sono riusciti a uscire vivi dall’operazione Golden Hour, come Eun-yu, risiedono all’interno di un bunker dello stadio gestito dal capo Ji. Tuttavia, dopo l’arrivo dei sopravvissuti, che sono sotto il comando di Tak e dei suoi uomini, compreso il sergente Kim, quest’ultimo ha preso un po’ il sopravvento.
Lo stadio rimane un rifugio sicuro, evitando trasformazioni e attacchi mostruosi per molto tempo. Tuttavia, tra le sue mura, Eun-yu sviluppa una cattiva reputazione di guai a causa delle voci secondo cui avrebbe ucciso il marito di Ji. Inoltre, mentre gli altri restano in casa, la donna sgattaiola fuori regolarmente alla ricerca di qualcosa – o qualcuno. Alla fine, incontra un’adolescente con abilità intriganti. La stessa notte, Eun-yu scopre che la ragazza è la figlia di Yi-kyung.
Tuttavia, il rapporto tra questa coppia madre-figlia rimane teso. Il ragazzo è un mostro nato con la capacità di controllare altri umani e trasformarli in mostri attraverso il tatto. Pertanto, Yi-kyung rimane combattuta tra il tenere al sicuro sua figlia e il salvare gli altri da lei. La bambina si rende quindi conto che la madre ha paura di lei e preferirebbe che sparisse. Alla fine, dando fuoco alla barca di Yi-kyung, il ragazzo fugge.

Yi-kyung muore?
La storia di Yi-kyung viene alla ribalta verso la fine della stagione quando l’identità di sua figlia viene rivelata. Una volta che Eun-yu si rende conto della stessa cosa, fugge dallo stadio nel cuore della notte per seguire il bambino e sua madre, la vecchia amica di Eun-yu. Il soldato Park, anche lui presente sulla scena, non può fare a meno di seguire Eun-yu a causa del suo senso del dovere. Tuttavia, il loro viaggio finisce solo con una discussione poiché si ritrovano intrappolati in una fossa di caccia. Sebbene i due riescano a scappare dal buco, incontrano presto i sopravvissuti che hanno teso la trappola, Ho-sang e il suo compagno Ha-ni.
Ha-ni si affeziona particolarmente a Park e cerca di trattenerlo, cosa che porta i due all’interno di un capannone, legati per la notte. Tuttavia, Eun-yu riesce a scappare e lascia indietro l’uomo. Tuttavia, dopo la sua fuga, Eun-yu incontra il ragazzo, che spinge la donna giù da un dirupo dopo aver menzionato sua madre, con la quale il ragazzo ha appena avuto un litigio monumentale. Mentre Eun-yu cade verso la morte, il mostro che l’ha vegliata per tutto il tempo viene in suo soccorso. Anche se sperava che fosse Eun-hyeok, suo fratello, in realtà era Hyun-su.
A quanto pare, Hyun-su è riuscito a fuggire dalla struttura di Banseom dopo il suo combattimento con Ui-myeong. Successivamente, incontrò Yi-kyung, che si stava aggrappando alla vita dopo la faticosa nascita del suo bambino. La madre era sul punto di uccidere il proprio figlio a causa della sua natura mostruosa, ma non riusciva a farlo. Pertanto, all’arrivo di Hyun-su, Yi-kyung consegna la bambina al ragazzo che la alleva. Ben presto, Yi-kyung inizia a pentirsi delle sue decisioni e cerca di tornare alla vita della bambina come sua madre.
Tuttavia, la loro pace è di breve durata. Ben presto, gli uomini bussano alle loro porte per dare la caccia alla figlia nel loro cieco odio per i mostri. Sebbene Yi-kyung cerchi di tenere al sicuro sua figlia, gli uomini sono più numerosi di lei. Di conseguenza, inseguono la ragazzina, sparandole proiettili e frecce. Dopo uno sparo particolarmente brutto, la ragazzina crolla prima di assumere la sua nuova forma di adolescente adulta. Successivamente, uccide gli uomini con il suo potere.
Yi-kyung è testimone delle capacità della ragazza e ha paura di lei, puntandole contro la sua stessa pistola. Inizia così la loro relazione controversa in cui entrambe le parti continuano a ferirsi e a fraintendersi a vicenda, con Hyun-su, metà umano e metà mostro, opportunamente preso nel mezzo. Ora, dopo aver salvato Eun-yu ma senza averle offerto parole calorose di ricongiungimento, Hyun-su segue il ragazzo per farla ragionare. Tuttavia, viene a sapere solo della distruzione che lei ha causato alla barca di sua madre.
Di conseguenza, Hyun-su si precipita ad aiutare Yi-kyung. Sulla barca, un cucciolo di mostro, che è amico intimo del bambino, cerca di salvare anche sua madre nonostante la sua fatalità a causa del fuoco. Sebbene Hyun-su salvi Yi-kyung dalla barca in fiamme, le sue condizioni rimangono gravi. Hyun-su cerca aiuto da Eun-yu, che ora è tornato a Park. Sebbene Ho-sang abbia una reazione avversa nei confronti del ragazzo, Eun-yu riesce a mantenere la sua posizione e ad aiutarlo.
Park, Eun-yu e Hyun-su trasportano la donna morente in un ospedale abbandonato e mal attrezzato, dove il soldato deduce che Yi-kyung soffre di avvelenamento da monossido di carbonio e ha bisogno di una fornitura di ossigeno di emergenza. Tuttavia, l’ospedale non ha serbatoi pieni. Di conseguenza, Hyun-su ed Eun-yu devono accettare la morte imminente del loro amico.
Nell’attesa che accada lo stesso, Hyun-su va a prendere il bambino, credendo che si sarebbe pentita di non essere stata con sua madre nei suoi ultimi momenti. Eppure il ragazzo, un mostro nato, capisce a malapena il concetto di morte. Tuttavia, non vuole che sua madre lasci il mondo. Pertanto, accetta di venire con Hyun-su. Tuttavia, in ospedale, quando vede Yi-kyung, il ragazzo usa astutamente i suoi poteri su di lei.
Il ragazzo non capisce la morte e non ha mai dovuto fare i conti con essa. Inoltre, dal momento che è stata un mostro per tutta la sua vita, non vede il danno nello scambiare la propria umanità con la stessa cosa. Pertanto, con i suoi poteri, la ragazzina trasforma sua madre in un mostro. Una volta che Hyun-su si rende conto della stessa cosa, piange per la sua amica, che si trasforma in un mostro tra le sue braccia. Dopo il risveglio di Yi-kyung, scoppia una rissa tra lei e Hyun-su.
Nel combattimento, Hyun-su finisce per usare i propri poteri, sbirciando nell’anima di Yi-kyung e testimoniando tutti i suoi difetti e rimpianti. Alla fine, Yi-kyung fugge dalla scena, vivo ma a caro prezzo. Sebbene Park ritorni al suo dovere, Hyun-su ed Eun-yu restano indietro per prepararsi al viaggio per salvare il loro amico.

Cosa è successo a Yong-seok?
Mentre le trame di Hyun-su, Eun-yu e Yi-kyung si svolgono all’aperto, nel deserto, si verifica un’altra narrazione, incentrata sui militari dello stadio. Durante una corsa di rifornimenti, uno dei membri dei Crow Platoons, Yong-seok, era scomparso. Pertanto, i soldati erano diventati irrequieti sotto la guida di Kim. Credevano che Tak stesse lavorando al di fuori del loro favore facendo scelte sfacciate. Pertanto, i loro sentimenti negativi crescono quando l’uomo rifiuta di autorizzare una missione per salvare Yeon-seok.
Tuttavia, Kim riceve un segnale radio dalla radio del soldato scomparso e tenta di intraprendere una missione segreta da solo. Tuttavia, Tak se ne accorge e delega più uomini del plotone ad andare in missione insieme a Kim. Eppure, a loro insaputa, Tak accetta la missione perché desidera inviare il dottor Lim nella zona per indagare per le sue ricerche. Tak è stato infettato ed è sul punto di trasformarsi in un mostro, avendo già iniziato a mostrare i sintomi.
Pertanto, Tak non ebbe altro motivo se non quello di obbedire quando Lim chiese di essere inviato per la ricerca in modo da poter trovare un modo per trasformare Tak in un infetto speciale. Una volta che il plotone arriva all’edificio abbandonato da cui Yong-seok ha inviato i segnali, si disperdono per cercarlo. Nel frattempo, Lim resta in una stanza piena di bozzoli di mostri in attesa di schiudersi.
Kim e il suo compagno, Seok-chan, incontrano una ragazza che sa di Yong-seok e accetta di portarli da lui. Tuttavia, dopo essere arrivato nella prigione, Kim si rende conto che il soldato è tenuto rinchiuso. Così, lasciando Seok-chan di guardia, Kim prende la ragazza per portarlo dal suo capo. Dopo l’incontro di Kim con il leader, si rende conto che l’edificio non è effettivamente popolato di umani, ma di persone sintomatiche messe in quarantena nella prigione. Invece, i neo-umani risiedono qui, mantenendo gli umani come soggetti per esperimenti.
Nel frattempo, nella stanza del bozzolo, il dottor Lim incontra la sua stessa fine quando un suo vecchio esperimento di prova, Ui-myeong, dei suoi giorni a Banseom ritorna per lui. L’uomo è un membro della società sotterranea neo-umana che ha ribaltato la sceneggiatura e ora sta sperimentando sugli umani per creare più ibridi metà mostri e metà umani come loro. Alla fine, Eun-hyeok, il presunto fratello morto di Eun-yu, emerge da un bozzolo come un neo-umano.

C’è un mostro allo stadio?
Allo stadio, la paura è alta quando i militari rilevano un segnale sulla vicinanza di un mostro al loro bunker. Di conseguenza, Tak mette tutti sotto sorveglianza per l’appello per scoprire quale dei sopravvissuti si è trasformato in un mostro. Anche se tutti i soldati si tagliano per mostrare la loro umanità, Tak si astiene. Tuttavia, Ji lo chiama a questo, ma la loro interazione è di breve durata poiché le luci si spengono attraverso lo stadio.
Dopo aver indagato, Take scopre che la figlia di Ji, Ye-Seul, ha un ruolo nella stessa cosa. Sebbene la madre abbia convinto la figlia a eseguire i suoi ordini per lei, rifiuta di venirne a conoscenza, condannando sua figlia a un destino crudele. Nel frattempo, Ji induce un altro sopravvissuto, Seung-wan, un ex residente della Green Home, a scendere in un seminterrato. Ji sa che l’uomo ha iniziato a mostrare sintomi di mostrizzazione. Tuttavia, il suo aiuto è una farsa e lei spinge solo l’uomo in una fossa. Mentre cade, dalla fossa echeggiano forti ringhi che possono appartenere solo a un mostro.
Quindi, possiamo concludere che lo stadio ha un mostro. Peggio ancora, è tenuto sotto la sorveglianza e la segretezza di Ji. Poiché sappiamo che il marito di Ji si è trasformato in un mostro prima che Eun-yu lo uccidesse, rimane una possibile teoria secondo cui la donna tiene il marito rinchiuso nella fossa nella sua forma mostruosa.

Listen on Apple Music
Translate »