The Boys

THE BOYS è una visione irriverente di ciò che accade quando i supereroi, popolari come le celebrità, influenti come i politici e venerati come gli Dei, abusano dei loro superpoteri invece di usarli a fin di bene. Sono gli impotenti contro i superpotenti mentre i Ragazzi intraprendono un’eroica missione per svelare la verità sui “Sette” e sul loro formidabile sostegno alla Vought.

STAGIONI E EPISODI

The Boys

Continua

Stagioni 4

Azione Commedia Crimine

Usa

 

Cast e personaggi principali

Attori principali della serie TV The Boys e loro ruoli:

 

  • Karl Urban (Star Trek: Into Darkness, Thor: Ragnarok, Dredd): Billy Butcher, leader dei Boys, ossessionato dalla vendetta contro Patriota.
  • Jack Quaid (Scream 5, American Horror Story: 1984, Rampage): Hughie Campbell, un giovane che si unisce ai Boys dopo la tragica morte della sua fidanzata per mano di un Super.
  • Antony Starr (Banshee, Wycliffe, Power Rangers Dino Charge): John Gillman / Patriota, leader dei Sette, un Super psicopatico e assetato di potere.
  • Erin Moriarty (Supernatural, Jessica Jones, Red Oaks): Annie January / Starlight, una giovane Supe idealista che si unisce ai Boys per combattere la corruzione dei Super.
  • Jessie T. Usher (Independence Day: Resurgence, Empire, Survivor’s Remorse): Reggie Franklin / A-Train, un velocista arrogante e senza scrupoli.
  • Laz Alonso (Fast & Furious 6, Fast & Furious 7, The Fast and the Furious 8): Marvin T. Milk / Latte Materno, un Supe con la forza sovrumana e la capacità di guarire.
  • Chace Crawford (Gossip Girl, The Covenant, Inside Man): Kevin Moskowitz / Abisso, un Supe con il potere di volare e di generare onde soniche.
  • Karen Fukuhara (Suicide Squad, Kill Bill: Vol. 2, No Hero): Kimiko / The Female, una Supe muta e letale con abilità di combattimento avanzate.
  • Tomer Capon (Fauda, Homeland, The Zookeeper’s Wife): Serge / Frenchie, un ex soldato che fornisce armi e informazioni ai Boys.
  • Dominique McElligott (Hell on Wheels, House of Cards, The Awakening): Maggie Shaw / Queen Maeve, una Supe disillusa che nasconde un segreto.

Altri attori importanti:

  • Giancarlo Esposito (Breaking Bad, Better Call Saul, The Mandalorian): Stan Edgar, CEO della Vought International.
  • Elisabeth Shue (Leaving Las Vegas, Karate Kid, The Karate Kid Part II): Madelyn Stillwell, vicepresidentessa della Vought International.
  • Colby Minifie (Fargo, Jessica Jones, Slow Burn): Ashley Barrett, responsabile delle pubbliche relazioni della Vought International.
  • Nathan Mitchell (Misfits, The Affair, Black Mirror): Black Noir, un Supe misterioso e silenzioso con abilità letali.
  • Claudia Doumit (Good Omens, Ratched, The Undoing): Victoria Neuman, una politica ambiziosa con un segreto nascosto.

Trama della serie TV The Boys:

 

The Boys è una serie TV satirica e supereroistica americana basata sull’omonimo fumetto di Garth Ennis e Darick Robertson. La serie segue le vicende di un gruppo di vigilanti noti come “The Boys”, guidati da Billy Butcher, che combattono contro i Super, apparentemente eroi dotati di poteri sovrumani, ma in realtà corrotti, egoisti e assetati di potere.

Billy Butcher, spinto da un tragico evento del passato, è ossessionato dal desiderio di vendetta contro Patriota, il leader dei Sette, il team di Super più famoso e potente del mondo. Con l’aiuto di Hughie Campbell, un giovane che ha perso la sua fidanzata per mano di un Super, Butcher recluta altri individui con esperienze negative con i Super per formare i Boys.

Il gruppo si ritrova ad affrontare una serie di missioni pericolose e clandestine, smascherando i crimini dei Super e combattendo contro la loro influenza corruttiva sulla società. Nel corso della serie, i Boys scoprono un complotto oscuro che coinvolge la Vought International, la potente compagnia che gestisce e sponsorizza i Super.

La serie esplora temi complessi come il potere, la corruzione, la giustizia, la vendetta e la moralità, attraverso una satira irriverente e un’azione adrenalinica. I personaggi sono complessi e sfaccettati, non sempre eroi impeccabili, ma guidati da motivazioni personali e da un forte senso di giustizia.

The Boys ha ottenuto un grande successo di critica e pubblico per il suo humor nero, la sua critica sociale e le sue scene d’azione spettacolari. La serie è stata elogiata per la sua capacità di affrontare temi seri con leggerezza e per la sua originalità nel genere supereroistico.

Oltre alla trama principale, la serie presenta diversi sottoarchi narrativi che approfondiscono le storie dei singoli personaggi e le loro relazioni. I Boys si confrontano con demoni interiori e con dilemmi morali, mentre i Super combattono per mantenere il loro potere e la loro immagine pubblica.

The Boys è una serie avvincente e ricca di colpi di scena, che tiene lo spettatore incollato allo schermo dall’inizio alla fine. Se siete amanti dei supereroi, delle satire e delle storie d’azione, questa serie è assolutamente da non perdere.

The Boys

STORYLINE

I supereroi più potenti del mondo (“Supes”) stanno segretamente piegando la società ai suoi capricci, finché la squadra perdente “The Boys”, vittime dei “Supes”, escogita un piano per abbattere “The Seven” e “Vought International” una volta per tutte. Combattendo una cospirazione senza fine composta da spionaggio aziendale, segreti nascosti e figure quasi divine, “The Boys” farà tutto il necessario per salvare il mondo dai suoi “supereroi” corrotti prima che diventino inarrestabili o muoiano nel tentativo.

Patriota (John Gillman) interpretato da Antony Starr: Un Super psicopatico e assetato di potere

Patriota, il cui vero nome è John Gillman, è il personaggio principale antagonista della serie TV The Boys. Interpretato da Antony Starr, Patriota è il leader dei Sette, il team di Super più famoso e potente del mondo. All'apparenza, Patriota è un eroe impeccabile, un simbolo di speranza e giustizia per l'umanità. Dotato di forza sovrumana, volo, invulnerabilità e visione laser, Patriota compie gesta eroiche e salva persone in pericolo. Tuttavia, sotto la sua facciata eroica si nasconde un individuo psicopatico, assetato di potere e completamente privo di empatia. Patriota è narcisista e megalomane, convinto di essere superiore a tutti gli esseri umani e di avere il diritto di governare il mondo. Manipola l'opinione pubblica attraverso i media e usa la sua influenza per ottenere ciò che vuole, senza alcuna remora morale. È crudele e violento, non esita a uccidere o a ferire chiunque ostacoli il suo cammino. Il suo sadismo si manifesta anche nel suo rapporto con i suoi compagni di squadra, che tratta con disprezzo e arroganza. Nonostante la sua natura malvagia, Patriota è anche un personaggio carismatico e affascinante. La sua abilità nel manipolare le persone e la sua immagine pubblica impeccabile lo rendono un nemico temibile e pericoloso. Antony Starr offre un'interpretazione magistrale del personaggio, catturando perfettamente la sua complessità e la sua natura contraddittoria. Starr riesce a trasmettere la sua malvagità e la sua follia, ma anche la sua vulnerabilità e la sua solitudine. Patriota è uno dei personaggi più iconici e memorabili della serie The Boys. È un villain complesso e sfaccettato, che rappresenta il lato oscuro del potere e l'ipocrisia della società moderna. Ecco alcuni tratti distintivi del personaggio di Patriota: Forza sovrumana: Patriota possiede una forza immensa, in grado di sollevare oggetti pesantissimi e di sconfiggere avversari con un solo colpo. Volo: Può volare a velocità supersoniche e manovrare con agilità nell'aria. Invulnerabilità: È quasi indistruttibile, resistente a proiettili, esplosioni e persino al fuoco. Visione laser: Può emettere raggi laser dai suoi occhi, in grado di causare gravi danni o addirittura di uccidere. Intelligenza acuta: Patriota è un genio strategico e un manipolatore esperto. Carisma e fascino: È in grado di affascinare e manipolare le persone con il suo sorriso smagliante e le sue parole persuasive. Psicopatia e crudeltà: Non ha alcun senso di empatia o compassione, e non esita a infliggere dolore e sofferenza agli altri. Megalomania e narcisismo: Si crede superiore a tutti gli esseri umani e ha un bisogno ossessivo di potere e controllo. Patriota rappresenta una minaccia costante per l'umanità e per i Boys. La sua sete di potere e la sua mancanza di scrupoli lo rendono un nemico formidabile, che non si fermerà davanti a nulla per raggiungere i suoi obiettivi.

6 SERIE TV COME THE BOYS

The Boys

  • STAGIONI 4
    STATO Continua
    PRIMA MESSA IN ONDA 26 luglio 2019
    DURATA MEDIA EPISODI 61 minuti
    GENERI Azione Commedia Crimine Dramma Fantascienza
    PAESE D’ORIGINE Stati Uniti d’America
    LINGUA ORIGINALE Inglese
    POSIZIONE GEOGRAFICA America/Stati Uniti Nord America
    SOTTOGENERE Adattamento Supereroe
    TIPO O FORMATO TV Dramma basato su una storia

The Boys

Original title
The Boys

Year
2019

Running time
60 min.

Country
United States

Director
Evan Goldberg (Creator), Seth Rogen (Creator), Eric Kripke (Creator), Dan Trachtenberg, Jennifer Phang, Philip Sgriccia, Daniel Attias, Stefan Schwartz, Fred Toye, Matt Shakman, Eric Kripke, Sarah Boyd, Steve Boyum, Liz Friedlander, Alex Graves, Batan Silva, Nelson Cragg, Julian Holmes, Karen Gaviola, Catriona McKenzie, Shana Stein

Screenwriter
Eric Kripke, Anne Cofell Saunders, Ellie Monahan, Evan Goldberg, Phil Hay, Matt Manfredi, Garth Ennis, Seth Rogen, Craig Rosenberg, Anslem Richardson, Rebecca Sonnenshine, Geoff Aull, George Mastras, Judalina Neira, Darick Robertson, David Reed, Jessica Chou, Michael Saltzman, Logan Ritchey, Meredith Glynn, Paul Grellong. Comic: Garth Ennis, Darick Robertson

Music
Christopher Lennertz, Matt Bowen

Cinematography
Jeremy Benning, Dylan Macleod, Evans Brown, Jeff Cutter, Dan Stoloff, Miroslaw Baszak, Jonathon Cliff

Producer
Amazon Studios, Original Film, Point Grey Pictures, Sony Pictures Television, Kripke Enterprises. Producer: Evan Goldberg, Seth Rogen. Distributor: Amazon Studios

Genre
TV Series. Fantasy. Action. Drama. Comedy | Superheroes. Black Comedy

Movie Groups
Garth Ennis Adaptations | The Boys (Amazon)

Synopsis
TV Series (2019- ). A group of vigilantes known as “The Boys” set out to take down corrupt superheroes who abuse their superpowers. Supes have been committing atrocities, which keep getting swept under the rug because they are revered by the adoring public. Billy Butcher recruits The Boys who have all been wronged by The Seven, the world’s most notorious superheroes, to bring them down and stop the corruption. Based on the best-selling comics by Garth Ennis, The Boys is a revenge story where the nobodies take on the somebodies.

Confirmed a 5th Season

The Boys

 

Curiosità sulla serie TV The Boys:

 

1. Le origini del fumetto:

  • La serie è basata sull’omonimo fumetto di Garth Ennis e Darick Robertson, pubblicato dal 2006 al 2012. Il fumetto è noto per il suo umorismo nero, la sua violenza esplicita e la sua satira sociale.

2. Differenze tra fumetto e serie TV:

  • La serie TV segue la trama principale del fumetto, ma con alcune differenze significative. I personaggi sono più sviluppati nella serie, e la trama è più complessa e ricca di sottoarchi narrativi.
  • Alcune scene e situazioni del fumetto sono state modificate o eliminate nella serie per renderle più adatte a un pubblico televisivo.

3. Camei e easter egg:

  • La serie è ricca di camei e easter egg per i fan del fumetto e della cultura pop. Ad esempio, l’attore Giancarlo Esposito compare in un ruolo diverso in ogni stagione.
  • Ci sono anche riferimenti ad altri supereroi e franchise, come Batman e Watchmen.

4. Premi e riconoscimenti:

  • The Boys ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti, tra cui un Primetime Emmy Award per i migliori effetti speciali visivi.
  • La serie è stata elogiata per la sua critica sociale, il suo umorismo nero e la sua originalità nel genere supereroistico.

5. Alcune curiosità:

  • L’attore Karl Urban ha fatto un provino per il ruolo di Patriota, ma alla fine è stato scelto per interpretare Billy Butcher.
  • La serie è stata girata in diverse città del Canada, tra cui Toronto e Hamilton.
  • Il titolo della serie è un riferimento ai “boys” del fumetto, un gruppo di vigilanti che combattono contro i supereroi corrotti.

6. Futuro della serie:

  • Sono in corso anche i lavori su uno spin-off della serie incentrato su una giovane versione dei Sette.

7. Dove guardare la serie:

  • The Boys è disponibile in streaming su Amazon Prime Video.

The Boys

“The Boys” è ambientato in un mondo in cui i supereroi sono trattati come celebrità, se non come dei. Sono gestiti da una società il cui unico compito è mantenere la reputazione degli eroi presso il pubblico e ricavarne quanto più denaro possibile. Sebbene ci siano più di 200 supereroi in tutto il mondo, esiste una squadra composta dai migliori di tutti che opera da New York. Si chiamano i Sette. Sono amati e adorati da tutti. Ma questo perché nessuno è consapevole di tutte le cose brutte che fanno. Dopo che la ragazza di Hugh Campbell viene uccisa da uno dei Sette, viene avvicinato da un uomo di nome Billy Butcher che gli offre di unirsi alla sua squadra ed esigere la vendetta.

Temi della storia
‘The Boys’ potrebbe essere una finzione, ma ciò che funziona così meravigliosamente è la risonanza con la realtà. La prima cosa che si capisce è il fatto che il business dei supereroi è uno dei business più redditizi in questo momento. C’è sempre stata una mania per i supereroi e anche film del genere erano stati realizzati prima. Ma negli ultimi dieci anni si è assistito a un incredibile aumento dell’appetito del pubblico per i protagonisti sovrumani. Con ” Avengers: Endgame ” che diventa il film con il maggior incasso di tutti i tempi, il morale degli studi cinematografici non ha fatto altro che aumentare e c’è una legione di film che vedremo nei prossimi due anni. Ma gli effetti non si fermano alle sale cinematografiche. C’è merchandising, parchi a tema e tutti gli altri trucchi per mantenere il pubblico coinvolto in questo mondo. “The Boys” fa pesantemente satira su questo argomento, evidenziando la parte “umana” piuttosto che quella “super” della parola.
Dagli schermi di Times Square ai prodotti alimentari in un negozio di alimentari, non c’è posto in cui non puoi vedere un supereroe che ti chiede di comprare qualcosa. Il loro compito non è solo salvare il mondo. Sono il volto di una società multimiliardaria. Godono di una celebrità eccessiva, ulteriormente accentuata dal loro coinvolgimento nel mondo dello spettacolo. Recitano nei loro film e, da come sembra, non penso che ci siano altri tipi di film oltre al genere dei supereroi. Anche la loro vita scorre come un film.
Gli eroi non si presentano in pubblico senza una sceneggiatura, hanno “percorsi del crimine”, hanno persone speciali che gestiscono i loro account sui social media e tengono traccia della loro popolarità. Abiti specifici sono progettati per loro per compiacere le persone. Ci sono “audizioni” per entrare a far parte dei The Seven; i bambini prendono parte anche a concorsi di eroi che si svolgono come i concorsi di Miss Mondo. E tutto questo si basa sul marketing. Sono proiettati come scelti da Dio e usano la loro influenza per promuovere la causa di un’altra grande religione commerciale . Non importa se hanno violentato qualcuno, se sono responsabili della morte di centinaia di persone e se sono persone assolutamente di merda, purché tutto rimanga nell’ombra. Finché il pubblico non lo sa, possono essere i messaggeri di Dio.
Sebbene la Vought sia un’enorme organizzazione con soldi inimmaginabili e forti contatti, vediamo solo i supereroi coinvolti nella divisione marketing. Esiste una “azienda” che prende le grandi decisioni, ma non riusciamo mai a vederle veramente. Questo in realtà gioca con il tono della serie perché il mondo intero è abbagliato da questi supereroi e non vede nulla al di là di loro, il che consente ai giocatori più grandi di lavorare dietro le quinte e fare quello che vogliono. Anche il pubblico lo sperimenta in prima persona e vede l’azienda solo sotto forma di supereroi.
Da un grande potere deriva una grande pubblicità, il che significa ancora più soldi. I Supes non sono affatto preoccupati di salvare nessuno. Sono estremamente potenti e sanno che nessuno può effettivamente toccarli. Come dice Butcher, ciò a cui tengono di più è la loro reputazione. Se lo perdono, nonostante i superpoteri, saranno inutili. Questo punto viene sottolineato attraverso l’arco della storia di The Deep. È una persona estremamente stupida (la scena dei delfini!) che in qualche modo è riuscito a farsi strada fino ai Sette, ma nessuno lo prende sul serio. I suoi compagni di squadra non lo rispettano e a Vought interessa solo quanti soldi può portare loro. Ogni pensiero che ha sull’aiutare i delfini e le altre creature marine viene cancellato. Questo gli dà un grave complesso di inferiorità,
L’unico modo in cui lo fa è molestare sessualmente le donne intorno a lui. Nel primo episodio, dà il benvenuto a Starlight alla Sette Torri e quando lei gli confessa di aver avuto una cotta per lui quando era bambina, lo prende come un’indicazione che è interessata a lui. Quando lei si difende, lui fa quello che molti uomini come lui hanno fatto prima. Usa la sua posizione per dimostrarle che può facilmente distruggere la sua vita e la sua carriera se lei non obbedisce. Anche dopo, si comporta come se non fosse mai successo nulla e la prende persino in giro per essere “ancora arrabbiato” per questo.
Parte della sua fiducia deriva dalla convinzione di essere intoccabile. Anche lui l’ha fatto prima e nessuno si è mai alzato in piedi. Anche se qualcuno lo avesse fatto, se ne sarebbero occupati i suoi datori di lavoro. Alcuni episodi dopo, quando Starlight finalmente parla e gli viene chiesto di scusarsi pubblicamente (in cui dice “era consensuale in quel momento”), la sua reputazione peggiora. Le persone che prima avevano tifato per lui ora lo maledicono. Gli viene chiesto di “prendersi un anno sabbatico” dai Sette e viene mandato in un luogo dove non c’è praticamente nulla da fare. In una serie di eventi, viene persino aggredito da una donna. Alla fine della stagione si rende conto che per lui non si potrà tornare indietro. Neppure adesso che i Sette entrano a far parte dell’Esercito.
C’è un chiaro impatto del movimento Me Too sulla storia di “The Boys”. Come spesso accade in una storia, una donna si assume la responsabilità di vendicarsi. Dai primi due episodi, sembrava che Starlight potesse intraprendere la stessa strada. Non trovando nessuno a cui rivolgersi, nemmeno la regina Maeve, decide di tenere la testa alta. Sappiamo che la vendetta arriverà per The Deep, ma pensiamo che sarà per mano di Starlight, che è radicata nella convinzione che manterrà l’incidente per sé. La situazione cambia quando ne parla pubblicamente. Ora ha fatto conoscere la verità al mondo e le persone dovrebbero decidere il destino del loro eroe. La responsabilità pubblica viene evidenziata anche quando Hugh viene a sapere di non essere l’unico ad aver perso qualcuno a causa di un Supe.

La scelta del giusto e dello sbagliato
Un altro tema importante che risuona in tutto lo spettacolo è la questione delle scelte. Che tu sia un supereroe o un normale essere umano, le tue scelte apriranno la strada al tuo futuro. Nei Supes incontriamo una buona varietà di personaggi che hanno idee diverse sul potere che possiedono. A partire da Homelander, è uno psicopatico assoluto! Ciò che lo distingue dagli altri Supes è la sua infanzia. Tutti gli altri sono cresciuti in famiglie normali, ma lui è un topo da laboratorio che ha vissuto in isolamento, circondato da persone che lo trattano come cavia. Non ha mai conosciuto l’amore materno, motivo per cui è attratto da Madelyn. In realtà è geloso del suo bambino! Inoltre, è super potente e questo lo ha reso libero da ogni senso di colpa, vergogna o paura per qualsiasi cosa. Lui non sente davvero queste cose e ci imbattiamo in situazioni simili ancora e ancora. La sua totale riluttanza anche solo a tentare di salvare le persone sull’aereo dirottato dimostra che non ha alcun interesse ad essere un vero salvatore fintanto che ha già una reputazione per questo. D’altra parte, il resto della sua squadra si comporta sempre come gente normale. I loro difetti non fanno altro che accentuare la loro umanità.
La regina Maeve è un personaggio tormentato a cui non piace mostrare i suoi sentimenti al mondo, per timore che qualcuno creda che sia debole. Proprio come Starlight, era piena di speranza e aveva gli occhi luminosi quando era giovane. Ma dopo aver trascorso un po’ di tempo alla Vought, si rese conto di quanto fosse assolutamente inutile per lei comportarsi in quel modo. Ha scoperto che l’importante è apparire come un supereroe e lei si attiene al ruolo. È anche impegnata nell’ottenere punti e nell’essere ricca e popolare, ma c’è una parte di lei che vuole ancora salvare il mondo. Nell’aereo, anche quando sa che delle persone moriranno, non si lascia andare fino alla fine. Mentre Homelander si dirige verso l’uscita, cerca di escogitare tutti gli scenari possibili per salvare quante più persone possibile, anche solo una bambina. Ma non può e questo la perseguita. L’unica ragione che ci fornisce per disprezzarla è la sua resa all’inazione. Ma speriamo che ritrovi quella scintilla.
Un altro contrasto di personaggi, nonostante i loro retroscena simili, può essere visto in Billy Butcher e Hugh Campbell. Entrambi erano uomini semplici che dovettero prendere le armi contro i Supes dopo aver perso le donne che amavano. Entrambi vengono avvicinati da qualcuno che promette loro vendetta. E le differenze cominciano a manifestarsi dopo. Butcher è fissato con Homelander. Non gli importa davvero del resto dei Supes, che odia inequivocabilmente. Quando la CIA gli offre un accordo in cambio del Composto V e altre informazioni, lui non lo accetta perché non lo renderà il suo principale nemico. Anche quando MM, Frenchie e la Femmina vengono catturati, non pensa minimamente a salvarli. Vuole semplicemente vendetta e non gli importa quale prezzo dovrà essere pagato per questo.
Hughie, invece, è molto diverso. Anche se vuole essere vendicato da A-Train, non odia gli altri Supes. Può distinguere tra la sua animosità personale e l’odio per un intero gruppo. Man mano che si addentra nella missione, le sue priorità cambiano. Si concentra più sul Compound V e su ciò che Vaught sta facendo al mondo. Non è più solo la sua vendetta personale. Inoltre, alla fine, invece di andare con Butcher, decide di restare con la squadra e di salvarla con l’aiuto di Starlight. Anche se Butcher non ha rinunciato alla sua vendetta, Hughie ne è in qualche modo distanziato. Gli scrittori lo premiano anche riportandogli Starlight e mandandolo via con il resto della squadra. Ma l’ossessione di Butcher lo porta a una rivelazione che non è davvero gratificante.

Il finale
‘The Boys’ sorprende il suo pubblico prendendo una piega diversa rispetto ai romanzi, in cui sua moglie avrebbe dovuto rimanere morta e anche il bambino Supe sarebbe dovuto morire. Lo spettacolo, tuttavia, li mantiene entrambi in vita, rendendo chiaro che la storia prenderà una direzione diversa rispetto alla sua fonte. Con i ragazzi in fuga e una rivelazione straziante per Butcher, la prossima stagione promette molto dramma. La prima stagione ha dato un buon inizio alla serie e ci aspettiamo che la seconda stagione porti un livello superiore.

Il finale regala molti momenti sorprendenti, piacevoli o meno, alla stagione e apre la strada a un’altra corsa con la promessa di un ritorno ancora migliore. La resa dei conti finale tra i ragazzi e Stormfront arriva con l’arrivo di Becca alla porta di Billy. Per aiutarla a riavere Ryan, i Ragazzi escogitano un piano per attirare Homelander e Stormfront lontano da lui, mentre Becca può mettere in salvo suo figlio. Per questo, rilasciano le informazioni sulle radici naziste di Stormfront, il che porta a un enorme calo della sua popolarità.
Mentre se ne va per gestire la situazione, Homelander viene distratto da un suono penetrante, per gentile concessione di Frenchie. Con entrambi i Supes andati, Butcher e Becca si precipitano a prendere Ryan, che è felice di ricongiungersi con sua madre. Vedere la madre e il figlio insieme fa capire a Butcher che non può onorare l’accordo che aveva fatto con Edgar per consegnargli Ryan. Fa partire Becca e Ryan con MM, che deve portarli da Mallory per sicurezza. Prima che possano scappare, Stormfront si presenta e ne consegue uno scontro. Annie e Kimiko cercano di abbatterla ma lei è troppo forte per loro. Ad un certo punto, spezza il collo di Kimiko e sembra che anche Annie morirà. Ma poi arriva il deus ex machina.
Dall’inizio dello spettacolo, se c’è stata una Supe che non abbiamo mai odiato, è stata Queen Maeve, soprattutto dopo aver scoperto che aveva lottato contro le minacce di Homelander per tutto questo tempo. In questa stagione, trova prove incriminanti contro di lui per salvarsi, ma non ha la possibilità di usarle quando la stessa cosa allontana Elena da lei. È stanca, ma non deve stare a guardare quando davanti a lei accadono cose brutte. Quando Black Noir cerca di uccidere Starlight, lei la salva. Quando scopre che Stormfront è un nazista, si presenta per combatterla e diventa determinante nel far correre Stormfront per salvarsi la vita. Anche se questo non significa che sia entrata a far parte dei Boys, o che sarebbe interessata a lavorare di nuovo con loro, ci assicura che sarà lì per salvare la giornata quando se ne presenterà la necessità.
Mentre gli altri evitano Stormfront, Billy, Becca e Ryan scappano. Ma Stormfront li raggiunge ed è pronta ad uccidere Becca quando Ryan trova la sua rabbia. Nella prima dimostrazione dei suoi poteri, scopriamo di cosa è veramente capace Ryan. Brucia uno Stormfront apparentemente invincibile, ma deve ancora avere il controllo completo su se stesso. Per errore ferisce Becca, che muore dopo aver detto a Billy di prendersi cura di suo figlio. Nonostante le sue ultime parole, sembra che Billy sia pronto a mostrare la sua ira a Ryan, che è in lacrime. Ma Homelander arriva e chiede a Ryan di venire via con lui. Il ragazzo, tuttavia, sceglie di andare con Billy, che ormai è tornato in sé e si preoccupa solo di mantenere la promessa fatta a sua moglie.
Ma, ovviamente, nonostante il suo gusto per il pericolo e la sua audacia, Billy non può competere con Homelander. Qui, ancora una volta, Maeve viene in soccorso. Usa la clip per ricattare Homelander non solo per lasciar andare Billy e Ryan, ma anche per smettere di perseguitare Starlight e per lasciare lei ed Elena da sole. Il suo amore per la folla che acclama il suo nome fa arrendere il Supe e diventa impotente in quello che accadrà dopo. Vought scarica tutto ciò che è andato storto di recente su Stormfront, Starlight torna ai Seven, e anche A-Train. The Deep incontra ancora una volta delusione e lascia la Chiesa. Billy manda Ryan con Mallory, che gli offre di guidare una squadra ufficiale per tenere sotto controllo i Supes. Frenchie e Kimiko vanno a ballare, MM si riunisce alla sua famiglia e Hughie decide di andare per la sua strada.

Il vero cattivo della stagione
Con una seconda stagione così esplosiva, “The Boys” ha tenuto il pubblico al limite con i suoi numerosi colpi di scena. Una delle cose più intriganti di questa stagione è stato il misterioso cattivo che mostra il potere di far saltare la testa alle persone a distanza. La prima volta, è successo a Raynor quando MM, Frenchie e Hughie le hanno chiesto aiuto. La volta successiva, abbiamo visto un Supe-in-the-making usare poteri simili e dirigersi verso il nulla. Il settimo episodio si è concluso con un attacco scioccante e sanguinoso durante l’udienza di Vought, e con il Supe del Sage Grove Center diventato un ladro, ci aspettavamo che fosse lei a farlo fin dall’inizio. Ma, come abbiamo visto nello show, non è necessario che un certo potere sia unico per un Supe. Alla fine, e come ultimo e più grande colpo di scena della stagione,
Victoria ci è stata presentata come una deputata impegnata nella crociata per abbattere Vought. Non ha paura di nessun Supe, nemmeno di Homelander, e si allea con Mallory e i Ragazzi per fare tutto il necessario per fermare il malvagio Vought sulle sue tracce. E questo ci convince che lei è una di quelle brave. Tuttavia, non è mai stato così. Dopo l’aggressione il giorno dell’udienza, Homelander si chiede chi possa esserci dietro. Sa che Stormfront non l’ha fatto, non ci sono supercriminali in America in quel momento. Questo gli lascia solo una possibile spiegazione che Stan Edgar sia coinvolto, e ha ragione. Stan ha messo Victoria come una talpa nel campo del nemico per prendere il sopravvento su qualunque cosa il governo, Mallory oi Ragazzi potessero pianificare contro Vought. Con Victoria, non solo aveva una spia, ma anche un piano di emergenza che aiuterebbe a tenere sotto controllo tutti, anche i Sette. Quindi, quando scopre che Vogelbaum testimonierà contro Vought, lo uccide. Quando scopre che la Chiesa ha prove incriminanti contro una dozzina di Supes, ne uccide la testa e salva Vought da ulteriori danni.

Dopo aver scoperto cosa può fare il V-24 , Butcher decide di tenere Hughie fuori dal prossimo combattimento. Mentre lui e Soldier Boy tornano a New York, Hughie viene prelevato da Annie che gli dice la verità. Hughie è felice di sapere che Butcher gli ha salvato la vita, il che significa che c’è ancora qualcosa di buono in lui. Nel frattempo, Maeve riesce a scappare dalla prigionia dopo che Vought è stato minacciato di perquisire i suoi locali. Homelander incontra Ryan e si appassiona ai suoi buoni libri.
Butcher teme che Soldier Boy possa cambiare idea su Homelnader ora che sa che il Supe è suo figlio. È sollevato nello scoprire che Soldier Boy è pronto a mantenere la sua parte dell’accordo, solo se prima uccidono Black Noir . Noir torna alla torre con la speranza di unirsi a Homelander nella sua lotta contro Soldier Boy. Invece, Homelander lo uccide per aver mantenuto il segreto per così tanti anni. Nel frattempo, A-Train affronta il rimprovero di suo fratello e Deep affronta le ripercussioni della rottura con Cassandra.
Mentre gli altri cercano di fermare la lotta che sanno porterà a molte vittime, Butcher e Maeve si uniscono per fare tutto il necessario per abbattere Homelander. Alla Vought Tower, segue una rissa che prende una svolta inaspettata quando Homelander porta Ryan nella mischia. Alla fine, Maeve fa un sacrificio volando fuori dall’edificio con Soldier Boy, che era pronto a esplodere e uccidere chiunque si trovasse nelle sue vicinanze. Sembra che Maeve se ne sia andata, ma si scopre che era molto più forte di quanto chiunque avesse previsto.

Ryan è il nuovo cattivo?
Quello che doveva essere uno scontro tra Homelander e Soldier Boy prende una piega molto diversa. L’intera squadra dei Ragazzi deve riunirsi per combattere Soldier Boy, che sembra deciso a uccidere non solo Homelander ma anche suo figlio, Ryan. Sottomette facilmente tutti. Quando sembra che Annie sia l’unica rimasta contro di lui, Hughie le dà una possibilità di combattere. I poteri di Starlight sono collegati all’elettricità e Hughie corre il rischio aumentando il potere intorno a lei in modo che possa nutrirsi di esso. La tattica funziona e Annie sblocca un nuovo livello dei suoi poteri. Si scopre che Homelander potrebbe non essere l’unico che può volare ora.
Questo è molto eccitante perché significa che la vera portata dei poteri di Annie deve ancora essere esplorata. Se può volare, cos’altro può fare? E più potere significa che è forte quanto, se non più forte, di Homelander? Annie sarà quella che finalmente metterà in ginocchio il grande cattivo Supe? Resta da vedere, ma se è così, i ragazzi avranno un grande vantaggio nella loro lotta contro Homelander e Vought. E sembra che potrebbero averne bisogno perché Soldier Boy non è ancora morto.
I Ragazzi lo sottomettono con il Novichok e con un piccolo aiuto di Maeve, ma non è ancora morto. L’ultima volta che lo vediamo, viene messo in un sonno criogenico, con Mallory che supervisiona il processo. Mentre questo significa che Soldier Boy non sarà un problema per un po’, non significa che non tornerà. Era stato tenuto prigioniero prima ed è riuscito a tornare indietro. Questa volta è più vicino a casa e, in un modo o nell’altro, riuscirà a uscire da questo sonnellino forzato. Questa volta verrà per i Boys come per Payback. Ma è qualcosa per il futuro.
Nell’immediato presente, i ragazzi hanno questioni più urgenti. Mentre si erano concentrati interamente su Homelander, Victoria Neuman stava promuovendo le sue ambizioni politiche. Aveva stretto un accordo con Homelander in cui gli aveva procurato la posizione di Ryan in cambio di un favore. Il favore, a quanto pare, è stato quello di uccidere il vicepresidente, in modo che lei potesse prendere il suo posto. Prima di questo, Supes non era nemmeno stato preso in considerazione per i militari. Stan Edgar li ha sempre tenuti sotto controllo, anche Homelander, rendendo loro impossibile avere più potere sugli umani normali.
Con Victoria alla Casa Bianca, le cose diventeranno molto imprevedibili. Chiaramente, questo è solo il primo passo del suo piano. Cosa intende esattamente fare con il suo potere politico diventerà più chiaro nella prossima stagione. Sarà imperativo per i Boys, che ora include ufficialmente anche Annie, abbattere Neuman. Ma questo non è un Supe canaglia a cui daranno la caccia. Questo sarà il vicepresidente degli Stati Uniti d’America e un complotto contro di lei significherebbe tradimento. Anche Mallory e la CIA potrebbero non essere in grado di aiutarli questa volta.
Mentre le cose entrano nel tumulto politico, si stanno preparando problemi molto più personali per Butcher poiché Ryan ora è sotto la cura di Homelander. Essere cresciuto da uno psicopatico furioso non significa niente di buono per il ragazzo che non ha più nessun altro al mondo. Era stato abbandonato da Butcher, che aveva buone intenzioni ma non aveva riflettuto sulle sue azioni. Con Homelander, si sente accettato e amato. Suo padre non lo incolpa per la morte di sua madre, né gli impedisce di usare i suoi poteri. Prima di questo, aveva avuto paura dei propri poteri, ma con Homelander che uccideva un civile davanti a tutti e veniva acclamato per questo, Ryan avrebbe potuto seguire l’esempio di suo padre. Il suo sorriso alla fine di certo non fa ben sperare per nessuno. Soprattutto Butcher, che potrebbe dover rompere la sua promessa a Becca se Ryan diventasse un cattivo la prossima stagione.

Translate »