THE HAUNTING OF HILL HOUSE

ALIAS: Spuk in Hill House – A Maldição – La Maldición

The Haunting of Hill House (2018) on IMDb

THE HAUNTING OF HILL HOUSE

THE HAUNTING OF HILL HOUSE è incentrato sulla famiglia Crain, guidata dalla mamma architetto Olivia (Carla Gugino) e dal papà tuttofare Hugh (Henry Thomas), che sostengono la loro famiglia ristrutturando e vendendo vecchie case e sperano che il rapido ribaltamento della residenza titolare risolva. raccogliere abbastanza soldi per finanziare la costruzione della propria futura "Forever House". I loro cinque figli - il pratico Steven (Paxton Singleton), l'intensa Shirley (Lulu Wilson), l'intuitivo Theo (McKenna Grace) e gli impressionabili gemelli Nell (Violet McGraw) e Luke (Julian Hilliard) - non sono tutti così sicuri il luogo, visto che molti di loro sono assaliti da spettri macabri e sogni inquietanti dal momento in cui mettono piede nel luogo. La serie utilizza un formato a doppia sequenza temporale per esporre gli eventi profondamente traumatici accaduti a Hill House in passato ed esaminare come hanno influenzato le loro vite vent'anni dopo, quando la famiglia viene riunita dalla tragedia e richiamata nella casa che l'ha iniziata.

CLICCA QUI - GUARDA LA SERIE SU NETFLIX

THE HAUNTING OF HILL HOUSE

STAGIONI 1
STATO Conclusa
PRIMA MESSA IN ONDA 12 ottobre 2018
DURSTS MEDIA EPISODI 57 minuti
GENERI Dramma Orrore Mistero Romanzo giallo
PAESE ORIGINARIO Stati Uniti d’America
LINGUA ORIGINALE Inglese
ESSERI SOPRANNATURALI Fantasmi
PERIODO DI TEMPO Anni ’90 Anni 2010
TIPO O FORMATO TV Antologia basata sulla storia

Crew

Mike Flanagan (Creator), Mike Flanagan

Writer / Director

Mike Flanagan, Elizabeth Ann Phang, Scott Kosar, Meredith Averill, Jeff Howard, Charise Castro Smith, Rebecca Klingel. Book: Shirley Jackson

Screenwriter

Michael Fimognari

Cinematography

The Newton Brothers

Music

TV Series. Horror. Drama | Ghosts. Supernatural. Haunted Houses. Family Relationships. Anthology Series

Producer

USA

Country

CAST E PERSONAGGI

Principale
Michiel Huisman e Paxton Singleton nei panni di Steven Crain,  il figlio maggiore della famiglia. È diventato un autore famoso dopo aver scritto delle esperienze della sua famiglia a Hill House, nonostante la disapprovazione dei suoi fratelli.
Carla Gugino nel ruolo di Olivia Crain,  la matriarca della famiglia, che progetta case . Lei, insieme alla figlia più giovane Nell, è tra le persone più colpite dall’attività paranormale in casa.
Timothy Hutton e Henry Thomas nei panni di Hugh Crain,  il patriarca della famiglia, che ribalta le case. Si allontana dai suoi figli dopo gli eventi di Hill House.
Elizabeth Reaser e Lulu Wilson nel ruolo di Shirley Crain Harris, la figlia maggiore della famiglia. Possiede un obitorio con suo marito Kevin. Hanno un figlio e una figlia.
Oliver Jackson-Cohen e Julian Hilliard nei panni di Luke Crain,  gemello maggiore di Nell e uno dei due membri più giovani della famiglia. Da adulto lotta con la dipendenza dall’eroina per scacciare i suoi ricordi di Hill House.
Kate Siegel e Mckenna Grace nel ruolo di Theodora “Theo” Crain,  la figlia di mezzo dei cinque e psicologa infantile . ” Sensibile ” come sua madre, indossa i guanti per evitare di toccare altre persone e di sperimentare una conoscenza psichica su di loro.
Victoria Pedretti e Violet McGraw nel ruolo di Eleanor “Nell” Crain Vance,  La gemella più giovane di Luke e uno dei due membri più giovani della famiglia. Non si è mai ripresa del tutto dall’inquietudine che ha vissuto mentre viveva a Hill House.

Ricorrente
Annabeth Gish nei panni di Clara Dudley, lei e suo marito sono i custodi della casa e aiutano i Crain nei loro sforzi per rinnovare la villa.
Robert Longstreet nel ruolo di Horace Dudley, sposato con Clara Dudley. Entrambi vivono vicino alla villa mentre agiscono come custodi della proprietà.
Anthony Ruivivar nel ruolo di Kevin Harris, il marito di Shirley.
Samantha Sloyan nel ruolo di Leigh Crain, la moglie di Steven.
Levy Tran nel ruolo di Trish Park, l’amante di Theo.
James Lafferty nel ruolo di Ryan Quale, un’apparizione dalla memoria di Shirley.
James Flanagan come direttore delle pompe funebri
Jordane Christie nei panni di Arthur Vance, tecnologo del sonno di Nell e poi marito.
Elizabeth Becka nel ruolo di zia Janet, sorella di Olivia Crain.
Logan Medina nel ruolo di Jayden Harris, figlio di Shirley e Kevin.
May Badr nel ruolo di Allie Harris, figlia di Shirley e Kevin.
Anna Enger nel ruolo di Joey, una tossicodipendente in via di guarigione che Luke cerca di aiutare.
Fedor Steer nel ruolo di William Hill, ex proprietario di Hill House che impazzì e si fece murare dietro un muro; appare come uomo alto / uomo con la bombetta.
Olive Elise Abercrombie nel ruolo di Abigail Dudley, la figlia di Clara e Horace e l’amica del bosco del giovane Luke.
Catherine Parker nei panni di Poppy Hill, uno dei fantasmi che abitano Hill House, moglie di William Hill e considerata pazza da viva.
Mimi Gould nel ruolo di Hazel Hill, uno dei fantasmi che abitano Hill House

TRAMA

The Haunting of Hill House è una serie televisiva horror soprannaturale americana creata e diretta da Mike Flanagan, prodotta da Amblin Television e Paramount Television, per Netflix, e funge da prima voce nella serie antologica The Haunting. È vagamente basato sul romanzo del 1959 con lo stesso nome di Shirley Jackson. La trama si alterna tra due linee temporali, seguendo cinque fratelli adulti le cui esperienze paranormali a Hill House continuano a perseguitarli ai giorni nostri e flashback che raffigurano eventi che hanno portato alla notte movimentata del 1992, quando la famiglia fuggì dalla villa. Il cast dell’ensemble comprende Michiel Huisman, Elizabeth Reaser, Oliver Jackson-Cohen, Kate Siegel e Victoria Pedretti come controparti adulte dei fratelli, con Carla Gugino e Henry Thomas come genitori Olivia e Hugh Crain e Timothy Hutton che appare come una versione precedente di Hugh.
La serie è stata presentata in anteprima su Netflix il 12 ottobre 2018. The Haunting of Hill House ha ricevuto il plauso della critica, in particolare per i suoi valori di recitazione, regia e produzione, con molti che l’hanno definita una “storia di fantasmi efficace”. Una serie di follow-up di Flanagan intitolata The Haunting of Bly Manor, con la maggior parte della stessa troupe e alcuni dello stesso cast ma una storia e personaggi diversi, è stata rilasciata il 9 ottobre 2020.
Nell’estate del 1992, Hugh e Olivia Crain e i loro cinque figli – Steven, Shirley, Theodora, Luke ed Eleanor (Nell) – si trasferiscono a Hill House per ristrutturare la villa al fine di venderla e costruire la propria casa, progettata da Olivia. Tuttavia, a causa di riparazioni inaspettate, devono rimanere più a lungo e iniziano a sperimentare crescenti fenomeni paranormali, con conseguente tragica perdita e la fuga della famiglia dalla casa. Ventisei anni dopo, i fratelli Crain e il loro ex padre si riuniscono dopo che un’altra tragedia li colpisce di nuovo, e sono costretti a confrontarsi con come il loro tempo a Hill House ha influenzato ciascuno di loro.

THE HAUNTING OF HILL HOUSE- STAGIONI - EPISODI

"Uno sguardo efficace al superamento del trauma, raccontato attraverso una storia horror decisamente moderna (...) 'The Haunting of Hill House' riempirà di terrore il cuore degli spettatori"

"Uno degli esercizi di questo tipo più efficaci e prolungati mai tentati per il piccolo schermo (...) [È] spesso spaventoso da morire"

THE HAUNTING OF HILL HOUSE

Mckenna Grace (Young Theo) e Kate Siegel (Older Theo) tenevano entrambi dei diari nei panni del loro personaggio, scrivendo delle esperienze e dei pensieri di Theo. Le attrici si scambiavano quindi i diari tra loro per acquisire una migliore comprensione rispettivamente della versione più giovane e di quella più vecchia del personaggio.

La trama dello spettacolo si sposta tra il passato della famiglia alla Hill House e la sua persistente presenza nel presente. La famiglia Crain è composta da sette membri; Olivia e Hugh e i loro cinque figli, Steven, Nellie, Shirley, Luke e Theodora. Olivia è un architetto, mentre Hugh è un “fixer”, che si diletta in molti campi come l’idraulica, la falegnameria, ecc. I due assumono l’incarico di Hill House, un grandioso edificio in piedi da secoli, per ripararlo e svenderlo. . La famiglia Crain si trasferisce per tutta la durata della ristrutturazione della casa. Anni dopo, si riuniscono, labeit in circostanze diverse e con un compito diverso da svolgere.

Il passato
La permanenza dei Crain nella casa è fortemente incentrata sul personaggio di Olivia. Il personaggio scelto strategicamente è una madre premurosa di cinque figli e un architetto altrettanto geniale. I ragazzi Crain sono perseguitati dai fantasmi della casa. Ogni bambino incontra un’apparizione, escluso Steven. Nellie è spaventata dalla Signora dal collo piegato; Luca dell’Uomo Lungo Galleggiante; Teodora da una forza invisibile; e Shirley grazie agli sforzi collettivi della famiglia Hill. Durante la ristrutturazione della casa, Olivia inizia ad avere emicranie accecanti, che iniziano con mal di testa infernali. Le fasi brevi si trasformano gradualmente in periodi duraturi e deliranti che danno l’effetto della follia. La paranoia di Olivia deriva dal fantasma manipolatore di Poppy Hill, il pomposo e loquace proprietario defunto della casa. Convince Olivia della crudeltà del mondo esterno e fa appello ai suoi istinti materni, sovvertendo così il suo pensiero razionale. Poppy suggerisce di “svegliare” i bambini nel tentativo di tenerli entro i confini della casa.
La famiglia prende atto dello strano comportamento di Olivia e le suggerisce di prendersi una pausa da casa. Mentre esce di casa per andare a casa di sua sorella Janet, in realtà finge di attuare il suo vero piano. La stessa notte torna a casa, all’insaputa di Hugh, che pensa che sia con sua sorella. Una Shirley mezza sveglia nota il bagaglio di sua madre e procede a dirlo a Hugh. Quando vede il veleno per topi e un bollitore usato, si precipita nella “stanza rossa”. All’arrivo, vede Abigail morta, l’amica immaginaria di Luke che non è realmente immaginaria, e Olivia con Nellie e Luke che bevono il tè. Impedisce immediatamente ai due di berlo e spinge Olivia contro il muro. Lei perde i sensi a causa del colpo successivo. Sfruttando l’opportunità, Hugh inizia rapidamente a radunare i bambini in macchina e si prepara a partire. Mentre Olivia riprende conoscenza, nota le stanze vuote dei suoi figli e corre a trovarli. Viene avvertita da un’apparizione dei modi manipolatori di Poppy, vedendo alla fine la sua famiglia scappare in macchina. Viene attirata da Poppy a suicidarsi.
Dopo aver sistemato i suoi figli, un preoccupato Hugh torna a prendere sua moglie, insieme ai Dudley, i custodi della casa, solo per trovare il suo corpo senza vita. Gli stessi Dudley scoprono il corpo di Abigail, la loro figlia, un fatto che viene tenuto nascosto non solo allo spettatore ma anche alla famiglia Crain per la maggior parte della loro permanenza nella casa. I Dudley si riuniscono allo spirito della figlia. Vedendo questo, Hugh decide di non bruciare la casa, in cambio del silenzio dei Dudley sulla morte di Olivia.

Il presente
La famiglia Crain si ritrova disorientata e divisa dopo la morte della madre. I fratelli hanno preso strade separate, comunicando scarsamente tra loro. Steven, il maggiore, è uno scrittore di successo, la cui fama gli arriva a scapito dell’amore della sua famiglia. Ha scritto della loro permanenza nella casa in un romanzo e ha dovuto affrontare una reazione negativa da parte dei suoi fratelli. Shirley è un’impresa di pompe funebri, che sceglie di scegliere la professione dopo aver visto un altro impresario di pompe funebri sistemare sua madre per il suo funerale. Luke è un tossicodipendente, lotta nella vita e spesso prende in prestito denaro dai suoi fratelli. Theodora, che vive nella guest house di Shirley, è una psichiatra, mentre la professione di Nellie rimane poco chiara. Hugh vive da solo in un appartamento.
Tutti i restanti membri della famiglia sono perseguitati dai fantasmi della casa, avendo visioni anche in pieno giorno. L’instabilità mentale di Nellie la porta a tornare a casa e ad affrontare i suoi demoni. La famiglia viene riunita dal suicidio di Nellie in casa. La futura Nellie si rivela essere la Signora dal collo piegato, che torna indietro per perseguitare la giovane Nellie. La famiglia piange la sua morte e Hugh rivela che è stata “la casa a uccidere Olivia”. Dopo il funerale, Luke scompare dalla casa con la carta di credito di Shirley e l’auto di Theodora. I Crain vengono a sapere delle sue intenzioni di bruciare la casa e vanno immediatamente in suo soccorso.
Raggiunta la casa, la famiglia si ritrova nella Stanza Rossa, ad eccezione di Hugh, che è intrappolato fuori. Con l’aiuto di Nellie e il sacrificio di Hugh, i fratelli Crain riescono a fuggire dalla casa e risolvere le loro divergenze con essa.

La Sala Rossa
La parte più interessante della casa era la misteriosa Sala Rossa. Nella linea temporale passata, vediamo come la stanza rimane sempre chiusa, anche cedendo con successo la chiave principale della casa. Qualsiasi tentativo di aprire la stanza sembra inutile. È solo nell’ultimo episodio che vediamo il vero volto della Sala Rossa e veniamo a conoscenza della sua ingannevole identità. Come dice Nellie, la Stanza Rossa è lo “stomaco della casa”, che digerisce i vari occupanti della casa per consumare le loro anime. L’episodio finale, “Silence Lay Steadily”, ha divulgato importanti informazioni riguardanti le visite dei ragazzi Crain alla Sala Rossa. Quasi tutti i membri sono stati nella stanza, a loro insaputa. La stanza, come rivela Nellie, è stata l’ambientazione di molte scene a cui abbiamo visto partecipare i ragazzi Crain; La scuola di danza di Theo, la stanza dei giocattoli di Nell, la sala lettura di Olivia, la sala giochi di Steve, il soggiorno di Shirley, la casa sull’albero di Luke. Una stanza che ha assunto volti diversi per essere “ferma e silenziosa”, affinché la casa possa reclamarli per sempre.
La Sala Rossa simboleggia l’inganno e la manipolazione della casa. Dall’esterno è sempre chiuso a chiave. Ma dall’interno è invitante e funge da a. rifugio in cui i membri della famiglia possono stare con i loro confronti personali. Si adatta ai bisogni e ai desideri di ciascun membro, permettendogli di incanalare il proprio dolore e spezzare il legame familiare. La stanza d’isolamento, però, non si nutre di tutti. Hugh è l’unico membro della famiglia a essere privato dei giochi deliranti della stanza. È riuscito a schivare le varie trappole che la stanza gli ha preparato. Alla fine, però, dona la sua vita affinché i suoi figli possano liberarsi dai tentativi malvagi della casa di renderli prigionieri. È l’unica persona che vede la stanza per quello che è; marcio, vuoto, senz’anima. La stanza è rimasta un grande mistero per tutto lo spettacolo ed è stata magistralmente utilizzata da Flanagan. Ha elevato la narrazione della serie e ha assunto la forma di una metafora ironica utilizzata per rafforzare i sentimenti di dolore e tristezza che hanno deformato la famiglia.

La casa come personaggio
Molto raramente vediamo una meticolosità così diligente sullo schermo più piccolo. L’interpretazione di Flanagan del classico di Jackson era incentrata sui problemi della famiglia Crain, che non trova menzione nell’opera originale. Solitamente un libro permette al lettore di entrare nel mondo interiore di un personaggio molto meglio di quanto possano fare un film o una serie tv. La profondità e la piattaforma di cui dispone uno scrittore sono sufficienti perché uno scrittore capace possa inserire il lettore nel tessuto stesso della storia. “HHH”, tuttavia, inverte questo stereotipo ed esplora il mondo interiore dei personaggi utilizzando Hill House come personaggio. Il completo ribaltamento della trama della storia consente a Flanagan di costruire la propria narrativa e di imprimere in noi un tipo simile, ma distinto, di terrore psicologico.
‘HHH’ possiede senza dubbio alcune delle immagini horror più straordinarie e terrificanti mai assemblate sullo schermo. Gran parte di ciò è ottenuto utilizzando i sacri corridoi della casa come base stessa della confusione e del dolore che i personaggi provano nelle loro vite. La casa svolge il ruolo di un osservatore silenzioso, aprendo le sue porte a persone ignare che sono sopraffatte dalla grandiosità dei suoi mattoni solidi e degli splendenti lampadari. L’esterno invitante è anomalo rispetto agli interni marci, traboccanti di anime amareggiate e vendicative. Flanagan dedica molto tempo allo sviluppo della disposizione della casa, facendo conoscere allo spettatore quasi ogni angolo con la sua telecamera che si muove lentamente. Il sesto episodio è dove il passato incontra il presente e la famiglia Crain è vista nella sua gloria discreta. Forse è anche il mio episodio preferito della serie in termini di visione di Flanagan e di ciò che è servito per girarlo.

Il finale
Proprio come il resto della storia, il finale è stato complesso e stranamente soddisfacente, ponendo più domande che risposte. L’episodio finale ha visto la famiglia riunirsi in casa, anche se da adulti, e Hugh sacrificarsi per salvare la vita dei suoi figli. Mentre Steven usciva di casa un’ultima volta, non osava guardare indietro verso l’oceano di spiriti che lo pedinavano. La famiglia Crain era ora divisa: Olivia, Nellie e Hugh vivevano come spiriti e gli altri fratelli come carne e ossa mortali.
Come abbiamo visto nell’episodio precedente, Luke, sconvolto per aver perso Nellie, la sua gemella traumatica, è tornato a casa per bruciarla. Prendendo la carta di credito di Shirley e la jeep di Theo, l’urgenza di Luke ha messo in azione la famiglia e li ha portati a riportarlo indietro. Una volta a casa, gli sforzi di Luke sono vani, poiché viene evocato dal fantasma di sua madre e gli viene iniettato del veleno per topi, come intendeva Olivia quando era bambino. Quando Steven e Hugh arrivano, il primo vede la Stanza Rossa aperta e Luke che chiede aiuto. È immediatamente attratto da lui e si ritrova intrappolato con Luke. Quando si sveglia, tutti e cinque i fratelli sono presenti nella Stanza Rossa e Nellie fa luce sulle sue abilità speciali di trasformarsi in qualsiasi cosa desideri l’occupante.
Il finale, in molti modi, umanizza la casa apparentemente demoniaca. Viene presentato come un luogo di riposo per persone che hanno sofferto nella loro vita, il che, ironicamente, è in parte dovuto alla casa. Hugh, le cui intenzioni e il cui altruismo sono sempre stati messi in dubbio dai suoi figli, soprattutto da Steven, alla fine si rivela il personaggio più compassionevole. Il suo sacrificio, reso obbligatorio dalla tenacia di Olivia nel tenere “unita” la sua famiglia, è per i bambini che ha amato per tutta la vita. Anche da padre, quando veniva frainteso e avrebbe potuto facilmente dire la verità e scappare, Hugh scelse di proteggere i bambini a costo di troncare il suo rapporto con loro. Entra a Hill House come un flipper domestico con gli occhi spalancati che non ha mai affrontato un problema che non poteva risolvere. Col passare del tempo, gli occhi azzurri di Thomas si sono trasformati nel grigio acciaio di Hutton, mentre l’anziano Crain si è allontanato dai suoi figli e dagli eventi che lo perseguitano fino ad oggi. 


E’ basata su una storia vera?
Per qualche strana ragione, ogni volta che esce un film o uno spettacolo horror realistico, la gente inizia a chiedersi se sia basato su una storia vera. Bene, nel caso di The Haunting of Hill House, non è diverso. La serie, che è vagamente basata sull’omonimo romanzo del 1959 di Shirley Jackson, è quanto di più lontana possa essere da una storia vera. So che molti avrebbero voluto che la storia fosse vera, ma ci sono abbastanza momenti nello show in sé che rendono quasi impossibile che sia basato sulla vita reale.

Parola finale
Teso, intrigante e scandalosamente inquietante, “The Haunting of Hill House” è una rivisitazione trionfante della classica prosa letteraria di Shirley Jackson. Trae grande beneficio dalla visione e dalla passione del suo brillante autore Mike Flanagan e da un cast di talento che mette a nudo tutto. Per chiunque stia cercando di immergersi in un verso coinvolgente di personaggi che sia atmosferico e agghiacciante, questa è la strada da percorrere.

Scaricalo su Apple Books

THE HAUNTING OF HILL HOUSE

È la storia di quattro cercatori che arrivano a un mucchio notoriamente ostile chiamato Hill House: il dottor Montague, uno studioso dell'occulto alla ricerca di prove concrete di una "infestazione"; Theodora, la spensierata assistente; Eleanor, una giovane donna fragile e senza amici che conosce bene i poltergeist; e Luke, il futuro erede di Hill House. All'inizio, il loro soggiorno sembra destinato a essere semplicemente uno spettrale incontro con fenomeni inspiegabili. Ma Hill House sta raccogliendo i suoi poteri e presto ne sceglierà uno da far proprio.

Listen on Apple Music
Translate »