TUTTE LE LUCI CHE NON VEDIAMO

ALIAS: All the Light We Cannot See – Toute la lumière que nous ne pouvons voir – Toda Luz que Não Podemos Ver 

All the Light We Cannot See (2023) on IMDb

TUTTA LA LUCE CHE NON VEDIAMO

Le strade di una ragazza francese cieca e di un soldato tedesco si incrociano alla fine della Seconda guerra mondiale.

CLICCA QUI - GUARDA LA SERIE SU NETFLIX

TUTTA LA LUCE CHE NON VEDIAMO

STAGIONI 1
STATO Conclusa
PRIMA MESSA IN ONDA 2 novembre 2023
RETE Netflix
AUTONOMIA MEDIA 58 minuti
GENERI Dramma Miniserie RomanzaGuerra
PAESE ORIGINARIO Stati Uniti d’America
LINGUA ORIGINALE Inglese
POSIZIONE GEOGRAFICA Europa
SOTTOGENERE Adattamento
PERIODO DI TEMPO Anni ’40
TIPO O FORMATO TV Miniserie basata su una storia

Crew

Steven Knight (Creator), Shawn Levy

Writer / Director

Steven Knight, Shawn Levy. Novel: Anthony Doerr

Screenwriter

Tobias A. Schliessler

Cinematography

James Newton Howard

Music

21 Laps Entertainment, Pioneer Stilking Films. Distributor: Netflix

Producer

USA

Country

CAST E PERSONAGGI

Principale
Aria Mia Loberti nel ruolo di Marie-Laure LeBlanc, un’adolescente francese cieca e figlia di Daniel LeBlanc
Louis Hofmann nei panni di Werner Pfennig, un giovane ragazzo tedesco che alla fine diventa un soldato specializzato nel rilevamento e nel tracciamento delle frequenze radio.
Lars Eidinger nel ruolo di Reinhold von Rumpel, un sergente maggiore dell’esercito tedesco che certifica e valuta arte e gioielli.
Hugh Laurie nei panni di Etienne LeBlanc, un solitario veterano della prima guerra mondiale affetto da disturbo da stress post-traumatico e prozio di Marie-Laure
Mark Ruffalo nel ruolo di Daniel LeBlanc, padre di Marie-Laure e fabbro al Museo di Storia Naturale di Parigi
Marion Bailey nel ruolo di Madame Manec

Guest star ricorrenti
Nell Sutton nel ruolo della giovane Marie-Laure LeBlanc
Jakob Diehl nel ruolo del Capitano Mueller
Rosie Hilal nel ruolo di Frau Elena
Andrea Deck nel ruolo di Sandrina
James Dryden nel ruolo del signor Caron
Corin Silva nel ruolo di Frank Volkheimer
Luna Wedler nel ruolo di Jutta
Bernd Hölscher nel ruolo di Bastiano
Rhashan Stone nel ruolo del caposquadra del museo francese
Elizabeth Dulak nel ruolo di Jacqueline
Sarah Crowden nel ruolo di Madame Blanchard
Maggie Daniels nel ruolo di Madame Fontineau

TRAMA

All the Light We Cannot See è una serie limitata drammatica americanadiretta da Shawn Levy e sviluppata da Steven Knight per Netflix . Basato sull’omonimo romanzo vincitore del Premio Pulitzer di Anthony Doerr , è interpretato da Aria Mia Loberti , Mark Ruffalo e Hugh Laurie . La serie in quattro parti segue le storie di una ragazza francese cieca di nome Marie-Laure e di un soldato tedesco di nome Werner, le cui strade si incrociano nella Francia occupata durante la seconda guerra mondiale .
La serie limitata è stata rilasciata il 2 novembre 2023.

Tutta la luce che non vediamo segue le vite di due adolescenti nel pieno della Seconda Guerra Mondiale: Marie-Laure, una ragazza francese cieca e Werner Pfennig, un ragazzo tedesco costretto a unirsi e combattere per il regime nazista .

TUTTE LE LUCI CHE NON VEDIAMO - STAGIONI - EPISODI

TUTTA LA LUCE CHE NON VEDIAMO

Basato sul libro di Anthony Doerr

“Tutta la luce che non vediamo” inizia con le forze americane che bombardano Saint-Malo occupata dai nazisti nel 1944. Mentre tutto intorno a lei brucia, Marie continua a leggere un passaggio di un romanzo di fantascienza in braille per inviare un messaggio in codice ai bombardieri americani. sulle posizioni. Nella stessa città, Werner, un trascrittore radiofonico nazista , sente la sua voce rassicurante e trova speranza. Attraverso flashback incontriamo il giovane Werner, un genio della radio che vive in un orfanotrofio in Germania con sua sorella. È ossessionato dalle parole di un professore francese che parla di luce e speranza; Nello stesso periodo, anche la giovane Marie si appassiona agli insegnamenti del professore. Quindi, quando Werner nel presente sente la voce di Marie sulla stessa frequenza, sente un legame immediato e vuole proteggerla.
Mentre gli adolescenti sopravvivono, un alto ufficiale nazista, Reinhold von Rumpel , inizia a cercare Marie. Conosce suo padre, Daniel, è un curatore di museo e ha lasciato con lei il diamante più prezioso del mondo, il Mare di Fiamme . La leggenda dice che può curare qualsiasi malattia, ma danneggia anche i cari di chiunque lo tocchi. Dopo nessuna risposta da parte della gente del posto, finalmente viene a sapere di un posto all’aperto dove può trovare Marie e la malmena per trovare la posizione del diamante. Marie sa che la pietra non può cadere nelle mani sbagliate e abilmente si libera dalla sua presa e fugge.
Quando Werner è più giovane, la sua esperienza con la radio raggiunge i nazisti, che lo allontanano da sua sorella e lo gettano in una scuola draconiana, dove corre di qua e di là e lotta per sopravvivere. Riesce a diplomarsi come primo della classe, ma solo con la speranza di incontrare di nuovo sua sorella. Nel presente, il suo superiore minaccia di uccidere sua sorella se non li conduce da Marie. Odiando se stesso ma sapendo di non avere scelta, Werner finalmente li conduce a casa di Marie. Prima che possano entrare, Etienne li uccide ma non fa del male a Werner, che sembra incazzato con i suoi stessi superiori.
La casa in cui vive Marie appartiene al suo prozio Etienne, che è anche professore, e a sua sorella Madame Manec. Fanno parte della Resistenza francese, ma Manec muore proprio mentre gli americani stanno per venire a liberarli. Prima di ciò, anche Marie era stata separata dal padre pochi giorni prima di iniziare a trasmettere. Daniel va a Parigi per proteggere Marie e scacciare i nazisti dalle sue tracce poiché stavano cercando lui e sua figlia cieca a causa della pietra. Sotto la custodia di Etienne, Werner si rende conto di essere il professore, cosa che scalda Etienne nei suoi confronti. Ma la Resistenza sa quanto Werner ha aiutato i nazisti e lo vuole morto. Verso la fine, mentre Etienne muore nel tentativo di salvare Werner, Reinhold si avvicina alla casa di Marie.
Tutta la luce che non vediamo finire: perché Marie getta il mare di fiamme nell’oceano?
Il Mare di Fiamme è la pietra più preziosa della Francia, che i nazisti stanno cercando di portare in Germania. In quanto protettore delle pietre, Daniel è responsabile di assicurarsi che non le raggiungano, e tutta la sua vita è dedicata a questo. Da uomo razionale, afferma di non credere alla leggenda della pietra, ma quando la tiene in mano più volte, c’è una tristezza in lui, come se si sentisse responsabile di aver reso cieca Marie all’età di sei anni. la sua curiosità di toccare la pietra.
Reinhold, d’altro canto, deve acquisire quella pietra per Hitler, ma è spinto da un motivo personale. Soffre di una malattia incurabile e sente che solo possedere la pietra può aiutarlo a liberarsene. Questo è il motivo per cui cerca disperatamente Marie e uccide persino Daniel a Parigi. Sa quanto Daniel ama sua figlia e che lei è l’unica a cui affiderebbe un oggetto così prezioso. Reinhold riesce a contattare Marie all’inizio, ma lei afferma di non sapere la posizione del diamante, il che probabilmente è vero perché sembra sorpresa alla fine quando Werner lo trova accanto a Reinhold.
Anche se non viene menzionato esplicitamente, Marie conosce la pietra da suo padre da molto tempo e probabilmente sa anche che l’unico modo per liberarsi dalla maledizione è ributtarla nell’oceano da cui ha avuto origine. Alla fine, Marie sa di aver perso tutta la sua famiglia e tutte le persone che amava in questa guerra che stava cercando di proteggere la pietra. Anche se sa che non può finire nelle mani dei tedeschi, che potrebbero abusarne, sente anche sicuramente che la pietra ha fatto abbastanza danni a tutti quelli intorno a lei. Questo è il motivo per cui, alla fine, Marie sa che deve porre fine alla maledizione e lo prende con cura per gettarlo nell’oceano senza toccarlo. Dopo che se n’è andato, in un certo senso, si sente libera ma anche vuota poiché ha perso il suo amorevole padre e tutta la sua vita a causa della pietra.

Marie e Werner finiscono insieme?
Fin dall’infanzia, anche se Marie e Werner non si sono mai incontrati, avevano qualcosa in comune: il professore. Dato che Marie era una ragazza cieca che cercava di trovare la sua strada nella vita, tutto le sembrava oscuro, tranne quando sentì il professore alla radio discutere dell’importanza della luce, il tipo di luce che non deve essere visibile con gli occhi. . Anche per Werner, un orfano tedesco senza famiglia tranne la sorella, la voce del professore divenne un faro, tanto che continuò a pensare a lui come a un padre che non aveva mai avuto. Il professore entrò nelle loro vite quando avevano bisogno di speranza, e durante l’adolescenza, continuarono a mantenere quella speranza per sopravvivere alla guerra.
Fortunatamente per Marie, il professore risulta essere il suo prozio, Etienne. Ecco perché, anche se i nazisti hanno occupato la Francia, Marie si sente a casa a Saint-Malo con suo zio, il professore, che le sente molto familiare. Allo stesso modo, quando le cose sembrano diventare più oscure nella vita di Werner, si rivolge sempre alla stessa frequenza su cui insegnava il professore. A Saint-Malo, ascolta Marie, che usa la stessa radio di Etienne, e anche se non la conosce, si sente subito raccolto e trova speranza nella sua voce. Werner incontra anche Etienne proprio fuori dalla casa di Marie quando è fin troppo felice di essersi sbarazzato del suo superiore nazista, che stava minacciando di uccidere Marie. Ci vuole un po’ di tempo perché l’udito di Werner non è raffinato come quello di Marie, ma sa dalla voce di Etienne che lui è, in effetti, il professore che sente di conoscere da tutta la vita.
Prima di morire, quando Etienne chiede a Werner di proteggere Marie, sa che è la cosa giusta da fare poiché sente già un legame con lei. Con Reinhold sul punto di uccidere Marie, Werner arriva appena in tempo e menziona il professore per farle sapere che è un alleato. Alla fine si sbarazzano di Reinhold e, quando l’attacco americano è finito, possono discutere del loro legame speciale e del rispetto che condividono per Etienne e qualunque cosa abbia insegnato loro fingendosi professore. Questa è la prima volta che Marie sente parlare di Werner, ma lui l’ha sempre ascoltata in trasmissione e ha sviluppato una curiosità per la sua voce.
Quando tutto il resto è perduto, Marie e Werner ballano insieme sulla canzone che il professore suonava quando erano bambini. Lo bacia persino e condividono un bellissimo momento, ma sanno che non potranno stare insieme per sempre. Con la promessa a Marie di incontrarla sulla stessa frequenza, Werner si arrende alle forze americane. Sa che andrà da lei se mai avesse bisogno di lui e che arrendersi agli americani gli darà la possibilità di una vita nuova e migliore e un modo per tornare da sua sorella. Quindi, verso la fine della serie, prendono strade separate, ma non senza creare un ricordo a cui aggrapparsi.
Dopo aver assistito ai tumultuosi viaggi di Marie e Werner, lo spettatore è destinato a sperare in un lieto fine per loro. Desideriamo che si riuniscano e vivano felici e contenti. Lo spettacolo lascia il loro futuro nell’incertezza, ma il libro su cui si basa lo spettacolo presenta un destino concreto, e non è il lieto fine che avresti potuto sperare. Nel libro, Werner si arrende agli americani e si ammala gravemente mentre è in prigione. Una notte esce delirante dall’ospedale dove è ricoverato, ma calpesta una mina e muore. Marie, invece, continua a vivere una vita piena e lavora al museo, dove lavorava anche suo padre. Si riunisce con Werner in un certo senso quando sua sorella, Jutta, incontra Marie. La scena finale del libro vede Marie camminare per le strade di Parigi con suo nipote.

Come muore Reinhold von Rumpel?
A Reinhold von Rumpel fu diagnosticata una malattia incurabile nel 1941, dopodiché, essendo uno specialista in pietre, iniziò la ricerca del Mare di Fiamme. Tre anni dopo, quando Saint-Malo viene bombardata dagli americani, riesce a sopravvivere e cerca disperatamente Marie. Poiché ha già ucciso Daniel durante un interrogatorio a Parigi dopo averlo torturato, sa che solo la pietra può aiutarlo a curarlo. Sembra strano che, anche se c’è morte intorno a lui e quasi ogni zona della città è bombardata, Reinhold sia ancora ossessionato dalla pietra che può salvargli la vita. Crede che la pietra gli garantirà l’immortalità.
Dopo tentativi infruttuosi con la gente del posto poco collaborativa, finalmente ottiene l’indirizzo di Marie da una donna francese, che è disposta a condividerlo per il giusto prezzo. Mentre si avvicina a Marie e la informa che suo padre è morto, Marie è distrutta ma determinata a completare la loro missione. Sa che suo padre vive in lei e che, anche se la sua vita è in pericolo, deve assicurarsi che la pietra non raggiunga Reinhold. Dopo aver fatto saltare la porta per avvicinarsi a lei, Werner la raggiunge appena in tempo e cerca di salvarla. Questo distrae Reinhold da Marie poiché insegue Werner per ucciderlo.
Con i continui avvertimenti di Marie, che conosce a memoria il suono di ogni passo, Werner scopre di avere solo pochi secondi prima di poter usare il suo migliore amico, i fili, contro Reinhold per soffocarlo quando si avvicina. Reinhold ha una pistola a cui continua a sparare in modo casuale, ma Werner riesce a tenerlo distratto. Questo dà abbastanza tempo a Marie per scendere con la sua pistola e sparare a Reinhold. È semplicemente un brutto momento per Reinhold poiché finalmente vede la pietra nascosta nel modello di Daniel, ma i suoi proiettili si esauriscono. Marie, che chiaramente non può vedere ma è molto brava con le voci, sa esattamente dove sparare e uccide con successo Reinhold. Ironicamente esala il suo ultimo respiro a pochi centimetri dalla pietra che non è mai riuscito a possedere.

Get it on Apple Books

TUTTA LA LUCE CHE NON VEDIAMO

VINCITORE DEL PREMIO PULITZER PER LA FICTION 2015 FINALISTA DEL NATIONAL BOOK AWARD VINCITORE BESTSELLER DEL NEW YORK TIMES VINCITORE DELLA MEDAGLIA CARNEGIE PER LA FICTION Un romanzo bellissimo e straordinariamente ambizioso su una ragazza francese cieca e un ragazzo tedesco le cui strade si incrociano nella Francia occupata mentre entrambi cercano di sopravvivere alla guerra. devastazione della Seconda Guerra Mondiale Apri gli occhi e vedi cosa puoi fare con loro prima che si chiudano per sempre.' Per Marie-Laure, cieca dall'età di sei anni, il mondo è pieno di labirinti. La miniatura di un quartiere parigino, realizzata da suo padre per insegnarle la strada di casa. Gli strati microscopici all'interno del prezioso diamante che suo padre custodisce nel Museo di Storia Naturale. La città murata in riva al mare, dove padre e figlia si rifugiano quando i nazisti invadono Parigi. E un futuro che la avvicina sempre di più a Werner, un orfano tedesco, destinato a lavorare nelle miniere finché una radio rotta non riempie la sua vita di possibilità e lo porta a conoscenza della Gioventù hitleriana. In questo romanzo magnifico e profondamente commovente, le storie di Marie-Laure e Werner illuminano i modi in cui, contro ogni previsione, le persone cercano di essere buone gli uni con gli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »