THE GIRL FROM PLAINVILLE

The Girl from Plainville (2022) on IMDb

SCHEDA BREVE

[imdb]tt12851512[/imdb]
the girl from plainville

THE GIRL FROM PLAINVILLE

Ispirato alla vera storia del caso senza precedenti di "suicidio con messaggi di testo" di Michelle Carter. Esplora la relazione di Carter con Conrad Roy III e gli eventi che hanno portato alla sua morte e, in seguito, alla sua condanna per omicidio colposo.

GUARDA LA SERIE itv

THE GIRL FROM PLAINVILLE - TRAMA

“The Girl from Plainville” segue la tragica storia della morte di Conrad Roy III e le circostanze scioccanti che circondano la tragedia.
Quella che inizia come una relazione tra gli adolescenti Michelle e Conrad prende una strana piega quando, dopo la morte di quest’ultimo, le autorità scoprono da alcuni segni segni che forse è stata la sua ragazza a spingere Conrad a suicidarsi.
Attraverso una doppia linea temporale, la miniserie di Hulu racconta come si evolve la relazione centrale e gli effetti devastanti della successiva tragedia.
Gli episodi di apertura approfondiscono in modo sorprendente la storia, iniziando con la morte di Conrad e poi iniziando lentamente a districare le circostanze che l’hanno causata.
Con entrambe le famiglie, un tenace detective e il personaggio centrale, Michelle , le cui intenzioni rimangono ambigue.
L’episodio 1 si apre con una nota inquietante il 13 luglio 2014, con la madre di Conrad, Lynn , che chiama la polizia per informarli che suo figlio è scomparso.
Successivamente un agente di polizia trova Conrad nel suo camioncino in un parcheggio di KMart, asfissiato dall’inalazione di monossido di carbonio.
Suo nonno e suo padre sono i primi ad arrivare sulla scena dopo che le autorità e presto si è diffusa la notizia del tragico suicidio.
Nella vicina città di Plainville , Michelle Carter viene a sapere della morte di Conrad e crolla. Viene quindi rivelato che ha inviato messaggi a Lynn prima della morte di Conrad e ora continua a inviare messaggi di consolazione alla madre in lutto.
Michelle viene successivamente presentata al migliore amico di Conrad, Rob , che trova un po’ strano che non abbia mai sentito il suo defunto amico menzionare Michelle. I due parlano della pianificazione di un memoriale e quest’ultimo inizia successivamente a organizzare una raccolta fondi per la salute mentale chiamata Homers per Conrad per commemorare il suo ragazzo. Nel frattempo, il detective Scott Gordon si rende conto che Michelle e Conrad hanno avuto lunghe conversazioni di testo e voce che hanno portato alla tragedia e inizia a esaminarli.

EPISODI
1. Amanti stellati e cose del genere
Data di messa in onda: 29 marzo 2022
La morte di un adolescente per suicidio porta alla luce domande dolorose per la sua famiglia e rivela una relazione complicata, per lo più virtuale, con una giovane donna che potrebbe avere le risposte.

2. Tartaruga
Data di messa in onda: 29 marzo 2022
Conrad e Michelle si incontrano in Florida e scoprono una connessione che li seguirà fino alle rispettive città del Massachusetts; Michelle onora la memoria di Conrad mentre la polizia esamina i loro scambi di messaggi nei mesi precedenti la sua morte.

3. Non l’ho mai fatto
Data di messa in onda: 29 marzo 2022
L’assistente del procuratore distrettuale Katie Rayburn viene arruolata con riluttanza per perseguire possibili accuse contro Michelle; Michelle è combattuta tra un nuovo amico e Conrad.

4. Non riesco a combattere questa sensazione
Data di messa in onda: 5 aprile 2022
Mentre la minaccia di un’azione legale aumenta, Gail e David assumono un avvocato per rappresentare la loro figlia; Co e Lynn lottano con il loro passato; Michelle cerca di aiutare Coco ad ambientarsi in una nuova normalità.

5. Sfera a specchio
Data di messa in onda: 12 aprile 2022
Mentre l’accusa e la difesa mettono in atto le loro strategie per il processo, l’isolamento di Michelle dai suoi coetanei la spinge a un punto di rottura; Michelle e Coco si vedono di persona per la prima volta dalla Florida.

6. Parlare sta guarendo
Data di messa in onda: 19 aprile 2022
Il processo inizia ed emerge una nuova Michelle; l’accusa espone il coinvolgimento di Michelle nella morte di Coco e Lynn Roy prende posizione; Michelle trova aiuto per il suo disturbo alimentare mentre Coco si tuffa più a fondo nella sua depressione.

7. Sacco di sporcizia per adolescenti
Data di messa in onda: 26 aprile 2022
La difesa spera che la testimonianza del dottor Peter Breggin conquisterà l’assoluzione di Michelle; Coco lotta con il rimpianto; Coco fa affidamento su Michelle per manovrare attraverso le sue idee suicide; Michelle continua ad essere perseguitata dal passato.

8. Spazi vuoti
Data di messa in onda: 3 maggio 2022
L’ultimo giorno di Coco; Michelle lotta con il futuro; i Carter e i Roy cercano entrambi di trovare una conclusione dopo la tragedia.

THE GIRL FROM PLAINVILLE - TRAILER

LA VERA STORIA DELLA MORTE DI CONRAD ROY

Conrad Henry Roy III (12 settembre 1995-13 luglio 2014) era un adolescente americano morto suicida all’età di 18 anni.
La sua ragazza, la diciassettenne Michelle Carter, lo incoraggiava nei messaggi di testo a uccidersi.
Il caso è stato oggetto di una notevole indagine e di un processo per omicidio colposo in Massachusetts, colloquialmente noto come il “caso di suicidio per sms”.
Commonwealth v. Michelle Carter ha coinvolto decine di messaggi di testo, e-mail e telefonate registrate tra Carter e Roy prima della sua morte, in cui Carter ha ripetutamente fatto pressioni su Roy affinché si uccidesse.
Roy aveva visto numerosi professionisti della salute mentale e gli erano stati prescritti farmaci psichiatrici.
Il caso ha sollevato questioni relative alla natura e ai limiti della responsabilità penale.
Il giudice Moniz ha concluso che Carter voleva Roy morto e che le sue parole lo hanno costretto a uccidersi.
Carter è stata condannata dal giudice per omicidio colposo, principalmente sulla base della sua ultima telefonata in cui ha ordinato a Roy, dopo che si era spaventato, di tornare nel suo camion perché pieno di monossido di carbonio letale.
Roy era nato nel 1995 a Mattapoisett, Massachusetts. A volte era socialmente ansioso frequentando la scuola e andando in classe. Ha lavorato con suo padre, suo nonno e suo zio per diversi anni nell’attività di salvataggio marittimo della sua famiglia, Tucker-Roy Marine Towing and Salvage, Inc., nell’area del New England.
Nella primavera del 2014 ha conseguito la licenza di capitano presso il Northeast Maritime Institute completando tre mesi di lezioni notturne.
Nel giugno 2014 si è laureato nell’Albo d’Onore (con il massimo dei voti) presso la Old Rochester Regional High School (ORR) di Mattapoisett.
Era un atleta del liceo a tutto tondo che giocava a baseball, remava equipaggio e correva su pista. Si è laureato con un GPA 3.88 ed è stato accettato alla Fitchburg State University per studiare economia, ma a quel punto ha deciso di non andare.
Carter è nata invece l’11 agosto 1996 nel Massachusetts da Gail e David Carter.
Ha frequentato la King Philip Regional High School, a Wrentham.
Aveva sviluppato un disturbo alimentare dall’età di 8 o 9 anni, potrebbe essersi ferita tagliandosi, era sotto prescrizione di farmaci psichiatrici dall’età di 14 anni e ha frequentato un consulto presso il McLean Hospital di Belmont.
Carter e Conrad Roy si sono incontrati in Florida nel 2012 mentre entrambi erano stati in visita a parenti. Dopo questo incontro iniziale, si sono rivisti di persona solo una manciata di volte nel corso di due anni, nonostante abbiano vissuto a soli 56 km di distanza l’uno dall’altro. Invece, si scambiavano principalmente messaggi di testo ed e-mail.
Secondo i documenti del tribunale, Roy sarebbe stato colpito fisicamente da suo padre e maltrattato verbalmente da suo nonno.
Ha cercato di uccidersi nell’ottobre 2012 mentre era abbattuto dopo che i suoi genitori avevano divorziato.
Dopo aver appreso che stava progettando di uccidersi, Carter lo ha ripetutamente scoraggiato dal tentare il suicidio nel 2012 e nel 2014 e lo ha incoraggiato a “ottenere un aiuto professionale”.
Tuttavia, il suo atteggiamento è cambiato nel luglio 2014, quando ha iniziato a pensare che sarebbe stata una “buona cosa aiutarlo a morire”.
A giugno, Roy aveva mandato un messaggio a Carter suggerendo che si comportassero come Romeo e Giulietta , controllando che capisse che si erano uccisi ciascuno.
Roy ha lottato con l’ansia sociale e la depressione per le quali aveva visto diversi terapeuti e consulenti, incluso un terapista cognitivo comportamentale nelle settimane precedenti la sua morte.
Era stato ricoverato in ospedale per un sovradosaggio di paracetamolo all’età di 17 anni; stava parlando con una ragazza che aveva incontrato in un gruppo e lei ha chiamato la polizia.
Da tempo assumeva l’antidepressivo citalopram , noto anche come Celexa.
Negli Stati Uniti, il citalopram porta un avvertimento in scatolaaffermando che potrebbe aumentare il pensiero e il comportamento suicida nei minori di 24 anni.
Nel 2016 il giudice aveva rifiutato la richiesta di fondi della difesa per assumere un esperto su Celexa, definendola “speculativa”.
I video che Roy ha realizzato mentre parlava con una telecamera costituivano una parte importante del caso.

Domenica 13 luglio 2014, a seguito di scambi digitali con Carter mentre interagiva con la sua famiglia, Roy è morto suicida avvelenandosi con i fumi di monossido di carbonio nel suo camion in un parcheggio Kmart a Fairhaven, Massachusetts .
Il funerale di Roy si è tenuto sabato 19 luglio 2014 nella chiesa di Sant’Antonio a Mattapoisett .
In sua memoria è stato istituito il Captain Conrad H. Roy III Scholarship Fund presso il Northeast Maritime Institute di Fairhaven, nel Massachusetts .
Michelle Carter è stata incriminata il 4 febbraio 2015 e chiamata in giudizio il giorno successivo presso il tribunale per i minorenni di New Bedford a Taunton, Massachusetts, con l’accusa di omicidio colposo . Il gran giurì ha trovato abbastanza per accusarla di aver assistito “in modo sconsiderato e sconsiderato” al suicidio. All’epoca aveva 17 anni e il tribunale l’ha incriminata come “giovane delinquente” piuttosto che come “minorenne”, il che significa che poteva essere condannata come adulta.
Il 16 giugno 2017, il giudice Lawrence Moniz del tribunale per i minorenni della contea di Bristol del Massachusetts a Taunton ha dichiarato Carter colpevole di omicidio colposo.
Ha dichiarato prima della sua sentenza che erano le telefonate di Carter con Roy quando era nel suo camion a farsi gas (come descritto dai messaggi di Carter agli amici), piuttosto che i messaggi di testo precedenti , che lo ha portato a uccidersi.
Il giudice Moniz ha scoperto che Roy aveva rotto la “catena dell’autocausazione” verso il suo suicidio quando è uscito dal camion e che è stato l’incoraggiamento sfrenato e sconsiderato di Carter a tornare al camion che ha causato la sua morte.
Il 23 gennaio 2020, Carter è stata rilasciata anticipatamente dal carcere più di tre mesi prima della fine della sua condanna per buona condotta .  La legge dello stato del Massachusetts consente ai detenuti di ridurre la pena di 10 giorni al mese per comportamento esemplare. Carter ha scontato 11 mesi e 12 giorni della sua condanna a 15 mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »