UN INGANNO DI TROPPO

ALIAS: Fool Me Once – A Grande Ilusão – Double piège – In ewiger Schuld – Engaños

Fool Me Once (2024) on IMDb

UN INGANNO DI TROPPO

Quando l'ex soldato Maya vede il marito assassinato in una telecamera segreta, scopre una cospirazione mortale che affonda le sue radici nel passato.

CLICCA QUI - GUARDA QUESTA SERIE TV SU NETFLIX

UN INGANNO DI TROPPO

STAGIONI 1
STATO Conclusa
PRIMA MESSA IN ONDA 1 gennaio 2024
RETE Netflix
DURATA MEDIA EPISODI 48 minuti
GENERI Miniserie Mistero Suspense Romanzo giallo
PAESE ORIGINARIO Gran Bretagna
LINGUA ORIGINALE Inglese
POSIZIONE GEOGRAFICA Europa Gran Bretagna
CARATTERISTICHE DELLA TRAMA Finale a sorpresa
TIPI DI RELAZIONE Colleghi Famiglia Marito moglie
COLLOCAMENTO Grande città
SOTTOGENERE Adattamento
PERIODO DI TEMPO Anni 2020
TIPO O FORMATO TV Miniserie basata su una storia

Crew

Harlan Coben (Creator), David Moore, Nimer Rashed

Writer / Director

Daniel Brocklehurst, Charlotte Coben, Tom Farrelly, Nina Metivier, Yemi Oyefuwa. Novel: Harlan Coben

Screenwriter

Chris Sowden, Alistair Upcraft

Cinematography

David Buckley, Luke Richards

Music

Co-production United Kingdom-United States; Quay Street Productions. Distributor: Netflix

Producer

REGNO UNITO

Country

CAST E PERSONAGGI

Adeel Akhtar nel ruolo del DS Sami Kierce
Natalie Anderson nel ruolo di Claire Walker
Jade Anouka nel ruolo di Nicole Butler
Richard Armitage nel ruolo di Joe
Joe Armstrong nel ruolo di Alexander Dosman
Dino Fetscher nel ruolo di Marty McGreggor
Michelle Keegan nel ruolo di Maya Stern
Laurie Kynaston nel ruolo di Corey Rudzinski
Joanna Lumley nel ruolo di Judith Burkett
Hattie Morahan nel ruolo di Caroline Burkett
James Northcote nel ruolo di Neil Burkett
Emmett J. Scanlan nel ruolo di Shane Tessier
Craige Els nel ruolo dell’allenatore Phil
Daniel Burt nel ruolo di Daniel Walker
Marcus Garvey nel ruolo di Eddie Walker
Laura Gibbons
Dänya Griver nel ruolo di Abby Walker
Natalia Kostrzewa nel ruolo di Izabella
Adelle Leonce nel ruolo di Eva Finn

TRAMA

Fool Me Once è una serie televisiva britannica in otto parti del 2024 realizzata per Netflix da Quay Street Productions, adattata dall’omonimoromanzo di Harlan Coben del 2016 di Danny Brocklehurst. Presenta Michelle Keegan , Richard Armitage , Adeel Akhtar , Emmett J. Scanlan e Joanna Lumley .
È stato presentato in anteprima su Netflix il 1 gennaio 2024.
Una famiglia è stata scossa da due omicidi. Maya Stern guarda le riprese della telecamera di sicurezza di casa sua e vede il marito assassinato, Joe, tornare come un intruso. Nel frattempo, Abby e Daniel, i suoi nipoti, stanno cercando di scoprire la verità sull’omicidio della madre e di vedere possibili collegamenti tra i due casi.

UN INGANNO DI TROPPO - STAGIONI - EPISODI

UN INGANNO DI TROPPO

1 Videos
Play Video

UN INGANNO DI TROPPO

Per la terza volta Richard Armitage recita in una serie Netflix basata su un libro di Harlan Coben. Il primo era Adam Price in The Stranger (2020), il secondo era Ray Levine in Stay Close (2022) e in questo terzo (2023) era Joe Burkett.

Dopo che Joe Burkett muore, lasciando dietro di sé sua moglie, Maya, e la loro figlia, Lily, Eva, l’amica di Maya, si preoccupa per la sicurezza della coppia nonostante il passato di Maya nell’esercito. Pertanto, regala alla sua amica una cornice per foto con una telecamera nascosta in modo che Maya possa tenere d’occhio il suo bambino mentre è al lavoro. Tuttavia, l’inquadratura finisce per essere un catalizzatore di qualcosa di molto più grande quando cattura filmati di Joe Burkett in carne ed ossa all’interno della stanza dei giochi di Lilly.
Dopo aver assistito allo stesso, Maya affronta Izabella, la tata di Lilly e amica di famiglia di lunga data di Joe. Tuttavia, lo scontro termina con Izabella che attacca Maya e fugge con la scheda SD contenente il filmato di Joe, che l’altra donna cancella rapidamente. Di conseguenza, a Maya non rimangono altro che affermazioni isteriche. Il suo passato nell’esercito, che si è concluso con un congedo dopo che un informatore ha fatto trapelare filmati del suo coinvolgimento nella morte di civili, spinge ulteriormente Judith Burkett, la suocera di Maya, a insistere che la sua reazione è il risultato del suo disturbo da stress post-traumatico non trattato.
Nel frattempo, Sami ottiene una pista sul caso di Joe dopo che i rapporti balistici indicano che Joe e Claire, la sorella di Maya, morta in una rapina in casa, sono morti per la stessa pistola. Per lo stesso motivo, Eddie, il marito di Claire, diventa nuovamente sospettato nonostante l’alibi precedentemente fornito. Allo stesso modo, Sami e il suo nuovo partner, Marty McGreggor, rimangono sospettosi nei confronti di Maya.
Maya, da parte sua, indaga per conto proprio e scopre che Claire possiede un telefono prepagato sul quale ha litigato con uno sconosciuto giorni prima della sua morte. In quanto tale, Maya curiosa tra le cose di Claire, ancora preservate da Eddie in lutto e dai suoi figli. Tra gli effetti personali della donna defunta, Maya trova il telefono utilizzato solo per comunicare con un telefono in un vecchio luogo di giochi.
Tuttavia, le indagini di Maya non passano inosservate alla famiglia di Claire, costringendo i suoi figli a guardare nelle scatole della madre, che rivelano l’esistenza di un fratellastro nato dalla relazione di Claire con Alexander, una vecchia avventura. Mentre i ragazzi indagano sulla stessa cosa, Maya si rende conto che Claire ha incontrato qualcuno nella sala giochi, che potrebbe anche essere il misterioso stalker che Maya ha conquistato negli ultimi giorni. Alla fine, dopo un accurato inseguimento, Maya scopre l’identità dello stalker: Corey, lo stesso uomo i cui articoli hanno rovinato la carriera di Maya.
Maya scopre anche che Corey era in contatto con Claire prima che la donna morisse. Come si è scoperto, dopo che Corey ha fatto trapelare il filmato iniziale dell’attacco di Maya ai civili, Claire lo ha convinto a non rilasciare mai l’audio, sapendo che sarebbe stato peggio per sua sorella, che era già una persona odiata a livello nazionale. In cambio, Claire accettò di fare chiarezza sulla Burkett Enterprise, che Corey sospettava fosse coinvolta in pratiche farmaceutiche non etiche.
Inoltre, Corey crede anche che Claire abbia ricevuto aiuto da Joe poiché anche l’uomo lo ha contattato, esprimendo interesse per un incontro il giorno prima della sua morte. Di conseguenza, Maya finisce per seguire Tommy Dark, un uomo misterioso che, secondo Corey, i Burkett hanno corrotto per 26 anni. Sebbene la donna non trovi indizi su Tommy, viene a sapere di una possibile connessione tra lui e Andrew Burkett, il fratello morto di Joe.
Per lo stesso motivo, Maya crede che Judith abbia pagato Tommy per mantenere segreta la morte di Andrew, un suicidio nascosto come un incidente sullo yacht del primo. Nel frattempo, i figli di Claire, Abbey e Dan, finiscono per rintracciare il loro fratellastro da Louise, un ragazzo della squadra di football di Abbey. Inoltre, scoprono che Louise era in contatto con Claire prima che morisse e che è uscita con lei alcune volte, incluso un criptico viaggio in una scuola privata.
Una volta che Maya viene a conoscenza delle stesse informazioni, si rende conto che la scuola privata è la stessa che i Burkett frequentano da anni, inclusi Joe e Andrew. Dopo qualche ulteriore ficcanaso e audaci minacce al preside, Maya scopre la misteriosa morte di Theo Maro, il migliore amico di Andrew. Inoltre, scopre anche un nome, Christopher Swain, compagno di scuola di Joe, che sembra rilevante.
Alla fine, Maya rintraccia Christopher in un centro di riabilitazione di alto profilo, dove scopre che Joe era direttamente responsabile della morte di Theo dopo aver convinto i suoi amici a fare uno scherzo troppo oltre. Allo stesso modo, ha anche spinto Andrew giù dallo yacht sotto copertura notturna quando il senso di colpa di suo fratello lo ha riempito del desiderio di confessare il loro crimine. Alla fine, Maya riesce anche a mettere all’angolo Izabella da sola e costringerla a rispondere sotto la minaccia delle armi riguardo alla morte di Joe e alla sua apparizione nel filmato di Nanny Cam.

Joe è morto? Come è morto Joe?
Anche se la ricomparsa di Joe sulla Nanny Cam dà il via agli eventi dello show, Maya insiste sul fatto che suo marito è davvero morto e cerca di trovare una risposta alternativa per l’evento. Più di ogni altra cosa, è sospettosa del comportamento losco di Izabella, così come dei cumuli di segreti che continuano a scoprire man mano che Maya indaga su suo marito. Inoltre, la sua determinazione aumenta di dieci volte dopo aver appreso che potrebbe riuscire a trovare risposte sulla morte di sua sorella districando il misterioso passato di suo marito.
Tuttavia, lo stesso implica Maya in un modo che è difficile notare fino alla confessione di Izabella. Maya non vacilla mai nella sua fede che Joe sia morto. Anche se Maya era con Joe al momento della sua morte, non vide il suo corpo prima della sua sepoltura. Inoltre, la sorella di Joe, Caroline, ha costantemente alimentato Maya con idee sulla possibilità che Joe sia vivo, sospettando che Judith muova fili sinistri.
Tuttavia, Maya crede che qualcuno abbia violato la Nanny Cam e modificato il filmato per disturbarla. Pertanto, mentre tiene Izabella e il suo partner, Luka, sotto tiro, chiede risposte sullo stesso.
Pertanto, Izabella e Luka rivelano di aver inscenato il tutto utilizzando una controfigura e un deepfake. La coppia lavorava sotto il comando di Judith, che voleva liberarsi di Maya poiché sospettava che sua nuora avesse ucciso suo figlio. Ancora più sorprendente, Judith non aveva tutti i torti.
Shane, il fedele amico e collega militare di Maya, aiuta Maya nelle sue indagini da molto tempo. Non solo, ma l’ha anche aiutata quando Claire è morta, lasciando sua sorella irrequieta e alla disperata ricerca di risposte. Tuttavia, anche se aveva iniziato a sospettare che suo marito Joe fosse coinvolto nella morte di sua sorella, non voleva crederci. Maya era un’attenta osservazione e il suo addestramento militare le aveva insegnato ad affrontare situazioni imprevedibili.
Joe era l’unico ad avere accesso al suo arsenale di armi rinchiuso a casa. Inoltre, Maya ha trovato le sue impronte digitali sulla sua pistola Glock-17 nascosta, anche se spesso affermava di non amare le armi da fuoco. Peggio ancora, la morte di Claire suscita naturali sospetti poiché il presunto rapinatore non ha portato con sé alcun oggetto di valore, soprattutto perché la sua casa non aveva nulla di valore.
Pertanto, Maya recupera un proiettile dalla sua Glock-17 segreta e chiede a Shane di eseguire un’analisi balistica su di esso per scoprire se corrisponde al proiettile usato dall’aggressore di Claire. Ahimè, era un abbinamento perfetto. In quanto tale, Maya non poteva più negare che l’uomo che aveva sposato e dal quale aveva avuto un figlio non era quello che sembrava essere. Invece, è stato lui l’uomo che ha ucciso sua sorella.
Alla fine, ha affrontato Joe riguardo al suo segreto dopo averlo invitato in modo criptico in un parco a tarda notte. Lì, gli lanciò accuse per irritarlo in un disperato tentativo di dimostrare la sua innocenza. Tuttavia, Joe ha dimostrato la sua immoralità solo puntando una pistola contro sua moglie per farla tacere. Tuttavia, Maya aveva previsto questo scenario. Quindi, ha sostituito la sua Glock-17 funzionante con una disattivata.
Alla fine, Joe dimostra la sua realtà tentando di uccidere Maya, che si rende conto che non può lasciare che suo marito se ne vada poiché comprerebbe facilmente la sua via d’uscita dai guai. Pertanto, per vendicarsi della morte di sua sorella, Maya ha ucciso Joe, inscenando la sua morte in modo che sembrasse un furto con scasso andato storto. Mentre rivela questa verità a Shane, le indagini di Sami lo portano alle stesse risposte.

Perché Joe ha ucciso Claire?
Anche se il coinvolgimento di Joe nell’omicidio di Claire spiega le motivazioni di Maya dietro l’uccisione del proprio marito, solleva la questione della motivazione di Joe. Joe ha preso parte a molte cose losche in passato, comprese due morti avvenute nell’arco di pochi mesi. A scuola, Joe era invidioso di Theo, il nuovo studente con borsa di studio, che incantava tutti con il suo umorismo, il suo spirito e le sue eccezionali abilità calcistiche. Di conseguenza, convinse i suoi amici a rapire Theo dalla sua stanza per uno scherzo di nonnismo, legandolo a una sedia e incanalandogli alcol in gola.
Tuttavia, Joe si rifiutò di fermarsi anche quando l’alcol iniziò a soffocare Theo, che era contorto nei suoi confini. Alla fine, Theo morì di avvelenamento da alcol, liquidato come un incidente con i nomi di Joe e dei suoi amici completamente in chiaro. Allo stesso modo, la coscienza di Andrew lo ha portato alla morte, anch’essa per mano di Joe. Claire ha scoperto il coinvolgimento di Joe in queste due morti mentre curiosava nella famiglia Burkett per conto di Corey.
Corey è un blogger noto come “Corey Whistle”, che svela dure verità sulle persone. Dopo aver appreso del coinvolgimento di Burkett nella manomissione della droga , l’uomo ha iniziato a perseguire il caso della ricca famiglia e ha trovato una fonte interna in Claire. Pertanto, con la posizione di Claire come dipendente della Burkett e membro della famiglia, anche se per matrimonio, Corey è stato in grado di mettere le mani su informazioni sensibili di ogni tipo. Tuttavia, lo stesso ha messo un bersaglio sulla schiena di Claire.
Una volta che i Burkett si resero conto di ciò che Clarie aveva fatto, Judith mandò Joe a cercare la sorella di Maya. Dato il passato di Joe, ha ottenuto un ruolo di mercenario all’interno della famiglia e ha anche risolto in precedenza i problemi della famiglia Burketts con l’omicidio. Così, Joe devasta senza sforzo la vita di Claire. Ripercorre anche le sue indagini e risolve le questioni in sospeso, come Tommy Dark. Alla fine, la morte di Claire, e successivamente l’omicidio di Joe per mano di Maya, finiscono per essere le conseguenze del piano di Judith di tenere nascoste le attività illegali della sua azienda.

Cosa succede a Maya? Lei muore?
Considerando che Claire è stata uccisa dai Burkett per aver indagato sulle loro strade, un futuro simile sembra inevitabile per Maya, che segue le orme di sua sorella. Dall’indagine sulla morte di Andrew e sul legame di Tommy Dark con i Burkett al lavoro con Corey, Claire ha causato problemi a Judith a destra e sinistra. Tuttavia, la legge arriva per Maya prima che possa farlo l’altra donna.
Anche se il peggioramento della salute di Sami lo ha costretto alla sospensione, arriva comunque alla porta di Maya per arrestare la donna una volta che si rende conto che ha ucciso Joe. Ciò nonostante, Maya riesce a convincerlo a lasciarla andare rivelandogli tutta la verità sui Burkett e sui loro numerosi crimini. Corey è riuscito a portare alla luce abbastanza informazioni sulla famiglia da sapere che la loro azienda ha falsificato i risultati dei test per immettere farmaci dannosi sul mercato a scopo di lucro.
Di conseguenza, i farmaci Burkett Pharmaceutical hanno provocato numerosi decessi. A quanto pare, la salute di Sami è un’altra vittima dei farmaci dell’azienda. Pertanto, l’ex poliziotto permette a Maya di mettere in atto il suo piano, in cui vuole portare la verità sui Burkett al mondo. Così, alla fine, Maya arriva alla tenuta Burkett per affrontare Judith e i suoi due figli rimasti, Caroline e Neil.
Durante lo scontro, Maya getta i panni sporchi della famiglia. Sebbene Judith cerchi di negarlo, cade nella trappola della donna quando parla della morte di Claire e Joe. Nel tentativo di convincere Maya a confessare l’omicidio di Joe, Judith si dimentica di screditare le affermazioni della donna. Tuttavia, anche dopo la sua confessione, Maya insiste che se il suo segreto venisse a galla, questo non farebbe altro che svelare i crimini della famiglia Burkett.
A quel punto, Neil diventa abbastanza agitato da afferrare la pistola di Maya e puntarla sulla donna. In quanto Burkett, Neil è abituato a fare ciò che vuole senza preoccuparsi delle conseguenze. Pertanto, nel comfort di casa sua, preme il grilletto contro sua cognata, uccidendola senza rimorsi per assicurarsi che porti con sé nella tomba i segreti della sua famiglia. Tuttavia, Maya aveva previsto la stessa cosa.
Prima di affrontare la famiglia di Joe, Maya ha installato la Nanny Cam sul caminetto della stanza, consentendo la visuale della stanza alla telecamera. Inoltre, Corey e Sami hanno violato la telecamera per trasmettere in live streaming le riprese su Internet. Pertanto, il mondo osserva lo svolgersi degli eventi mentre Judith confessa i loro crimini, seguita da Neil che preme il grilletto. Maya ha posizionato strategicamente la pistola in modo che Neil potesse accedervi da vicino, sapendo che l’uomo egoista non avrebbe potuto resistere a usarla contro di lei.
Tuttavia, ciò significa che Maya ha sempre avuto intenzione di sacrificare la sua vita per portare al mondo la brutta verità dei Burkett. In un certo senso, il suo sacrificio finale è stato un modo per pentirsi delle sue azioni militari, in cui ha attaccato di proposito i civili nel tentativo di salvare la sua squadra.
Maya potrebbe aver impartito qualcosa di negativo al mondo, ma se ne va portando alla luce lo scandalo Burkett Pharmaceutical, salvando la vita di centinaia di persone che sarebbero rimaste vittime dei loro farmaci. Anni dopo, Lilly, la figlia di Maya cresciuta da Eddie, chiama il suo primogenito con il nome di sua madre per mantenere viva l’eredità di Maya.

Translate »