YOUR HONOR

Your Honor (2020) on IMDb

YOUR HONOR

Un giudice che affronta le sue convinzioni più profonde quando suo figlio è coinvolto in un mordi e fuggi che coinvolge una famiglia criminale organizzata. Affronta una serie di scelte impossibili e scopre fino a che punto si spingerà un padre per salvare la vita di suo figlio.

GUARDA LA SERIE

scheda

  • STATO Continua
    PRIMA MESSA IN ONDA 6 dicembre 2020
    SOCIETÀ DI PRODUZIONE Studi televisivi della CBS
    DURATA MEDIA EPISODI 56 minuti
    GENERI Crimine Drammatico Thriller
    PAESE D’ORIGINE Stati Uniti d’America
    LINGUA ORIGINALE inglese
    POSIZIONE GEOGRAFICA America/Stati UnitiNord America
    CARATTERISTICHE DELLA TRAMA Vendetta
    TIPI DI RELAZIONE Figlio – padre
    SOTTOGENERE Adattamento
    TIPO O FORMATO TV Dramma basato su una storia

Director

Peter Moffat (Creator), Edward Berger, Eva Sørhaug, Clark Johnson

Screenwriter

Peter Moffat, Shlomo Mashiach, Jennifer Cacicio, Alison McDonald, David Matthews, Frank Baldwin, Ron Ninio, Dewayne Darian Jones, Joey Hartstone. Play: Peter Moffat

Music

Volker Bertelmann

Cinematography

James Friend, John Lindley

Producer

CBS Television Studios, Scripted World. 

Distributor: Showtime

Country

YOUR HONOR

CAST E PERSONAGGI

Principale 
Bryan Cranston nei panni di Michael Desiato, un giudice di New Orleans , disposto a tutto per proteggere suo figlio
Hunter Doohan nei panni di Adam Desiato (stagione 1; stagione 2 ricorrente), il figlio di Michael coinvolto in un mordi e fuggi che ha ucciso il figlio del capo di una famiglia criminale organizzata a New Orleans
Hope Davis nei panni di Gina Baxter, la spietata moglie di un boss della mafia di New Orleans e madre del ragazzo ucciso da Adam
Sofia Black-D'Elia nei panni di Frannie Latimer (stagione 1), l'interesse amoroso di Adam e insegnante che conosce il suo segreto
Isiah Whitlock Jr. nei panni di Charlie Figaro, un politico con legami con la criminalità organizzata e il migliore amico di Michael
Michael Stuhlbarg nei panni di Jimmy Baxter, il capo di una famiglia criminale organizzata, il marito di Gina e il padre del ragazzo ucciso da Adam
Carmen Ejogo nei panni di Lee Delamere (stagione 1), l'ex protetto di Michael e un avvocato che convince ad accettare il caso di Kofi
Andrene Ward-Hammond nei panni di "Big Mo" (stagione 2; stagione ricorrente 1), il leader di Desire, una banda criminale nel Lower Ninth Ward
Keith Machekanyanga nei panni di Trey "Little Mo" Monroe (stagione 2; stagione ricorrente 1), il braccio destro di Big Mo
Benjamin Flores Jr. nei panni di Eugene Jones (stagione 2; stagione ricorrente 1), il fratello minore di Kofi Jones e membro dei Desire
Lilli Kay nei panni di Sofia "Fia" Baxter (stagione 2; stagione ricorrente 1), la figlia di Gina e Jimmy che diventa la fidanzata di Adam ignara di aver ucciso suo fratello
Jimi Stanton nei panni di Carlo Baxter (stagione 2; stagione ricorrente 1), il figlio maggiore di Gina e Jimmy, che è stato rilasciato dalla prigione dell'Angola dopo che Adam ha ucciso suo fratello

Ricorrente
Amy Landecker nei panni di Nancy Costello, un detective a cui Michael chiede aiuto
Tony Curran nei panni di Frankie, un socio dell'organizzazione criminale di Jimmy
Lamar Johnson nei panni di Kofi Jones, un giovane che è stato costretto da Little Mo a prendersi la colpa per il mordi e fuggi di Adam
Chet Hanks nei panni di Joey Maldini, il migliore amico di Carlo che lavora anche per Jimmy
David Maldonado nei panni del tenente Brendan Cusack, un ufficiale NOPD corrotto con legami con Jimmy, la banda dei desideri e Charlie
Melanie Nicholls-King nei panni di "Female" Jones, la madre di Kofi ed Eugene
Sampley Barinaga nei panni di Wesley, il migliore amico di Adam
Lorraine Toussaint nei panni del giudice Sara LeBlanc, capo della giustizia presso lo stesso tribunale in cui lavora Michael
Mark Margolis come Carmine Conti (stagione 2), il padre di Gina [10]
Mark O'Brien nei panni di padre Jay (stagione 2), il prete cattolico romano della famiglia Baxter

Special guest star
Margo Martindale nei panni di Elizabeth Guthrie, senatrice statale, suocera di Michael e nonna materna di Adam
Maura Tierney nei panni di Fiona McKee, un pubblico ministero presso lo stesso tribunale in cui lavora Michael
Rosie Perez nei panni di Olivia Delmont (stagione 2), assistente procuratore degli Stati Uniti per il distretto orientale della Louisiana

TRAMA

Your Honor è una serie televisiva drammatica americana con protagonista Bryan Cranston , adattata dalla serie TV israeliana Kvodo È stato presentato in anteprima su Showtime il 6 dicembre 2020. Sebbene ordinato come miniserie , nell'agosto 2021, la serie è stata rinnovata per una seconda stagione che è stata presentata in anteprima il 15 gennaio 2023. Nel luglio 2022, è stato riferito che la seconda stagione sarebbe stata l'ultima. 
Michael Desiato è un importante e rispettato giudice di New Orleans . Quando suo figlio adolescente Adam uccide un altro adolescente in uno scontro accidentale mordi e fuggi, Michael incoraggia suo figlio a costituirsi, ma cambia rapidamente idea quando scopre che il ragazzo che suo figlio ha colpito era il figlio di un boss della mafia . Michael decide di proteggere suo figlio, il che accende un gioco pericoloso pieno di nascondigli, bugie, custodia segreta e scelte molto difficili.

 

YOUR HONOR - TRAILER

YOUR HONOR - STAGIONI- EPISODI

Elizabeth ha detto ad Adam la verità sulla relazione di sua madre, e quando Michael lo viene a sapere, si arrabbia con sua suocera. Lee poi va da Big Mo, e il primo scopre che Desire non aveva nulla a che fare con la morte di Rocco e che l’auto non era stata nemmeno rubata fino al giorno dopo la morte di Rocco. Adam e Michael hanno una conversazione onesta ma illuminante sulla vicenda, mentre Jimmy e Carlo parlano del processo e di come Carlo debba intensificare per assicurarsi la propria libertà.
Durante la testimonianza, Carlo mente spudoratamente sull’omicidio di Kofi per legittima difesa. Fiona poi chiede a Carlo come Kofi abbia potuto lasciare la cella dopo l’aggressione dato che le porte si chiudono dall’interno e non possono essere aperte senza una guardia. Inoltre, riproduce un video che mostra che la porta non era mai stata chiusa a chiave, accennando così a un omicidio premeditato. Nancy visita il cimitero e l’uomo al cancello le dice che gli uomini di Desiato erano venuti al cimitero un giorno dopo l’anniversario della morte di Robin. Quindi interroga Michael al riguardo, ma Charlie lo salva inconsapevolmente dalla conversazione.
Michael e Charlie poi parlano del coinvolgimento di Adam e del processo, e Charlie si rende conto della posta in gioco. Dice anche a Nancy la verità: Michael sta solo cercando di proteggere suo figlio. Più tardi, Lee affronta anche Michael e gli chiede se ha qualcosa a che fare con la morte di Rocco. Quando lui risponde negativamente, si rende conto che Adam era invece al volante. I due hanno una conversazione accesa ma emotiva sulla giustizia e la genitorialità, e lei vuole che Michael riapra il caso dell’accusa in modo che Eugene possa testimoniare.
Il giudice, vedendo Adam e Fia insieme in tribunale, non lascia che Eugene prenda la parola perché Michael sa che altrimenti la vita di Adam sarebbe in pericolo. Dopo una pudica ma paralizzante conversazione con Jimmy, Michael lascia una “nota di un giurato” sul tavolo dell’avvocato. Gli ultimi momenti di Rocco, catturati durante la chiamata al 911, vengono riprodotti in tribunale. Gina e Adam lasciano l’aula separatamente. Jimmy viene a consolare sua moglie ei Baxter notano che Adam sta usando il suo inalatore. Poiché questa era una delle uniche cose rimaste sulla scena del crimine, Jimmy sospetta che il responsabile sia Adam invece di Michael.


Il finale dell’episodio 10 di Your Honor: Adam è morto?
Per proteggere suo figlio, Michael ha infranto le regole. L’uomo che un tempo difendeva la giustizia e gli ideali è ora il capro espiatorio di Jimmy Baxter. Dopotutto, se Michael non avesse manovrato il sistema legale in quel modo, Carlo sarebbe stato giudicato colpevole. Invece, la giuria assolve Carlo per l’omicidio di Kofi. Per festeggiare, i Baxter organizzano una serata nel loro hotel e Fia invita Adam. Prima di entrare, Adam spegne il telefono. Jimmy chiama Michael e dice al giudice che suo figlio è in albergo e minaccia essenzialmente di ferire Adam.
Michael corre lì, ma le guardie di sicurezza non lo lasciano entrare. Nel caos che ne segue, Eugene si intrufola nell’albergo e punta una pistola contro Carlo. Tuttavia, Carlo si muove e il proiettile colpisce invece Adam. La morte di Adamo, oltre che tragica, può essere descritta solo con la parola “ironia”. Sebbene lo spettacolo non affermi mai esplicitamente che il proiettile sia fatale, i parallelismi tra la morte di Rocco e il calvario di Adam rendono abbastanza evidente che Adam, sfortunatamente, è morto in modo simile a Rocco. Dopotutto, entrambe le morti sono accidentali ed entrambi gli uomini non potevano respirare mentre giacevano a terra, morenti.
L’altro motivo per cui la morte di Adam è ironica è che era quasi inevitabile. Eugene è colui che finisce per uccidere Adam. Se Michael avesse lasciato testimoniare Eugene al processo di Carlo, quest’ultimo sarebbe stato (molto probabilmente) dietro le sbarre. Ciò significa che non ci sarebbe stata nessuna festa in albergo e che né Adam né Eugene sarebbero stati nella stessa stanza quella notte. Tuttavia, se Carlo dovesse essere condannato, Jimmy probabilmente non risparmierebbe comunque la vita di Adam. Evidentemente, e purtroppo, gli uomini di Desiato erano stati scacco matto.

Michael sarà condannato?
Nel finale di stagione, tutti quelli vicini agli uomini Desiato conoscono essenzialmente la verità. Che si tratti di Charlie, Nancy o Lee, sanno che Adam e non Michael era al volante. Tuttavia, Lee sottolinea anche giustamente che nel tentativo di proteggere suo figlio, le azioni di Michael hanno provocato la morte di almeno cinque persone, incluso Kofi. Ora che tutti sanno la verità, ci saranno conseguenze per il giudice o gli daranno tregua?
Onestamente, sembra che le numerose morti siano qualcosa con cui Michael dovrà convivere. Lee ha già chiarito che non vuole più stare con lui, e sia Nancy che Charlie gli concedono il beneficio del dubbio. Inoltre, l’intera motivazione di Michael era proteggere suo figlio. Ma con la morte di Adam, sembra altamente improbabile che il giudice venga perseguito per il suo coinvolgimento nell’intero calvario. Coloro che conoscono la verità, molto probabilmente, capiranno che Michael ha pagato il prezzo più alto: nessuna prigione sulla Terra potrebbe “riformarlo” ora. Quindi, non lo denuncerebbero in primo luogo.

I Baxter si sentiranno in colpa?
Fia è colei che invita Adam in albergo per festeggiare l’assoluzione del fratello. Jimmy chiama Michael e, nel tentativo di tormentare il giudice, abbraccia anche Adam. Il mafioso sta chiaramente giocando con i sentimenti di Michael, il che fa solo discutere ancora un po’ quest’ultimo con le guardie di sicurezza. Eugene ne approfitta per entrare in albergo, e sappiamo cosa segue. Quindi, i Baxter si sentiranno in colpa per qualcosa del genere?
Dalle loro reazioni iniziali di orrore e dolore, è evidente che i Baxter sono colpiti dalla morte di Adam, direttamente o indirettamente. Pertanto, sono destinati a sentirsi in colpa per questo. Fia, che ama Adam, è un disastro assoluto. Jimmy cerca di consolare sua figlia, ma lo sguardo sul suo viso è uno che non dimenticheremo presto. Come padre il cui figlio è stato ucciso da Adam, forse una parte di lui si sente… vendicata? Ma in fondo, Jimmy può simpatizzare con Michael. Dopotutto, perdere un figlio è il peggior incubo di un genitore, e né Jimmy né Michael si risveglieranno presto.
Inoltre, Fia probabilmente impiegherà molto tempo per riprendersi dall’intero calvario, soprattutto perché si sta ancora riprendendo dalla perdita di suo fratello. Una parte di lei si sentirà sempre in colpa per essere stata lei a invitare Adam in albergo. Jimmy, che ha già perso suo figlio, potrebbe anche sentirsi in colpa quando vede sua figlia triste. Certo, non ha ucciso direttamente Adam, ma è di conseguenza il suo tormento di Michael che dà a Eugene la finestra per entrare.

SERIE TV COME "YOUR HONOR" DA VEDERE

ACQUISTA SU AMAZON

Your Honor [DVD] [2021]

24,14
Amazon.it
as of Gennaio 31, 2023 10:24 am
 

YOUR HONOR

Peter moffat è lo showrunner, produttore e autore di diversi episodi, accanto a lui ci sono robert e michelle king in produzione, bryan cranston è il protagonista nei panni di un giudice inflessibili che si ritrova a dover gestire una situazione inaspettata.

 Il thriller your honor, di 10 episodi, dai creatori di good wifee good fight robert e michelle king, ha come protagonista bryan cranston di breaking bad nei panni di un rispettato giudice di new orleans il cui figlio adolescente è coinvolto in un incidente mortale dal quale scappa.

 Oltre bryan cranston troviamo, michael stuhlbarg ( boardwalk empire) che è il co-protagonista nel ruolo del temuto mafioso, con hope davis ( for the people ) che interpreta la molto più spaventosa moglie.

you honor bryan cranston
Un film indiano “Dhrishyam” pubblicato in malayalam nel 2013 e in hindi nel 2015 sembrano essere l’ispirazione per questo spettacolo. In “Dhrishyam” la figlia di un operatore via cavo uccide il figlio di un ispettore generale di polizia per legittima difesa. C’è anche una versione israeliana (lo spettacolo originale, datato 2017).

Hunter Doohan ha interpretato la versione adolescente del personaggio principale di “Truth be Told”, interpretato da Aaron Paul. Per 5 stagioni, i personaggi di Bryan Cranston e Aaron Paul hanno avuto una pseudo relazione padre-figlio in “Breaking Bad”.

you honor bryan cranston
you honor bryan cranston

YOUR HONOR – SOUNDTRACK

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »